Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
LG V30

LG V30

di Luca Pierattiniaggiornato il 31 luglio 2018
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su LG V30 presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 16 Giugno 2019.
LG V30, tutto quello che sappiamo sull'ultimo phablet coreano

Presentato alla vigilia di IFA 2017, lo smartphone LG V30 è l’emblema della ventata di novità in casa LG. Lo smartphone top di gamma coreano prosegue lungo il solco tracciato dalla serie “V” della compagnia ma solo sulla carta, andando infatti a rinnovare il form-factor e abbandonando il tanto chiacchierato mini-display frontale che in precedenza aveva reso celebre questa linea di dispositivi. Ed è nella versione 2018, annunciata al Mobile World Congress di Barcellona, a mettere il piede sull’acceleratore grazie all’integrazione con l’intelligenza artificiale di LG, focalizzata sul riconoscimento vocale e delle immagini.

LG V30 news e caratteristiche ufficiali

Invariate le altre caratteristiche, a partire dal design: LG V30 presenta con un form-factor alquanto rinnovato: il display con diagonale da 6 pollici FullVision con cornici ancor più sottili, va a migliorare quanto già fatto dalla compagnia con LG G6, avvicinandosi maggiormente a quanto già visto su Samsung Galaxy S8. Con LG V30 il colosso sudcoreano ha deciso di puntare proprio tutto sul display implementando per la prima volta un pannello OLED sui propri smartphone e garantendosi così dei neri assoluti ed un contrasto tra i colori ancora più accentuato. Notevole anche la definizione stessa del display, dotato di risoluzione QHD+ (2880 x 1440 pixel) con formato 18:9 (come LG G6) e arricchito dal supporto alla tecnologia HDR10. Il design del dispositivo è molto elegante e presenta dei bordi lievemente arrotondati che permettono di ottenere un saldo grip alla mano. Le cornici sono molto sottili ed in generale il device risulta essere molto leggero. Il pulsante di accensione, in questo caso, è stato spostato direttamente sul sensore d’impronte digitali presente sul retro della scocca.

Ma è nel comparto fotografico che LG prova a sorprenderci. Dotato di una fotocamera grandangolare, installata sia sul retro, che sulla parte frontale dello smartphone, LG V30sfrutta una doppia fotocamera posteriore, dove vengono accostati due sensori con lenti in vetro Crystal Clear, rispettivamente da 16 MP e da 13 MP, che alternano riprese “standard” a quelle grandangolari. Queste dispongono di un’apertura focale f/1.6, che permette di migliorare notevolmente il passaggio della luce verso il sensore, migliorando di conseguenza i propri scatti. Tra le altre funzionalità della fotocamera troviamo un sistema di stabilizzazione ottica (OIS) ed uno di stabilizzazione elettronica (EIS), mentre troviamo inoltre un autofocus ibrido che combina un rilevamento del fuoco a fasi (PDAF) ed uno laser. Anche la fotocamera anteriore, con sensore da 5 MP, permette di effettuare il cambio tra modalità “standard” e quella grandangolare, ma in questo caso il tutto avviene solo via software, e non tramite uno “switch” tra i due sensori.

Molto interessante la modalità video, che attraverso un sistema preimpostato di 15 effetti cinematografici permette di arricchire le proprie riprese di effetti che comunemente non è possibile aggiungere a video registrati da uno smartphone. Il lato multimediale è poi arricchito da un sistema audio Hi-Fi Quad DAC, con supporto alla tecnologia ESS SABRE ES9218P. Per testare al meglio le potenzialità in campo audio di LG V30, poi, questo viene venduto con un paio di auricolari ad alta qualità targati B&O Play.

Al contrario dei modelli precedenti della linea “V” di LG, questo smartphone non presenta il mini-display che in passato ha reso famosa questa gamma di device. Tale funzionalità è infatti passata ora alla linea “Q” di LG e potete trovarla nella sua ultima rivisitazione su LG Q6, annunciato solo qualche settimana fa. Passando alle specifiche tecniche, invece, sappiamo che LG V30 arriva in dotazione di un SoC Qualcomm Snapdragon 835, in grado di supportare anche la realtà virtuale firmata Google Daydream. Ad affiancare il processore troviamo un poi un quantitativo di RAM pari a 4 GB LPDDR4x, accostato a 64 GB o 128 GB di memoria UFS 2.0 ultrarapida, espandibile ulteriormente tramite micro SD fino a 2 TB di memoria ROM aggiuntivi. La variante da 128 GB porta il nome di LG V30+.

A completare la scheda tecnica troviamo poi la presenza di una batteria da 3300 mAh, mentre lato software è presente il sistema operativo Android Nougat 7.1.2, con patch di sicurezza risalenti a settembre 2017. Il dispositivo è poi protetto da certificazione IP68, che lo rende impermeabile ad acqua e polveri. Per quanto riguarda la connettività, infine, troviamo un modulo WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, un modulo LTE-A4 ed uno NFC, ed infine un connettore USB Type-C.

6 settembre 2017
LG V30, tutte le impressioni nella nostra anteprima da IFA 2017

Abbiamo avuto modo di provare con mano il nuovo LG V30 e fin da subito siamo rimasti sbalorditi dal suo design estremamente elegante e al contempo leggero e pratico. Con i suoi 158 grammi di peso, infatti, questo smartphone risulta essere una piuma in mano, sebbene comunque il device sia ricoperto di una scocca metallica alquanto solida. A primo acchito la mancanza di un pulsante d’accensione dedicato solo ed esclusivamente a questa funzionalità ci ha lasciati un po’ così, tuttavia dopo pochi minuti d’utilizzo è risultato molto comodo utilizzare direttamente il sensore d’impronte digitali – posto sul retro – per risvegliare il display del dispositivo. Il tutto poi è reso più comodo anche dalla presenza del sistema “double tap to wake”, che permette di riattivare il display semplicemente esercitando un doppio tap sullo schermo.

LG V30 in anteprima

Il display che LG V30 porta con sé è davvero mozzafiato: fin da subito è infatti possibile apprezzarne la vastità, oltre che i colori ben accesi favoriti dall’utilizzo di un pannello OLED. Molto interessanti anche le aggiunte software soprattutto quelle relative al comparto fotografico. Registrando un video è infatti possibile accedere ad una serie di effetti cinematici in grado di rendere le nostre registrazioni molto più interessanti. Tra tutte abbiamo indubbiamente apprezzato lo “zoom cinematico assistito”, che permette di inquadrare un determinato punto dello scenario per zoomarlo gradualmente in maniera molto ben riuscita, che ricorda da vicino quell’effetto di zoom che solitamente vediamo sulle pellicole trasmesse sul grande schermo. Il dispositivo, poi, è molto reattivo: in questo senso lo Snapdragon 835 di rivela nuovamente una garanzia.

Il tutto è poi condito da Google Assistant (ovviamente non ancora in lingua italiana), accessibile tramite un tap prolungato sul pulsante Home. Lato software troviamo ahimè ancora il sistema operativo Android Nougat alla sua ultima release, sebbene avremmo apprezzato maggiormente un rilascio già completo di Android Oreo 8.0, annunciato solo qualche settimana fa. Per quanto la fotocamera posteriore possa convincere, grazie anche alla presenza di un doppio sensore che è possibile alternare tramite un semplice tap, lo stesso non si può dire di quella anteriore, da soli 5 MP, che non regala di certo i migliori scatti, sicuramente non all’altezza di uno smartphone top di gamma com’è il caso di LG V30.

LG V30 fotocamera e UI

7 settembre 2017
LG V30, prezzi e disponibilità in Italia

LG V30 news su prezzo e data di uscita in Italia

LG V30 è già disponibile all’acquisto in Italia, ad un prezzo inferiore rispetto a quello di listino (899,99€ per LG V30 e a 949,99€ per la variante LG V30+).

LG V30
Prezzo consigliato: € 899.9Prezzo: € 357.39
2 ottobre 2017
LG V30, l'intelligenza artificiale al servizio della fotocamera

Lo smartphone LG V30 è il primo ad ottenere l’aggiornamento con due nuovi software pensati per aiutarci a fare video e foto – che poi saranno estesi con aggiornamento over-the-air a tutti gli smartphone LG compatibili. Il primo si chiama Vision AI e calcolerà l’angolo di scatto, il colore, i riflessi, la quantità di luce disponibile e i livelli di saturazione, per determinare il soggetto della foto e suggerire quindi le impostazioni di scatto migliori. LG ha sviluppato un modello basato su oltre 100 milioni di immagini campione al fine di sviluppare i più evoluti algoritmi di riconoscimento dell’immagine che permettono un’analisi più accurata e, dunque, il suggerimento delle impostazioni di scatto ottimali.

Vision AI include tre nuove funzioni per la fotocamera: AI CAM, Bright Mode e QLens, che automatizzano e migliorano l’esperienza di acquisizione delle immagini. La prima analizza i soggetti nell’inquadratura e suggerisce impostazioni di scatto ottimali tra otto categorie: ritratto, cibo, animali, paesaggio, città, fiore, alba e tramonto. Ogni modalità migliora le caratteristiche del soggetto tenendo conto di fattori come l’angolo visivo, il colore, i riflessi, l’illuminazione e il livello di saturazione.

Con Bright Mode, gli utenti potranno scattare foto nettamente più chiare anche in condizioni di scarsa illuminazione. L’intelligenza artificiale, infatti, non si limita a misurare la luce ambientale come fa la maggior parte degli smartphone, ma usa un algoritmo per catturare più luce combinando virtualmente i pixel del sensore fotografico ed elaborando l’immagine per ottenere una luminosità doppia.

QLens, invece, sfrutta le capacità di riconoscimento delle immagini dell’intelligenza artificiale offrendo diverse possibilità. L’utente può scattare una foto a un oggetto con QLens per ottenere informazioni su dove acquistarlo online al prezzo più basso o ricevere raccomandazioni su articoli simili. QLens permette inoltre di effettuare ricerche di immagini per individuare foto simili o corrispondenti di cibo, abbigliamento o personaggi celebri, oppure informazioni su punti di interesse, come edifici e statue. Infine, la scansione diretta dei QR code migliora l’esperienza di acquisto online o il collegamento a pagine Internet senza usare app aggiuntive.

Un’altra nuova funzionalità è Voice AI che consente agli utenti di eseguire app e modificare le impostazioni tramite i soli comandi vocali. LG ha annunciato al Mobile World Congress che rilascerà l’aggiornamento sui nuovi V30 o su quelli già in possesso degli utenti a fine aprile.

8 febbraio 2018