Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
LG 32GK850G

LG 32GK850G

di Matteo Gobbiaggiornato il 24 settembre 2018
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su LG 32GK850G presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 21 Novembre 2019.
Da oggi LG 32GK850G è disponibile all'acquisto

LG 32GK850G prezzo e data d’uscita

Se siete interessati ad acquistare LG 32GK850G potete farlo direttamente da questa pagina Amazon o tramite i box appositi.

15 febbraio 2018
Tutto quello che bisogna sapere su LG 32GK850G

LG punta ai gamer di alto livello con le sue nuove proposte di monitor al IFA 2017 di Berlino. Si trattano dei nuovi modelli GK da 32 e 27 pollici (LG 27GK750F). Il modello di cui vi andremo a parlare in questo articolo, ovvero LG 32GK850G, vanta numerose qualità interessanti (come la tecnologia G-Sync) ma andiamo a guardare dettagliatamente quali sono le specifiche di questo schermo.

LG 32GK850G news e caratteristiche ufficiali

LG 32GK850G è un monitor da gaming dalla diagonale piuttosto importante di 32 pollici e con risoluzione QHD (2560 x 1440). Utilizza un pannello TN con un refresh rate pari a 144 Hz, migliorabile fino a 165 Hz a detta di LG. Queste caratteristiche non ci lasciano dubbi – questo monitor mira ad hardcore gamer che bramano l’estrema fluidità dei movimenti, grazie anche all’implementazione della tecnologia G-Sync di Nvidia. Possiamo quindi salutare i difetti di stuttering e tearing, ma LG garantisce anche una luminosità massima di 350 nits.

Questo monitor GK da 32 pollici include anche un paio di aggiunte per migliorare l’esperienza di gioco. Una prima strategia è quella dello Sphere Lightning (così chiamato da LG), un sistema che utilizza i LED posizionati dietro lo schermo per creare un’illuminazione ambientale capace, a detta della casa, di aumentare l’effetto di “immersione” durante il gioco, riducendo anche l’affaticamento degli occhi. Vediamo poi la funzionalità Dynamic Action Sync che minimizza l’input lag in modo che i giocatori possano reagire tempestivamente a ciò che accade su schermo. Infine il Black Stabilizer, il cui compito è fornire un contrasto più netto per garantire in ogni momento la massima visibilità ai giocatori. Il tutto accompagnato da un’intuitiva interfaccia grafica e un supporto one-click che si installa senza l’uso di viti o utensili e permette di regolare altezza, rotazione e inclinazione con il minimo sforzo. Si prospetta un’ottimo monitor per i videogiocatori più incalliti, ma che probabilmente ci costerà caro.

15 febbraio 2018