Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Lenovo Yoga Chromebook

Lenovo Yoga Chromebook

di Fiorenza Polverinoaggiornato il 5 ottobre 2018
La storia del prodotto
Questa pagina raccoglie tutte le news a tema Lenovo Yoga Chromebook ed è costantemente aggiornata. Il contenuto in cima è il più recente e l'ultimo aggiornamento risale al 15 Ottobre 2018.
Lenovo Yoga Chromebook rivelato a Berlino in occasione di IFA 2018

Lenovo Yoga Chromebook caratteristiche: tutto quello che c’è da sapere

Lenovo rivela in occasione di IFA 2018 un Chromebook di fascia alta, dotato di un processore Intel i5 (Kaby Lake R) al posto dei soliti Celeron o dei SoC ARM che contraddistinguono i modelli più economici. Lenovo Yoga Chromebook è anche il primo Chromebook ad essere equipaggiato con un display 4K che, insieme alle dimensioni di 15,6 pollici, ne fanno un portatile adatto ad essere usato anche in ambito multimedia. Ma qual è la ragione dietro a tutta questa potenza, se vogliamo anche un po’ eccessiva per Chrome OS? Lo Yoga Chromebook è pronto per confrontarsi non solo con le classiche applicazione dello store di Chrome, ma anche con quelle presenti nel Play Store, per le quali delle prestazioni un po’ sopra al minimo sindacale non guastano.

Design e connettività

Lenovo Yoga Chromebook è il notebook dotato di sistema operativo Chrome OS più grande presentato ad IFA 2018. Oltre che per le dimensioni, si distingue facilmente dagli altri Lenovo Chromebook più economici. Il telaio è realizzato interamente in alluminio e fa sì che il peso rimanga sotto i 2 kg (1,9 kg, per l’esattezza). Touchpad e tastiera sono ampi, quest’ultima è retroilluminata, ma non è dotata di tastierino numerico. Sui lati del notebook trovano spazio due USB Type-C (con funzionalità display + power delivery), una USB 3.0 standard, jack audio e slot per microSD.

Segnaliamo che acquistando questo Chromebook si avranno a disposizione 100 GB di archiviazione gratuita su Google Drive.

Display

Sono due le configurazioni tra cui si potrà scegliere, al momento di acquistare il Lenovo Yoga Chromebook. La prima include un pannello IPS Full HD (1920 x 1080), mentre la seconda arriva a 4K (3840 x 2160 pixel) e rende questo Yoga di fatto il primo Chromebook ad avere un display dalla risoluzione così elevata. Entrambi i pannelli sono touchscreen: non dimentichiamoci che stiamo parlando di uno Yoga, dunque un notebook convertibile il cui schermo potrà essere ruotato all’indietro di 360 gradi. Completa il quadro un vetro Gorilla Glass che ricopre il display.

Hardware

Ma oltre allo schermo, ciò che rende il Lenovo Yoga Chromebook un dispositivo di livello totalmente differente rispetto ai Chromebook visti finora, è la sua dotazione hardware. Sotto la scocca non troviamo un economico Celeron, magari accompagnato da 32 GB di memoria flash. In questo caso abbiamo un processore Intel della serie Kaby Lake Refresh, un i5-8250U, dunque un vero quad-core con 8 thread virtuali, che da un minimo di 1,60 GHz di frequenza arriva a 3,60 GHz grazie al Turbo Boost di Intel. Abbiamo poi ben 8 GB di RAM DDR4, una grafica integrata Intel HU 620, mentre per l’archiviazione si potrà scegliere tra un minimo di 64 e un massimo di 128 GB su eMMC 5.1.

Pur essendo basato su Chrome OS, il Lenovo Yoga Chromebook si lascia indietro molte delle limitazioni che caratterizzano gli altri prodotti della stessa categoria. Grazie alle buone specifiche e al supporto delle applicazioni Play Store una macchina del genere può puntare a diventare anche un portatile principale, se non si ha l’esigenza di usare applicazioni specifiche Windows.

Lenovo Yoga Chromebook prezzo e uscita in Italia

Non abbiamo ancora informazioni su data di uscita e listino per il Lenovo Yoga Chromebook. A dire il vero, come spesso accade per questo tipo di prodotti, non siamo neanche sicuri dell’effettivo sbarco nel nostro paese. Quello che sappiamo è che ad ottobre arriverà negli Stati Uniti, ad un prezzo di lancio di 750 dollari. Ci auguriamo davvero che questo prodotto arrivi anche da noi perché rappresenta un bel salto di qualità nel mercato dei portatili con Chrome OS.

Nonostante non sia da consigliare in ogni caso, questo portatile si lascia alle spalle molti dei limiti che ancora contraddistinguono il Chromebook medio. Considerando che è potenzialmente utilizzabile anche come unico computer (grazie al supporto alle app Android), che ha un’ottima qualità costruttiva, un bel display e un hardware prestante, un prezzo intorno agli 800 euro rimane ancora accettabile, per ciò che viene offerto. Quanto mercato poi riesca ad avere nella pratica un Chromebook in questa fascia di prezzo, rimane da vedere. Fino ad adesso Chrome OS è sempre stato identificato come una soluzione economica; molte delle vendite di questi prodotti avvengono in ambito educational, dove si necessita di device economici, reattivi, ma senza troppe pretese. Saranno necessari test più approfonditi per capire fino a che punto il sistema operativo si manterrà una valida alternativa a Windows e soprattutto, se ci saranno utenti disposti ad abbandonare la sicurezza di un sistema operativo conosciuto per lanciarsi in un universo differente.

Lenovo Yoga Chromebook anteprima

Abbiamo avuto la possibilità di provare il Lenovo Yoga Chromebook nel corso di IFA 2018. Il primo elemento caratterizzante di questo notebook sono le sue dimensioni, che, rispetto a quelle degli altri due Chromebook Lenovo da 13 e 14 pollici, si fanno sentire. Questo portatile comunque si mantiene sottile, abbastanza leggero, piacevole al tatto grazie al case in alluminio. La versione che abbiamo avuto tra le mani era quella con colorazione blu, davvero bella da vedere, che si fa immediatamente riconoscere come un prodotto premium.

 

30 agosto 2018
Tutti i rumors su Lenovo Yoga Chromebook

Lenovo Yoga Chromebook rumors

Nonostante il nostro impegno a seguire assiduamente la categoria, non abbiamo individuato alcun rumor su Lenovo Yoga Chromebook antecedente alla fase di annuncio effettivo. Pertanto, la fase dedicata ai rumors è rimasta priva di indiscrezioni: date direttamente un’occhiata alle caratteristiche ufficiali nella fase sovrastante!

29 agosto 2018