Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Android N sarà dotato del supporto alla realtà virtuale "Daydream"

di Andrea Pettinariaggiornato il 19 maggio 2016

In occasione del Google I/O 2016 il colosso californiano ha presentato una delle novità che andranno a caratterizzare – tra le altre cose – la prossima release di Android N: il supporto alla realtà virtuale attraverso la nuova tecnologia Daydream, dedicata esclusivamente all’universo mobile.

La versione finale di Android N sarà dotata di una modalità denominata “VR Mode“, e permetterà di godere di immagini ad alta definizione, il tutto fruibile attraverso un visore VR costruito da terze parti. Google ha messo a disposizione un modello ideale di visore a realtà virtuale (reference design), diffuso poi a partner commerciali del settore per iniziare a produrre i primi dispositivi dotati di supporto a Daydream e alla VR Mode di Android N. Questi saranno caratterizzati, tra le altre cose, da un controller sensibile al movimento, simile nel funzionamento ai primi “Wiimote” che trovammo anni fa su Nintendo Wii. I primi dispositivi di questo tipo verranno commercializzati a partire dal prossimo autunno.

Daydream sarà un vero e proprio hub, un’applicazione che una volta lanciata metterà a disposizione una schermata da cui scegliere la propria attività multimediale da vivere direttamente in realtà virtuale. Come ipotizzato nel nostro articolo sulle aspettative dell’evento Google non ha creato un proprio device per la realtà virtuale, bensì ha messo a disposizione non solo un SDK agli sviluppatori, ma proprio un progetto guida per costruire il visore a realtà virtuale ideale.

Sono poi molte le applicazioni di Google che riceveranno il supporto a Daydream: tra queste troviamo Play Movies, YouTube e altre ancora. Non mancheranno inoltre vari partner già a lavoro sull’ottimizzazione dei propri smartphone Daydream-ready e su giochi in realtà virtuale per Android.

Daydream sarà parte di Android N e arriverà il prossimo autunno.