Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Kindle Paperwhite 2013 ufficiale, in Italia dal 9 ottobre

di Riccardo Palomboaggiornato il 6 aprile 2015

Non era un errore. Amazon rende ufficiale la nuova versione di Kindle Paperwhite ed inizia ad accettare prevendite in tutti i mercati. Il nuovo ebook reader sarà disponibile negli Stati Uniti dal 30 settembre con prezzi a partire da 119 dollari (versione con pubblicità) e arriverà in Europa (e Italia) dal 9 ottobre 2013 per 129 euro(versione senza pubblicità).

Leggi anche: Kindle Paperwhite 2013 in video confronto con Kobo Aura

Kindle Paperwhite (il nome ufficiale resta questo, non ci sono suffissi) è un 6 pollici E-Ink Pearl Carta con densità di pixel pari a 212 PPI e quindi con risoluzione di 1024 x 758 pixel. Da questo punto di vista non cambia nulla rispetto al modello 2012, anche se Amazon parla di neri più profondi e un contrasto maggiore; è un risultato ottenuto grazie al pannello Carta di nuova generazione probabilmente ottenuto via software, non hardware. Si evolve il sistema di illuminazione (brevettato) usato dall’azienda; non ci sono nuove informazioni tecniche da citare – e non ci sono neanche foto reali da guardare – ma il nuovo viene descritto come migliore, più bianco, più omogeneo del precedente. Dopo tutto Kobo ha dimostrato con Aura HD che si possono ottenere ottimi risultati da questo sistema.

Il nuovo Kindle usa un processore più veloce (del 25%, pare) e un touchscreen più delicato (il 19% di sensibilità in più) e sulla carta permette un’esperienza utente molto vicina a quella del settore tablet (almeno nei movimenti più importanti, come il cambio pagina e l’uso del multitouch per gestire PDF e formattazione). Per il resto, abbiamo 2 GB di spazio interno (1.25 GB per l’utente + lo spazio cloud per i contenuti Amazon), 2 mesi di autonomia e un telaio leggermente più leggero del precedente (206 grammi). Dai rendering, il design sembra identico a quello attuale, tra l’altro molto simile ad un Nexus 7 2013.

Kindle Paperwhite 2013 è una versione ritoccata del modello uscito un anno fa. Le modifiche hardware non sono le uniche (ci sono novità software: l’integrazione con Goodreads, l’evoluzione di Freetime e altre chicche per la gestione di pagine, paragrafi, dizionari e note) ma possiamo dire che non c’è stata una vera evoluzione. Niente pannello E-Ink da 2048 × 1536 pixel e nessuna novità che giustifichi un upgrade per chi ha già un Paperwhite. Almeno sulla carta.

Aggiornamento: l’integrazione Goodreads non funzionerà nella versione italiana.

Ci sarà da vedere e testare il nuovo schermo, la nuova reattività e le modifiche software. Di certo resterà l’eReader più venduto e quello meglio supportato, così come possiamo dare per certa una qualità costruttiva di primo livello e uno schermo “bianco”. A 129 euro, però, sarà inevitabile confrontarlo con Kobo Aura e Kobo Aura HD, ma anche con Sony PRS-T3 – che in fondo usa la stessa risoluzione. Vedremo. Ne ho appena ordinato uno.

[scheda url=”Amazon/Kindle-Paperwhite-2″]