Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Google ufficializza l'acquisizione di HTC: si punta sull'hardware

di Giovanni Matteiaggiornato il 21 settembre 2017

Non è certamente la prima volta che Google compie un passo del genere. Una acquisizione così importante le aveva permesso di mettere le mani su Motorola, per poi darla in vendita direttamente a Lenovo. Ebbene, in queste ore, dopo che HTC aveva annunciato un importante novità sul suo futuro, tale da causarne la chiusura in borsa, Big G annuncia ufficialmente l’acquisizione di HTC.

La notizia viene confermata da Rick Osterloh, Senior Vice President del settore hardware, e questo ci fa capire in pieno la portata della mossa di Google. Uno dei più grandi problemi che Google ha dovuto affrontare negli ultimi anni, a partire dalla nascita della linea Nexus per poi culminare in quella Pixel, è stata la necessità di doversi affidare ad aziende esterne per la produzione dei propri prodotti. Questo causa non pochi problemi, soprattutto legati alla necessità di controllare il lavoro dell’intera filiera, assicurarsi una linea di approvvigionamento stabile, ottimizzare al massimo il software.

In molti ricorderanno che Big G si è spesso affidata proprio ad HTC per la produzione dei suoi smartphone e tablet, ed ecco che in quest’ottica gli executive di Google hanno pensato bene di portarsi a casa un player di tutto rispetto in questo campo. Con questo accordo, importanti membri dello staff di HTC verranno dirottati in Google proprio per far parte di una nuova sezione hardware, presumibilmente per sviluppare i nuovi prodotti che l’azienda hi-tech ha in piano.

Forse ne sapremo qualcosa di più il prossimo 4 ottobre, quando l’azienda di Sundar Pichai, CEO di Google, presenterà al mondo la nuova generazione di smartphone made in Mountain View: se volete approfondire vi rimandiamo alla nostra pagina dedicata alle news su Google Pixel 2.