Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Huawei smartband: le migliori soluzioni del colosso cinese

Huawei smartband: le migliori soluzioni del colosso cinese

di Giovanni Mattei
Specialist Fitness tracker
aggiornato il 11 febbraio 2020
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Huawei smartband è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Febbraio 2020.

In questo articolo parliamo delle migliori Huawei smartband. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi fitness tracker in modo da aiutarvi nella scelta del prodotto che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Huawei smartband: quale comprare

Quante cose produce Huawei? È una domanda più che lecita se vi stupite del fatto che all’attivo ha anche una linea di smartband. Infatti, assieme a smartphone, tablet, notebook, smartwatch e quant’altro, il colosso cinese è impegnato anche nello sviluppo di questi fitness tracker. Come vedremo, le Huawei smartband non si presentano in numero copioso come invece accade per altre linee di prodotto.

Il che è un bene. Pochi prodotti e con un loro particolare scopo, permettono all’utente di scegliere con maggiore facilità il dispositivo adatto. La fascia di prezzo di queste smartband parte da un prezzo davvero irrisorio – meno di 50€ – e raggiunge facilmente cifre importanti ma non inaccessibili. Il lavoro svolto dal colosso cinese nell’ambito delle smartband viene inoltre impreziosito da importanti collaborazioni con alcuni istituti “sanitari”.

Il tutto per offrire monitoraggi intelligenti e consigli pensati per permettere all’utente di attuare alcuni aggiustamenti atti a migliorare la propria salute fisica. Nonostante il numero ristretto di Huawei smartband all’attivo, abbiamo seguito alcuni criteri di selezione al fine di selezionare solo i modelli migliori.

Display

La qualità del display è un elemento estremamente importante da considerare durante la selezione della giusta smartband da acquistare. Huawei svolge un buon lavoro da questo punto di vista, riuscendo a creare una netta distinzione fra i modelli in catalogo in modo da non creare confusione fra chi cerca una smartband “basilare” rispetto ad una più incline al tracking serio dell’attività fisica. Nello specifico troviamo prodotti con display monocromatico e display a colori: il primo, caratterizzato da toni chiari su sfondo scuro, è adatto agli utenti alle prime armi; il secondo, invece, è pensato per enfatizzare informazioni relative all’allenamento come le calorie bruciate, il battito cardiaco e tanto altro.

Sensori

Il comparto relativo ai sensori è un aspetto da valutare con molta intelligenza quando si acquista una smartband. Huawei presenta un corredo di sensori precisi e validi, soprattutto grazie anche alla collaborazione con importanti istituti sanitari. All’interno della nostra guida troverete prodotti pensati per un tracking basilare, da tutti i giorni, e quindi ideale per gli sportivi casual, ed altri prodotti invece con un livello di tracking molto più intelligente. Un esempio particolare è la prima smartband che vedremo: questa, tramite alcuni sensori, monitora l’andamento dalla corsa per offrire consigli sulla postura.

Batteria

Infine l’autonomia è un altro criterio di selezione su cui investiamo molto tempo al fine di scegliere modelli validi anche da questo punto di vista. I modelli da noi scelti forniscono livelli di autonomia diversi ma mai inferiore ad una settimana abbondante di utilizzo. Il primo modello riesce a raggiungere senza problemi circa 20 giorni di autonomia, cosa che riteniamo ideale per chi è alla ricerca di una smartband da utilizzare tutti i giorni evitando di portarsi sempre dietro il caricabatterie. Il modello più costoso, invece, oltre ad essere adatto a sportivi di un certo livello, fornisce il giusto compromesso fra numero di sensori e autonomia.

Huawei smartband: i modelli su cui puntare

Huawei Band 4

Volete portarvi a casa un prodotto indossabile economico del brand cinese? Come prima proposta nella nostra sezione Huawei smarband non potevamo che includere la Band 4. Modello semplice giunto sul mercato nel 2019, questa smartband mette a disposizione un po’ tutto ciò che ci si può aspettare da un prodotto economico, degno di sfida diretta con Xiaomi Mi Band 4 e Honor Band 5. Frontalmente troviamo infatti un display a colori da 0.96″ di tipologia TFT (purtroppo) con risoluzione non estremamente magnifica di 160 x 80 pixel.

All’interno troviamo una serie di sensori non da poco: oltre ai classici giroscopi abbiamo infatti un cardiofrequenzimetro con monitor attivo H24, nonché i vari giroscopi e sensori di prossimità per il tracking di tutte le attività. Non manca il monitoraggio del sonno. L’OS realizzato da Huawei, una sorta di versione light di EMUI, con watchface chiare e semplici. Buona la batteria, potenzialmente valida per raggiungere i 7 giorni di autonomia, ma soprattutto la ricarica rapida che in soli 15 minuti offre carica per un giorno intero.

La Huawei Band 4 è resistente all’acqua e può raggiungere le 5 atmosfere di profondità. Il design è molto semplicistico, anche se forse ha anticipato in tutto e per tutto quelle dei recenti modelli giunti sul mercato, con vetro anteriore 2.5D. La particolarità? Il cinturino integra un connettore USB per ricaricarsi direttamente ad una porta, senza basetta apposita.

Puoi acquistare Huawei Band 4 su Amazon o se preferisci su eBay

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Huawei Band 4 Pro

Proseguiamo con un prodotto fresco di 2020: Huawei Band 4 Pro. Siamo di fronte ad una edizione praticamente migliorata di quella che era la precedente Band 4, dalla quale estrapola il design base. Quello che c’è fuori è molto simile, ma le specifiche sono tutta un’altra musica. Questa Huawei smartband mette a disposizione infatti frontalmente un display da 0.95″ migliorato, finalmente AMOLED e con risoluzione elevata da 240 x 120 pixel. Esso, cristallino e colorato, mostra un OS tradizionale, migliorato un po’ nelle watchface rispetto al passato e con vetro 2.5D.

All’interno troviamo cardiofrequenzimetro H24, possibilità di misurare la saturazione dell’ossigeno nel sangue e monitor del battito cardiaco. Non manca inoltre, udite udite, il GPS indipendente, in grado di tenere traccia dei percorsi fatti senza collegamento con uno smartphone. Ad alimentare il tutto una batteria da 100 mAh che, a detta del produttore, si protrae dalle 7 ore con GPS non-stop fino ad anche classici 7 giorni di utilizzo.

La resistenza all’acqua è garantita fino a 5 atmosfere: insomma c’è proprio tutto su questo modello che è, senza dubbio, un partner ideale per tutti gli sportivi entusiasti più avanzati.

Puoi acquistare Huawei Band 4 Pro su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.