Giochi Xbox One avventura: i migliori della categoria nella nostra guida all’acquisto

N.B. Questo contenuto, come tutti gli altri, è sempre il risultato del nostro lavoro costante. Per maggiori dettagli su come realizziamo i nostri contenuti ti invitiamo alla pagina Come lavoriamo.

 

Per quanto si possa imputare – molte volte esageratamente – una mancanza di esclusive aggressive a Xbox One nel panorama delle avventure single player, la console di Microsoft può comunque contare su un numero considerevole di ottimi titoli in questo particolare genere, sia per quanto riguarda i più blasonati action/adventure, sia dal punto di vista dei cosiddetti walking simulator. Andiamo dunque a raccogliere i migliori titoli della categoria all’interno della nostra guida all’acquisto dedicata ai migliori giochi Xbox One avventura.

Giochi Xbox One avventura quale comprare

Come dicevamo poc’anzi, i giochi Xbox One avventura possono essere suddivisi in almeno due sottocategorie, entrambe dedicate in maniera molto specifica alla sfera delle esperienze single player. Queste sono rappresentate, nella fattispecie, da titoli action/adventure, con una struttura più aperta ed un comparto narrativo dal sapore decisamente cinematografico. Possiamo includere in questa prima categoria titoli come Quantum Break, Assassin’s Creed o Tomb Raider.

La seconda macrocategoria che possiamo avvicinare al termine di giochi Xbox One avventura è quella delle cosiddette avventure grafiche, un genere che negli ultimi anni ha subito un cambiamento quasi radicale rispetto a quelle che in passato eravamo abituati a definire avventure punta e clicca, per assumere il termine – poco azzeccato, per altro – di walking simulator. Avventure, in sostanza, basate quasi interamente sul comparto narrativo, limitando l’interazione vera e propria del giocatore a poche ed elementari meccaniche di gameplay. Ne sono un esempio chiaro le avventure firmate Telltale Games.

Rimane dunque a voi la scelta di puntare su un titolo più classico ed immediato come può essere un action adventure, oppure immergervi pienamente nella narrazione con un titolo appartenente alla seconda delle categorie appena descritte.

Quantum Break

L’ultima opera dello studio Remedy ha voluto osare con un’esperienza alquanto unica nel suo genere, fondendo perfettamente gameplay ed intrattenimento. Quantum Break, infatti, ci porta a vivere un’intrigante storia fatta di fratture temporali, strani poteri ed intrecci misteriosi in maniera del tutto singolare. Influenzati da alcune importanti scelte che saremo tenuti a prendere durante il corso dell’avventura, saremo spettatori di una vera e propria serie TV che andrà a ricucire i pezzi mancanti del puzzle e basata proprio sulle scelte che avremo precedentemente preso.

ReCore

ReCore, all’interno di questa categoria, potrebbe forse rappresentare la pecora nera del gruppo data la sua struttura alquanto ibrida tra diversi generi. L’universo post-apocalittico in cui ci troveremo immersi, infatti, ci permetterà di vivere una storia interessante e coinvolgente, ma caratterizzata anche da una serie di meccaniche che potrebbe – per certi versi – avvicinare questo titolo ai platform 3D delle precedenti generazioni. Nonostante questo, ReCore è un’avventura divertente, immediata e capace di proporvi anche una serie di sfide tutt’altro che banali.

Life is Strange

Tra tutte le “nuove avventure grafiche”, di cui Telltale Games si è fatta promotrice e rappresentante principale negli ultimi anni, il titolo che più di tutti potremmo definire imperdibile è sicuramente Life is Strange. Nella sfera dei cosiddetti walking simulator ad episodi, questo titolo saprà sicuramente trascinarvi all’interno di una storia emozionante, coinvolgente ed impegnativa, in cui le vostre scelte influenzeranno il prosieguo degli eventi fino all’incredibile finale, che difficilmente vi permetterà di frenare le lacrime. Un’avventura assolutamente imprescindibile all’interno della vostra collezione.

Shadow of the Tomb Raider

Shadow of the Tomb Raider è ambientato alcuni mesi dopo gli eventi protagonisti di Rise of the Tomb Raider, ed in questo sequel la nostra eroina sarà intenta a cercare un’antica effige Maya misteriosamente connessa al destino del suo defunto padre, Richard James Croft. L’avventura sarà ambientata in Messico ed in Perù, quindi nelle dense giungle e pericolose montagne del centro/sud America, ma non saranno queste a rappresentare il pericolo maggiore per l’intrepida archeologa.

Lascia un commento