Joy Con Nintendo Switch: la nostra guida all’acquisto

Joy Con Nintendo Switch: la nostra guida all’acquisto

N.B. Questo contenuto, come tutti gli altri, è sempre il risultato del nostro lavoro costante. Per maggiori dettagli su come realizziamo i nostri contenuti ti invitiamo alla pagina Come lavoriamo.

 

In questa guida sui Joy Con Nintendo Switch parleremo dei controller della casa giapponese, ne spiegheremo le particolarità e analizzeremo sia i modelli che le aggiunte che offre il mercato.

Joy Con Nintendo Switch: quale comprare

È tradizione per la Grande N puntare sull’accoppiata tra software eccellente e hardware unico. Questa strategia ha permesso all’azienda di evitare la competizione diretta, e di piazzarsi quasi sempre come qualcosa di singolare sul mercato. Nintendo Wii, Game Boy e Nintendo DS sono nella top 5 delle console più vendute nella storia, e in questa generazione l’azienda ha puntato a ripetere il successo ottenuto con esse. Nintendo Switch presenta infatti caratteristiche che lo separano da PlayStation 4 e Xbox One, la principale delle quali è la portabilità. Ma un’altra aggiunta importante sono i Joy Con, i controller smontabili e separabili inclusi nella confezione.

Partiamo con una descrizione di queste caratteristiche. In primo luogo il controller è pensato per lavorare in coppia, avendo una versione destra e una versione sinistra che possono essere inserite ai lati del tablet della console. Ma gli stessi Joy Con, per quanto piccoli, hanno una sorprendente quantità di feature al loro interno. Oltre a permettere di giocare in due con un’impostazione simile ai controller SNES, i Joy Con offrono vibrazione HD Rumble, sensori di movimento e una telecamera a infrarossi finora pienamente sfruttata solo da Nintendo Labo, ma che permette enormi potenzialità future. Nel caso tu voglia comprare controller aggiuntivi, sostituire controller rovinati o sia in cerca di accessori, abbiamo selezionato di seguito alcune opzioni e spiegato vantaggi e svantaggi.

Joy Con Nintendo Switch: i modelli tra cui scegliere

Joy Con Nintendo Switch

Questo è il modello principale, da usare come punto di riferimento. Disponibile in diversi colori che vanno oltre grigio, rosso e blu, questo controller può essere acquistato in coppia o singolarmente – in tal caso bisogna però fare attenzione che sia il controller giusto, visto che lato destro e lato sinistro non sono assolutamente interscambiabili. Nei box presenti qui sotto puoi consultare diversi negozi online in cui acquistarli, scegliendo il colore che preferisci.

Joy Con Nintendo Switch separati

In questa sezione invece segnaliamo i Joy Con separati, per poterli scegliere senza perdersi tra opzioni e menù. Raccomandiamo attenzione: se si inserisce il Joy Con destro nello slot sinistro si rischia di rovinare gli agganci, e vice versa. È importante non forzare e assicurarsi che i contatti combacino.

Hori Joy-Con D-Pad

Iniziano a farsi strada i primi modelli di aziende non Nintendo. Hori è una di queste: azienda che collabora con la Grande N da molto, ha preso la decisione di risolvere uno dei pochi veri problemi dei Joy Con Nintendo Switch originari. In particolare questo modello include un D-Pad vero e proprio, invece dei quattro tasti separati che molti trovano scomodi.

Se preferisci questo tipo di soluzione è un acquisto obbligatorio. Potresti considerarlo anche solo per lo stile, però: il modello offre infatti decorazioni in stile Zelda, Mario o Pikachu che possono fare la gioia di fan e collezionisti. Un prodotto da considerare e un regalo davvero apprezzabile. Da segnalare però che non ha funzionalità wireless, e che va usato per forza collegato al tablet.

Joy Con Nintendo Switch: accessori

Orzly grip ergonomici

Tra le aziende che si dedicano a ruotare attorno al mondo Nintendo Orzly è una delle più interessanti. Non solo si tratta di una presenza quasi costante tra le cover Nintendo Switch, ma offre anche un prodotto pensato per risolvere il problema della scarsa ergonomia dei Joy Con. Questo grip sagomato come un controller tradizionale permette una presa più salda e comoda per le dita, senza sacrificare l’accesso ai tasti, e rendendo anzi più facile la pressione dei pulsanti dorsali. Comodo e pratico, consigliato a chi cerca un po’ di comodità in più senza spendere cifre da capogiro.

The Perseids tastiera Nintendo Switch

Una delle scomodità maggiori per quanto riguarda il gioco da console è il dover usare tastiere a schermo tramite i controller. Per questo motivo, molte aziende hanno sviluppato accessori e tastiere compatibili che possano risultare più semplici e dirette. Quelle per Nintendo Switch hanno una marcia in più: si tratta di tastiere componibili che consentono di inserire i Joy Con ai lati e usarle al posto della scomoda tastiera selezionabile.

Modello wireless, è in grado di caricare anche i Joy Con durante l’inserimento ed è decisamente un vantaggio nel campo della comodità. Oltre a poterla usare per inserire testo o navigare comodamente su YouTube o via web, la tastiera offre anche un’impugnatura ergonomica in grado di migliorare la presa.

Orzly Ultimante Charging Station

Parlando di accessori, se giochi spesso dal divano avrai avuto il problema di dover ricaricare i Joy Con attaccandoli al tablet. Una soluzione scomoda, motivo per cui molti produttori offrono stazioni di ricarica separate. Tra questi è diffuso il caricatore quadruplo con led di Orzly, dalle dimensioni ridotte e facilmente posizionabile dovunque tu tenga i controller. Alimentato via micro-USB (con caricatore non incluso nella confezione), questo prodotto diventa quasi una necessità se usi più di due controller, in modo da poterli tenere carichi in blocco, e rispetto ad altri prodotti offre anche uno spazio per caricare il Pro Controller.

Laccetti per Joy Con

Nel caso avessi perso i laccetti già inclusi nella confezione, inseriamo di seguito link agli store principali. Sempre parlando di aspetto, inoltre, ricordiamo che i laccetti extra sono disponibili in colorazioni diverse rispetto a quelli già presenti nella confezione. C’è un’ampia selezione, e non abbiamo lo spazio per elencarli tutti; ti invitiamo a consultare i vari store e selezionarli attraverso essi dopo aver cliccato sui box qui sotto.

Claudio Carelli

Sono il responsabile editoriale di Ridble e mi occupo del coordinamento di tutto il team garantendo che i contenuti realizzati siano in linea con la nostra linea editoriale. Ricopro anche il ruolo di specialist per alcune categorie come le cuffie visto il mio trascorso da musicista, ma anche per ciò che riguarda le soluzioni di ricarica.

Lascia un commento