Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Huawei MediaPad M3 8 recensione: il tablet che vuole fare lo smartphone

Huawei MediaPad M3 8 recensione: il tablet che vuole fare lo smartphone

Huawei MediaPad M3 8 si presenta come un dispositivo molto competente e dal prezzo interessante, però le dimensioni relativamente ridotte lo pongono in una fascia difficile da consigliare / Ultima modifica il

I tablet Android, si sa, non sono quasi mai prodotti perfetti. Il sistema operativo di Google, installato su miliardi di telefoni in giro per il mondo, non è mai risultato realmente adatto per essere sfruttato su display dalle grandi dimensioni, a differenza di quello che avviene nel mondo Apple grazie a iPad e iOS. Ma vale la pena ancora provarci? Secondo me la risposta è sì, e la controprova è lo Huawei MediaPad M3 8.

Questa ultima proposta della grande casa cinese da otto pollici è infatti un device interessante per il mix di hardware, autonomia e prezzo, in un corpo dalle dimensioni compatte (e dalla costruzione solida) che ci permette di sfruttare Android in una maniera un po’ alternativa rispetto a quella classica di un tablet. Scopriamo quindi come se l’è cavata durante il nostro periodo di prova, in questa recensione.

Design: cura e solidità

Huawei MediaPad M3 8 è un tablet ben costruito, ma per certi versi lo possiamo definire un grosso smartphone. È vero che la diagonale tocca ben 8,4 pollici, ma il form factor e l’usabilità ricalcano quelle di un phablet qualsiasi. Anche esteticamente non ci si allontana dalle proposte in campo smartphone della stessa Huawei, dato l’uso piuttosto tradizionale di vetro e alluminio per la sua realizzazione. Davanti spicca ovviamente il grosso schermo con cornici molto ottimizzate e sottili, su cui sotto compare un pulsante capacitivo che fa subito capire la natura portrait di questa tavoletta.

Dietro, la fotocamera è incastonata in una banda ricoperta di vetro dove si trovano le antenne, e l’alluminio è solido e usato come un monoblocco scavato. I pulsanti sono tutti sul lato destro, mentre sotto c’è l’ingresso micro USB più lo slot per espansione di memoria ed eventuale SIM, mentre sopra c’è il jack audio. Gli speaker sono divisi fra parte superiore e inferiore, per una esperienza d’ascolto molto bilanciata e per altro realizzata in collaborazione con Harman/Kardon. È un tablet dalle linee semplici ma efficaci, che lo rendono ergonomico e pratico date le dimensioni compatte, ed è soprattutto molto solido nella sua costruzione.

Display: la festa dei pixel

Lo schermo montato su Huawei MediaPad M3 8 è un’unità da 8,4 pollici con risoluzione 2560 x 1600 pixel e quindi un aspect ratio di 16:10. È davvero un ottimo display: la risoluzione è elevata e permette di godere di testi e icone nitidi, e si presta bene ai contenuti multimediali. Essendo uno schermo LCD IPS, gli angoli di visuale sono ampi e i colori comunque vividi, sebbene senza la profondità di contrasto delle unità AMOLED. Buoni i livelli di luminosità minimi e massimi, che permettono di usarlo anche all’aperto in giornate soleggiate.

Lato software Huawei ha inserito alcune gradite ottimizzazioni. Potremo scegliere la temperatura del bianco, puntando quindi su tonalità calde o fredde, selezionare un profilo di colori più vivido e attivare anche la modalità “protezione occhi”, cioè un filtro luce blu integrato come quello che possiamo ottenere sul nostro PC con l’app f.lux. A vincere comunque è sempre l’alta risoluzione, veramente utile su un tablet di queste dimensioni e che permette di non affaticare gli occhi durante l’uso continuativo.

Hardware e software: la combinazione imperfetta

All’interno di Huawei MediaPad M3 8 c’è una scheda tecnica piuttosto valida. Ritroviamo un processore Kirin 950, stavolta accompagnato da 4 GB di memoria RAM e 32/64 GB di storage espandibili tramite micro SD. Si può anche acquistare un modello dotato di 4G LTE, e il tablet mostrerà capacità telefoniche complete anche se non è presente la capsula auricolare per portare il device all’orecchio (almeno quello). Da un punto di vista meramente prestazionale, non ci possiamo lamentare: Huawei MediaPad M3 8 vola fra le app, con tempi di caricamento ridotti e senza lag. Il dispositivo rimane stabile e si presta a qualsiasi operazione, da quelle più quotidiane come la lettura della posta e la navigazione, al gaming in 3D.

Il software è basato su Android 6.0.1 Marshmallow, con la personalizzazione EMUI 4.1 che già abbiamo visto in passato. In attesa di Android 7.0 Nougat e della EMUI 5.0 – combinazione che potete approfondire in questo video – ci dobbiamo quindi accontentare di una versione un po’ vecchiotta del sistema operativo di Google, arricchito poi dalle modifiche di Huawei che non mi fanno impazzire. Qui si nota un aspetto chiave di questo tablet: l’esperienza d’uso è pari a quella di un grosso smartphone. L’interfaccia non scala per mostrare più elementi o UI più complesse, ma ci troviamo pari pari davanti a quella di uno smartphone con una densità leggermente maggiore di informazioni.

Questo si traduce in un tablet che tablet non è, ma con un lato positivo della medaglia. Dato che molto spesso le app Android hanno layout pensate soltanto per telefoni, in questo modo potremo sfruttare a fondo il nostro Huawei MediaPad M3. Usando il dispositivo in modalità verticale portrait la cosa è molto accentuata (anche dal pulsante capacitivo che si sdoppia in sensore per impronte digitali), mentre in landscape spesso comparirirà un’interfaccia più adatta al display ma non sempre. C’è il multifinestra per usare due app contemporaneamente e qualche ottimizzazione per i grandi schermi, ma nulla più: nell’uso quotidiano sarà come usare un phablet. Vantaggi e svantaggi, come abbiamo detto: non abbiate però le aspettative di avere una esperienza d’uso come quella di un iPad qualsiasi.

Batteria: un aspetto che convince

L’autonomia nei tablet è sempre un aspetto molto importante, dato che tendono ad avere una durata in stand-by più lunga per permettere un uso continuativo nell’arco della settimana. All’interno di Huawei MediaPad M3 8 troviamo un modulo da 5100 mAh, che mi ha soddisfatto durante i miei test. Infatti ho usato questo dispositivo sia come tablet che come telefono, sfruttandolo come unico device per fare tutte le funzioni, e in entrambi i casi sono sempre riuscito a tirare fuori dati interessanti per quanto riguarda proprio l’autonomia. Se lo si usa come tablet, aspettatevi tranquillamente tre-quattro giorni di uso misto fra stand-by e schermo attivo.

È ovvio che tenere il display due ore acceso di fila porterà a consumi elevati, ma spesso i tablet sono indicati per sessioni brevi e in questo caso il device ci viene incontro. Anche usandolo come telefono sono riuscito a fare un giorno e mezzo (quasi due) di autonomia, con il mio solito uso medio\intenso. Avendolo usato come dispositivo principale c’erano a bordo tutti i servizi, le app e gli account soliti, quindi ho potuto saggiare l’autonomia che nel complesso mi ha soddisfatto. Come sempre poi Huawei inserisce milioni di opzioni nel software per allungare l’autonomia, ma non ne ho avuto nemmeno necessità. Peccato per la presenza della vecchia micro USB per la ricarica, che allunga il processo a circa due ore complessive. Avrei preferito trovare il nuovo standard USB Type-C, che con un caricatore adatto permette di abbattere i tempi.

Multimedia: il vero punto di forza

Huawei MediaPad M3 8 ha un vero punto di forza nell’ambito multimediale. L’ottimo display si rende perfetto per sessioni prolungate su Netflix o Youtube, anche a dispetto del suo form factor 16:10. Questo significa che i video tenderanno a mostrare due piccole bande nere sopra e sotto, ma allo stesso tempo rende più comoda la fruizione di pagine web e foto rispetto ad un dispositivo puramente 16:9. Lo schermo è luminoso e reagisce in fretta, quindi unendolo alle capacità del processore si riescono ad avere ottime prestazioni anche nei giochi più recenti e con grafica spinta, che si fanno usare con piacere.

Per quanto riguarda l’audio, qui va fatto un plauso ad Huawei per la sua collaborazione con harman\kardon. Essa ha permesso di inserire un impianto a doppio speaker di buona qualità, con un volume elevato che permette di guardare un film senza per forza dover ripiegare su delle cuffie. Per altro, proprio dal jack audio finalmente si riesce ad avere un output con volume più elevato rispetto ad altri prodotti Huawei (che soffrono spesso di audio basso e poco potente), e anche via Bluetooth non ci sono problemi nella riproduzione sonora. Chiudiamo infine con le due fotocamere: è un tablet e come sempre decisamente non brillano, anzi, e quella posteriore si rende soltanto utile in assenza di alternative, mentre quella anteriore può essere adatta ad una videochiamata (ma non aspettatevi di farvi selfie di gran qualità).

Huawei MediaPad M3 8: le nostre conclusioni

Huawei MediaPad M3 8 è senza dubbio uno dei migliori tablet Android sul mercato. È veloce, compatto, con un ottimo display e una buona autonomia. Allo stesso tempo, però, è anche difficile chiamarlo tablet: dispiace non trovare una direzione più spinta verso un'interfaccia ottimizzata per device con schermi di tale dimensione. Ecco perché ve ne sconsiglio l'acquisto se possedete già un phablet (magari di 6 pollici e della stessa Huawei come il recente Mate 9): l'esperienza d'uso sarebbe praticamente identica, senza avere vantaggi tangibili dagli 8,4 pollici di schermo qui presenti. Se però cercate un device adatto ad accompagnare un telefono più piccolo, e vi interessa la natura aperta di Android e la cura costruttiva di Huawei, allora questo tablet fa per voi. Anche il costo è interessante: il modello con 4G non supera i 400€, posizionandosi in maniera più aggressiva rispetto all'iPad Mini 4, che per configurazioni simili arriva a quasi 600€. Il modello solo Wi-Fi, invece, sta arrivando sempre più vicino ai 300€ - una cifra davvero interessante. Vedremo anche se la EMUI 5.0 potrà portare qualche novità interessante per Huawei MediaPad M3 8, ricevendo magari una maggiore cura per l'interfaccia, unico vero neo di questo prodotto così versatile.

Pro
Ottima costruzione
Autonomia valida
Prestante e rapido
Contro
Esperienza da phablet
Android su tablet è sempre debole
Fotocamere scadenti
valutazione finale8

Puoi acquistare Huawei MediaPad M3 su Amazon su eBay o su ePrice In alternativa Huawei MediaPad M3 è disponibile nella variante Huawei MediaPad M3 LTE.