Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Google annuncia Google Assistant e Google Home: il futuro è già qui

di Andrea Pettinariaggiornato il 18 maggio 2016

In occasione del Google I/O 2016, evento quest’anno tenuto presso lo Shoreline Amphitheatre di Mountain View (California), il colosso californiano ha voluto evolvere ulteriormente il proprio assistente virtuale “Google Now” andando a confezionare “Google Assistant“, un software maggiormente umanizzato e ancora più preciso nel comprendere i comandi dell’utente.

D’ora in avanti Google Assistant non solo risponderà ai nostri comandi con una query, bensì sarà in grado di dialogare realmente con noi, ingaggiando una conversazione in grado di permetterci di portare a termine le nostre attività nel minor tempo possibile. Contesti e conversazioni saranno sempre differenti, questo perché Google Assistant sarà personalizzato sul profilo dell’utente, che si evolverà con il passare del tempo, conversazione dopo conversazione. Google Assistant sarà portato anche direttamente all’interno delle nostre case, grazie ad un’altra delle novità presentate durante l’evento: Google Home.

Google Home è un dispositivo che racchiude al suo interno diverse funzionalità, tutte con un occhio di riguardo verso quel futuro sempre più improntato verso la tecnologia smart home. Esso include infatti un largo speaker ed ovviamente un microfono per ricevere i comandi che via via andremo ad impartire a Google Assistant, installato nel device. Grazie a Google Home sarà possibile ascoltare tutta la propria musica in streaming preferita semplicemente comandandone la riproduzione vocalmente. Google Home collaborerà a stretto contatto con gli altri dispositivi installati nella propria abitazione e dotati del supporto a Google Cast, come ad esempio Chromecast. Grazie a Google Home sarà possibile controllare la riproduzione multimediale su ognuno dei propri dispositivi “in linea”: ad esempio sarà possibile impartire l’ordine di riprodurre musica o un film direttamente sul Chromecast installato in un’altra stanza. Tutto attraverso la propria voce.

Google Home sarà in grado di rispondere ad ognuna delle nostre domande grazie a tutta la tecnologia di ricerca targata Google, installata direttamente nel dispositivo. In questo modo esso fornirà risposte sempre precise ad ognuna delle nostre domande, il tutto senza dover mettere minimamente mano al nostro smartphone oppure ad una pagina di ricerca Google su PC. Google Home sarà disponibile in un non meglio precisato «più avanti quest’anno»: con tutta probabilità quest’ultimo arriverà prima nei Paesi anglofoni e raggiungerà solo in seguito l’Italia. Per quanto riguarda Google Assistant, invece, esso inizierà a muovere i primi passi nel nuovissimo client di messaggistica istantanea made in Google, Allo.