Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Gravel

Gravel

di Federico Parraviciniaggiornato il 14 maggio 2018
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su gravel presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 18 Novembre 2019.
Gravel è ufficialmente disponibile su PC, PS4 e Xbox One

Gravel prezzo e data uscita

Gravel è ufficialmente disponibile dal 27 febbraio 2018 su PlayStation 4, Xbox One e PC.

27 febbraio 2018
Gravel: provato in anteprima il nuovo racing arcade di Milestone

Gravel anteprima Gamescom 2017: la nuova IP Milestone messa alla prova

Nonostante il livello di specializzazione raggiunto da Milestone nell’ambito delle simulazioni, anche dal punto di vista delle corse su sterrato con MXGP 3 per quanto riguarda le due ruote, Gravel ci ha immediatamente catturati con la sua natura di racing ibrido, capace di raccogliere le basi solide dei giochi di guida dello studio milanese ed unirle ad uno stile arcade immediato e divertente.

Un paragone che ci è parso abbastanza immediato, nel corso della nostra prova alla Gamescom 2017, è stato quello con il recente ed apprezzatissimo Forza Horizon 3. Un paragone da prendere comunque alla lontana, limitandosi al sistema di guida e alle principali modalità di gara in ambienti naturali di diverso tipo e non contando – ovviamente – tutta la sfera open world non presente proprio in Gravel.

Non è comunque la semplice suggestione delle gare su sterrato a fare di Gravel un titolo interessante, in quanto la stessa proposta parla nella sua totalità di un titolo curato nei minimi particolari. Quattro le categorie di mezzi a disposizione, tra le più elaborate auto da rally fino ai mezzi off-road più aggressivi – e divertenti – da guidare. Ogni tipo di veicolo offre un modello di guida ben diversificato ed articolato, che ci spinge a cambiare velocemente approccio per ogni tipo di competizione. Le stesse competizioni offrono una buona varietà di contenuti e di meccaniche, passando dalle classiche gare a checkpoint ed arrivando a delle folli competizioni in arene chiuse, in puro stile rallycross.

Ultima modalità molto ambiziosa prende il nome di Gravel Channel: si tratta di una serie di eventi On Demand con cui potremo competere nelle più esaltanti competizioni di ogni categoria ed affrontare direttamente i campioni delle manifestazioni passate. Ogni evento, infatti, si aggiornerà costantemente in una sorta di vera e propria modalità carriera, ma con uno stile decisamente diverso rispetto a ciò a cui siamo normalmente abituati.

La gestione del mezzo si apre in puro stile Milestone alle opzioni personalizzabili direttamente dal giocatore. Queste comprendono il livello di simulazione desiderato, sebbene questo non raggiunga mai limiti tali da renderlo un vero e proprio simulatore, i vari aiuti alla guida come assetto cambio e via discorrendo. Non mancano, ovviamente, i classici replay con cui potremo correggere un errore decisivo in gara e tornare in pista in un punto precedente allo schianto. Proprio quest’ultimo aspetto ci ha fatto leggermente storcere il naso in alcuni punti: ad esempio, le collisioni non vengono gestite con un sistema di danni effettivo, ma si limita ad una serie di (cattivissimo il più delle volte) tentativi di speronamento da parte dei nostri avversari.

Alti e bassi (pochi questi ultimi) per quanto riguarda, infine, il comparto tecnico. Da una parte, il fascino di alcune location supera di gran lunga i limiti visti nella realizzazione degli stessi tracciati, in diverse occasioni privi di dettagli realizzati con grande cura. Viceversa, il colpo d’occhio generale ci pone davanti ad un titolo veramente sporco, ma nel senso buono ed accattivante del termine, con mastodontici veicoli ricoperti di fango e sempre pronti a darsi battagli ad ogni curva, ancora più divertenti se guidati in condizioni di pioggia.

Gravel, dunque, si presenta all’appello con tutte le carte in regola per aprire una nuova florida strada nel panorama dei titoli firmati Milestone, con una formula immediata, divertente e molto spettacolare, sia per gli appassionati del genere sia per gli utenti che cercassero un’esperienza più basica.

22 agosto 2017
Gravel: una nuova IP firmata Milestone in arrivo su PC e console

Dopo aver dedicato tanta fatica negli ultimi anni alle due ruote, con i vari Ride 2 e MotoGP 17, Milestone ha deciso di tornare a far rombare i mezzi a quattro ruote con l’inedito Gravel. Una IP del tutto nuova, che vuole sperimentare nuovamente la formula delle gare su sterrato dopo gli alti e bassi di Sebastien Loeb Rally EVO. Un titolo che si prospetta molto interessante e soprattutto divertente, vista la volontà di creare un’esperienza arcade decisamente più immediata.

Gravel news, rumor e caratteristiche

Parlando delle caratteristiche in veri e propri numeri, Gravel non si farà mancare assolutamente nulla da ogni punto di vista. Più di 70 saranno i veicoli a disposizione, con 16 brand tra i più noti della categoria ed altrettante location in cui potremo far sfrecciare i nostri bolidi a suon di drift sul fango e sulla ghiaia. Quattro le modalità giocabili, con Cross Country, Wild Rush, Stadium e Speed cross che sapranno sicuramente diversificare nel migliore dei modi l’esperienza di gioco.

Un’esperienza, inoltre, che sarà arricchita in periodo post-lancio di ben 11 DLC programmati, andando così ad espadere ulteriormente l’universo di gioco di Gravel.

18 maggio 2017