Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
LG G7 Fit

LG G7 Fit

di Luca Pierattiniaggiornato il 29 agosto 2018
attesascarsa
La storia del prodotto
Questa pagina raccoglie tutte le news a tema LG G7 Fit ed è costantemente aggiornata. Il contenuto in cima è il più recente e l'ultimo aggiornamento risale al 16 Luglio 2019.
LG presenta G7 Fit, la versione “light” del top di gamma

LG G7 Fit caratteristiche: tutto quello che c’è da sapere

LG apre a sorpresa IFA 2018 con l’annuncio del suo nuovo LG G7 Fit. Alla fiera europea dedicata all’elettronica di consumo, il gigante coreano ha presentato il suo nuovo smartphone della neonata serie G7, composta appunto dal G7 Fit e dal G7 One – dotato di Android One, ma riservato al mercato asiatico, per cui non arriverà mai in Europa.

Chi si aspetta una versione speciale del top di gamma, si sbaglia di grosso: l’obiettivo del nuovo telefono di LG è cercare di offrire prodotti di qualità ad un prezzo più vantaggioso. Proprio per questo l’azienda di Seul ha deciso di prendere alcune caratteristiche da LG G7 per trasportarle in uno smartphone di fascia medio-alta che cerchi di soddisfare gli utenti più esigenti senza pesare troppo sul portafoglio. Ci saranno riusciti? Vediamo caratteristiche tecniche, prezzo e data di uscita di LG G7 Fit.

Design

Dal punto di vista estetico LG G7 Fit ricalca in tutto e per tutto le linee del modello da cui trae spunto: angoli stondati, bordi metallici e una cornice inferiore sottilissima che fa da contraltare alla presenza del notch, in alto sullo schermo. Nonostante la divisione in due fronti tra chi ama e chi odia la tacca – necessaria per inserire la fotocamera anteriore e tutti i sensori per il funzionamento del riconoscimento facciale e della capsula auricolare – il telefono è bello da vedere, senza assomigliare ad un “padellone” nonostante contenga un pannello da ben 6,1 pollici.

Dietro, si può notare l’unica differenza (e che differenza!) rispetto ad LG G7: c’è una sola fotocamera posteriore al centro della cover, subito sopra il lettore per le impronte digitali. Nella parte inferiore, infine, troviamo anche il jack delle cuffie ad accompagnare la porta USB Type-C. Controlleremo nella nostra prova sul campo se LG ha mantenuto anche qui la cover in vetro, necessaria sì per la ricarica wireless del dispositivo, ma che trattiene tanto le impronte – come abbiamo già visto sul top di gamma.

Display

Lo schermo QHD+ (3120 x 1440 pixel) da 6,1 pollici è il grande punto di forza del dispositivo: realizzato con la nuova tecnologia LCD di LG, la Super Bright, il display di LG G7 Fit può essere letto con facilità anche sotto la luce diretta del sole, grazie alla luminosità eccezionale che arriva fino a 1.000 nit, con gamut di colore al 100% dello standard DCI-P3. In pratica, si può utilizzare bene anche all’esterno e ha una compatibilità con HDR10 e Dolby Vision che ti consentono di visualizzare al meglio i video ottimizzati con questi due formati.

Il rapporto d’immagine in 19,5:9 ti consente di avere una buona immersione nei contenuti, favorendo la visione e mettendoti a disposizione una bella superficie di pixel da sfruttare per i tuoi video i tuoi giochi. La possibilità di sfruttare l’ottimo display di LG G7 su un telefono indirizzato ad una fascia di prezzo inferiore, bisogna dare atto ai coreani di aver svolto un ottimo lavoro.

Prestazioni

Se il display era il cavallo di battaglia, sul fronte delle prestazioni LG G7 Fit rischia di fare una brutta figura. La scelta di adottare il processore Qualcomm Snapdragon 821 – quad-core a 2.36 GHz – ha il potenziale per azzoppare fin da subito l’ascesa del nuovo telefono. Rispetto al suo top di gamma di oggi, LG ha scelto di fare un salto indietro di due anni nell’offerta Qualcomm per tornare al SoC di riferimento del 2016: vedremo se sarà sufficiente a garantire la giusta fluidità al dispositivo, dovendo gestire la “pesantezza” del display con una batteria standard da 3000 mAh. A supportare il processore ci saranno 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, espandibile via micro SD.

In più, c’è anche il New Second Screen che visualizza le notifiche senza togliere spazio ai contenuti e può essere personalizzato secondo i propri gusti. Il display può essere allargato completamente per un look pressoché senza bordi, o può essere impostato con uno stile più tradizionale con le notifiche su sfondo nero o su un altro colore per ottenere un effetto più “personale”.

Batteria

Il nuovo LG G7 Fit ha un modulo base da 3000 mAh, una cifra che sembra insufficiente se paragonata al resto delle specifiche. Ma se sul top di gamma ci pensava il processore di ultimo grido a gestire il consumo energetico, qui lo Snapdragon 821 rischia di non essere all’altezza del compito, lasciandoci senza energia ben prima della fine della giornata.

Per venirci incontro, LG ha introdotto la ricarica rapida Qualcomm Quick Charge, che ti consente di passare da 0 a 100% in meno di un’ora: non è risolutivo, però può darti una mano nelle giornate di maggior consumo energetico.

Fotocamera

LG G7 Fit arriva con una fotocamera posteriore da 8 megapixel, grandangolare (80 gradi) con apertura focale f/1.9 e la compatibilità con la modalità Ritratto – eseguita a livello software. La mancanza del secondo sensore è l’altra grande differenza (insieme al processore) che rischia di compromettere il risultato del G7 Fit sul mercato: come si comporterà il sensore fotografico all’atto pratico? Cercheremo di scoprirlo, provando a fondo il dispositivo.

Come tutti i dispositivi LG, anche il G7 Fit è dotato della AI CAM che analizza la scena inquadrata e riconosce otto categorie – persone, cibo, animali domestici, paesaggi, città, fiori, alba e tramonto – per fotografie ottimizzate a seconda del soggetto. Buona la fotocamera frontale da 16 megapixel, anch’essa grandangolare (76 gradi) con apertura focale f/2.2, che testimonia la volontà dell’azienda di strizzare l’occhio ai più giovani e a chi vuole un telefono per scattarsi degli ottimi selfie.

Multimedia

LG G7 Fit è buono per rilassarsi con il suo DAC Quad Hi-Fi a 32 bit per un audio eccellente se abbinato a cuffie con filo di qualità, altrimenti puoi sfruttare l’audio 3D virtuale fino a 7.1 canali per tutti i contenuti grazie alla certificazione DTS:X.

Per coloro che preferiscono ascoltare la musica senza auricolari, LG G7 Fit dispone anche dell’esclusivo Boombox Speaker che utilizza lo spazio interno del dispositivo come cassa di risonanza per fornire il doppio dei bassi e un audio più ricco rispetto agli smartphone convenzionali. Quando viene posizionato su una superficie o una scatola, la cassa di risonanza funge da woofer per amplificare ulteriormente l’effetto dei bassi.

Completano la scheda tecnica la radio FM oltre alla connectività Wi-Fi 802.11 a,b,g,n,ac, Bluetooth 4.2 e il chip NFC per il pagamento contactless dal telefono.

LG G7 Fit prezzo e uscita in Italia

LG G7 Fit sarà disponibile in Italia nel corso dell’ultimo trimestre di quest’anno, ma l’azienda coreana non ha ancora ufficializzato il prezzo con cui verrà commercializzato.

Per le caratteristiche tecniche di cui è dotato il dispositivo, sarebbe auspicabile che LG decida di non superare la soglia dei 300 euro, sotto la quale l’ottimo display e il buon comparto multimediale potrebbe rendere LG G7 Fit una buona alternativa per una ridotta fascia di pubblico. Al di sopra di questa cifra, è difficile che il telefono possa essere appetibile all’acquisto.

29 agosto 2018
Come sarà il nuovo LG G7 Fit?

LG G7 Fit rumors

Nonostante il nostro impegno a seguire assiduamente la categoria, non abbiamo individuato alcun rumor su LG G7 Fit antecedente alla fase di annuncio effettivo. Pertanto, la fase dedicata ai rumors è rimasta priva di indiscrezioni: date direttamente un’occhiata alle caratteristiche ufficiali nella fase sovrastante!

29 agosto 2018