Huawei Mate 10 Pro news: il nuovo top di gamma è ora disponibile

Questo articolo raccoglie tutte news su Huawei Mate 10 Pro presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla del nuovo smartphone di Huawei fino al giorno dell’uscita. L’ultimo aggiornamento risale al 9 novembre 2017

 

Direttamente dall’evento di Monaco, Huawei ha presentato il nuovissimo Huawei Mate 10 Pro, versione ancor più potenziata del nuovo flagship della compagnia cinese di cui avevamo già visto alcuni dettagli all’interno della news Huawei Mate 10. Scopriamo tutte le caratteristiche del Huawei Mate 10 Pro in questo focus.

Huawei Mate 10 Pro news su prezzo e data uscita in Italia

Il Huawei Mate 10 Pro è disponibile all’acquisto da oggi al prezzo 849€, nella configurazione 6 GB di RAM e 128 GB di storage. Le colorazioni sono titanium grey, mocha brown, midnight blue e pink gold. Potete acquistarlo dal sito di Euronics, cliccando qui.

Huawei Mate 10 Pro anteprima

Huawei ha fatto un bel salto in avanti con il nuovo Mate 10 Pro, allontanandosi dal Mate 10 “base” e puntando su caratteristiche sempre più premium. Mentre il fratello minore punta su funzioni e specifiche più tradizionali, con Mate 10 Pro si inseguono i trend di mercato, cercando anche di anticipare quelli futuri. Ecco che quindi Mate 10 Pro è il telefono con l’intelligenza artificiale, con aspect ratio 18:9, impermeabile ma con delle assenze di peso.

Huawei Mate 10 Pro

Rispetto a Mate 10 si perde ad esempio l’espandibilità della memoria e il tanto amato jack delle cuffie, obbligando l’utente ad usare adattatori o cuffie senza filo. Si guadagna però un display OLED con un rapporto di forma più ergonomico, capace di mostrare tanto contenuto a schermo e di farci immergere al meglio nei contenuti visivi grazie al supporto all’HDR. Il corpo del dispositivo è ora anche certificato IP67, quindi resistente all’immersione in acqua, una peculiarità ormai sempre più richiesta negli smartphone top di gamma.

Sebbene il software sia basato su una EMUI nuova, l’interfaccia è davvero molto (troppo) simile a quella del passato, quindi un po’ datata ma comunque completa e ricca di funzioni. È estremamente veloce e stabile, e il Kirin 970 con 6 GB di RAM dà il meglio di sé. Molto interessante come sempre il comparto fotografico composto da due moduli: essi permettono uno zoom 2X senza perdita di qualità e sono capaci di tirare fuori ottimi scatti, anche se non c’è l’HDR automatico. E la nuova funzione per trasformare il telefono in un PC, collegandolo a monitor e tastiera, è davvero valida: le prestazioni sono ottime e basta un solo cavetto per iniziare ad usarla.

Huawei Mate 10 Pro news e caratteristiche ufficiali

Inutile girarci intorno: la strategia dei big del mercato hi-tech si è spostata tutta sulla realizzazione di smartphone con display edge-to-edge, chi più chi meno. Non è certamente da meno Huawei che, con il suo nuovo Mate 10 Pro, tenta proprio di attirare l’attenzione degli utenti fedeli al brand cinese che però sono alla ricerca di uno smartphone moderno e con un display eccezionale. Da quel che possiamo vedere direttamente dalle immagini che arrivano dall’evento ufficiale, vengono confermate tutte le voci che parlavano di un pannello con un rapporto display/telaio ancora più elevato del fratello Mate 10.

Infatti, il Mate 10 Pro vede la presenza di un corpo con delle cornici estremamente ridotte; il design ricorda moltissimo quello del Galaxy S8, soprattutto a causa dell’assenza del tasto home centrale che invece troviamo nel modello Mate 10. Il display da 6 pollici con aspect radio 18:9 (o 2:1) ha una risoluzione FHD+ da 2160 x 1080 pixel. Huawei punta sulla tecnologia AMOLED, in modo da offrire neri carichi e colori con una buona saturazione. Il tutto viene mosso dal nuovo SoC Huawei Kirin 970, ovvero la CPU che la compagnia aveva presentato durante le giornate di IFA 2017 e che si aspetta essere uno dei più prestanti del mercato.

Huawei Mate 10 Pro

Ricordiamo che il processore è una grande scommessa da parte di Huawei. La compagnia cinese ha investito molto tempo e lavoro nella produzione di questo chip, integrando al suo interno tecnologie che sono in grado di renderlo completamente differente rispetto alle vecchie processori di SoCo Kirin. Il SoC è bastato su architettura da 10 nm con 8 ore e 12 core per la sola GPU. Abbiamo il supporto per la risoluzione 4K, HDR 10 e audio HiFi a 32 bit. Esso è accompagnato da un modulo RAM da ben 6 GB LPDDR4X e con storage da 128 GB; manca purtroppo la possibilità di espanderlo tramite l’utilizzo di una comune micro SD.

Per quel che riguarda l’OS, ci troviamo in presenza del nuovissimo Android Oreo 8.0 con la classica personalizzazione EMUI 8.0. Huawei ha ovviamente investito molto anche dal punto di vista della multimedialità; assieme ad un display degno di nota, la compagnia cinese integra due sensori sul retro da 20 e 12 MP con autofocus laser, flash dual tone, stabilizzazione ottica, zoom ottico 2x con apertura ƒ/1.6. Poco più sotto abbiamo il classico sensore per le impronte digitali. Frontalmente, invece ci si ferma ad un modulo da 8 MP certamente capace di offrire degli ottimi selfie.

Huawei Mate 10 Pro

La presenza del nuovo processore viene ovviamente sfruttato anche dal comparto fotografico. Il chip è in grado di riconoscere gli oggetti presenti in scena per modificare automaticamente i parametri di scatto ed offrire così una foto di alta qualità. La connettività vede la presenza di un modulo Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, supporto al dual-SIM e una porta USB Type-C. Dal punto di vista della connettività, il Mate 10 Pro è il primo smartphone dual 4G LTE VoLTE. 

Huawei si butta a capofitto anche in quelle soluzioni, come Samsung Dex, che permettono di sfruttare Android su uno schermo più grande. La strategia di Huawei è quella di offrire la stessa duttilità ma senza l’ausilio di una dock. Basta infatti sfruttare la porta USB Type-C del telefono per passare direttamente alla modalità PC. La batteria, infine, è un modulo da 4000 mAh, il tutto in una scocca completamente impermeabile. Secondo quanto dichiarato da Huawei, la batteria offre molti più benefici rispetto al Mate 9, adesso fino al 30% in più di utilizzo; inoltre, grazie alla ricarica rapida, con appena 30 minuti di ricarica è possibile ricarica più del 50% della batteria.

Top