Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Garmin smartwatch: le migliori soluzioni del colosso statunitense

Garmin smartwatch: le migliori soluzioni del colosso statunitense

di Giovanni Mattei
Specialist Smartwatch
aggiornato il 24 aprile 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco. In aggiunta, da oggi fino al 19 maggio partono la Connected Week di Amazon e la Huawei Week. A queste si aggiungono i seguenti prodotti proposti a prezzi interessanti:

N.B. La guida Garmin smartwatch è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

In questo articolo parliamo di Garmin smartwatch. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei migliori smartwatch prodotti dal colosso statunitense in modo da aiutarvi nella scelta del prodotto che meglio soddisfi le vostre esigenze.

Garmin smartwatch: quale comprare

Garmin è un’azienda statunitense da anni impegnata nello sviluppo di un gran numero di dispositivi, a partire dalle action cam fino ad arrivare a tutta una serie di dispositivi pensati per il fitness o il wearable in generale. Rispetto ad altri colossi del settore (mi vengono in mente Apple, Samsung, Fitbit), l’azienda statunitense ha dalla sua un portfolio estremamente variegato, in grado di permetterle di competere in numerose fasce di prezzo. L’utente non ancora a proprio agio con il concetto di smartwatch può fare affidamento alla gamma Vivomove, economica ma assolutamente valida, mentre lo sportivo incallito alla serie Forerunner.

Garmin ha anche prodotti pensati per gli utenti innamorati degli smartwatch e che non hanno timore a spendere un piccolo capitale per portarsi a casa l’ultimo modello uscito. La serie fenix (giunta alla quinta generazione) è quella che la fa da padrone in una fascia di prezzo dove in pochi si addentrano, soprattutto se si parla di smartwatch e non di orologi classici. Indipendentemente dal prezzo richiesto per portarsi a casa uno smartwatch ibrido o uno vero e proprio, la compagnia include nel pacchetto alcune feature decisamente importanti. Da una parte abbiamo la tecnologia Move IQ per il tracking automatico dell’attività fisica, senza che l’utente debba settare parametri o modalità di allenamento (ovviamente vale solo per le attività fisiche riconosciute), dall’altra la presenza di materiali sempre di buon livello e una particolare attenzione al design.

Non è da meno l’applicazione mobile, multipiattaforma, una delle più complete e maggiormente supportate sul mercato, al pari di quella di Fitbit o dell’applicazione Salute di Apple. A chi piace sperimentare e provare un prodotto che fa parte di una fascia di mercato in estrema crescita – il wearable -, Garmin è sinonimo di qualità anche a cifre basse, dove spesso si trovano prodotti di seconda fascia con materiali scadenti, applicazioni imperfette e un post vendita (inteso anche come garanzia e customer care) che lascia a desiderare.

Garmin Vivomove HR

Apriamo la nostra guida sui Garmin smartwatch partendo dal Garmin Vivomove HR, un prodotto alquanto particolare ma bello da vedere e da indossare. Come abbiamo scritto all’interno del capitolo introduttivo, il colosso statunitense è impegnato nella produzione di smartwatch veri e propri – come tutti quelli che vedrete dopo questo – così come nello sviluppo di soluzioni che si manifestano come un mix, una intersezione, fra gli orologi classici e gli smartwatch.

I cosiddetti smartwatch ibridi sono proprio questo e il Garmin Vivomove HR racchiude al suo interno elementi di questo e quell’altro universo. Strizza l’occhio agli orologi classici per via della presenza di lancette meccaniche, e agli orologi smart per via di qualche piccola feature e di un piccolo display OLED con risoluzione 64 x 128 pixel. Il Garmin Vivomove HR, rispetto alla generazione passata, guadagna anche l’arrivo del sensore HR per il battito cardiaco.

Da sole queste due nuove feature ci permettono di consigliare questo smartwatch per gli utenti che si affacciano per la prima volta al mercato dei dispositivi wearable. Oltre al sensore HR troviamo anche la possibilità di tracciare i valori di VO2 max – il dato che esprime il massimo consumo di ossigeno al minuto – così come la tecnologia Move IQ per il tracking automatico dell’attività fisica.

Puoi acquistare Garmin Vivomove HR su Amazon o se preferisci su eBay

Garmin Vivoactive 3

Andando avanti e lasciando da parte il design e le specifiche del Vivomove HR di poco fa – magari un po’ troppo basic per gli utenti che solo alla ricerca di un vero e proprio smartwatch -, il Garmin Vivoactive 3 è quello che potremmo definire il primo Garmin smartwatch della nostra guida. Se le specifiche e le feature salgono di livello, quello che non cambia è certamente il design dello smartwatch. Infatti, come vedremo nel corso della guida, tutti i Garmin smartwatch sono caratterizzati da una cassa circolare (il materiale dipende dalla fascia di prezzo ma è quasi sempre alluminio o un materiale più resistente) ed un buon rapporto display/ghiera.

Il Garmin Vivoactive 3 non è da meno. Lo smartwatch è stato presentato nel 2017 all’IFA di Berlino, la famosa kermesse tedesca dove il colosso statunitense è sempre presente con la sua nuova gamma di prodotti pensati anche per il settore wearable. Il display circolare con risoluzione da 240 x 240 pixel permette di leggere senza problemi le notifiche ricevute così come le info relative all’attività fisica svolta. La cassa è adatta anche a chi è alla ricerca di uno smartwatch da portare sempre al polso e non teme il contatto con i liquidi.

Ovviamente il tutto è animato dall’ormai famoso Move IQ, ovvero la tecnologia di Garmin pensata per riconoscere in modo automatico il tipo di attività fisica anche grazie alla presenza del GPS, sensore HR per il battito cardiaco, accelerometro, altimetro barometrico e termometro.

Puoi acquistare Garmin Vivoactive 3 su Amazon su eBay o su ePrice

Garmin Forerunner 235

Con il Forerunner 235 entriamo di diritto all’interno di quella sezione dei Garmin smartwatch pensati per gli sportivi e più in generale per chi ama fare attività fisica all’aperto. Infatti, come abbiamo descritto ad inizio guida, l’azienda ha un portfolio di prodotti estremamente vasto e che copre tantissime aree, fra queste, appunto, anche quella relativa agli sportivi appassionati di corsa e tanto altro. Essendo un Forerunner, troviamo un design decisamente sportivo e meno adatto ad essere utilizzato in contesti formali, cosa che invece era possibile fare con i modelli visti poco più su.

Frontalmente troviamo un pannello LCD a colori da 1,23″ con risoluzione da 215 x 180 pixel. Nonostante la tecnologia integrata, Garmin ha deciso di donare al Forerunner 235 la funzione di display always on, permettendo così agli utenti di avere sempre a portata di mano la data e l’ora così come il battito cardiaco e alcune informazioni circa i passi e la distanza percorsa. Le funzioni pensate per gli sportivi sono tutte a portata di mano, e più specificatamente a livello del piccolo tasto posto in alto a sinistra. Qui è possibile scegliere fra quattro funzioni di tracking: corsa, corsa al chiuso (ovviamente senza l’ausilio del modulo GPS), bici e tracking libero.

Assieme al modulo GPS, il Forerunner 235 integra anche il sensore HR per il battito cardiaco che permette di tracciare l’andamento medio del battito cardiaco così come il valore massimo raggiunto durante le fasi di allenamento.

Puoi acquistare Garmin Forerunner 235 su Amazon o se preferisci su eBay

Garmin fenix 5S Plus

A chiudere la nostra guida su Garmin smartwatch troviamo il fenix 5S Plus, ovvero uno smartwatch che fa riferimento alla serie di fascia alta, caratterizzata da materiali di alto livello e un parco sensori/moduli di tutto rispetto. Come abbiamo sottolineato all’interno del capitolo iniziale, è con questa serie che Garmin spinge i suoi utenti a preferire i propri smartwatch a quelli delle altre compagnie.

Rispetto alla serie fenix 5 “normale”, il 5S Plus presenta un design leggermente rivisitato, dall’aspetto un po’ meno ingombrante e quindi più ergonomico e facile da indossare. Cambia anche il famoso rapporto display/telaio, incrementalo addirittura del 20% rispetto agli altri modelli. Il motivo di tale cambiamento deriva anche dal fatto che il fenix 5S Plus offre la visione di mappe a colori sul proprio display. Inevitabilmente questa funzione necessita di spazio per garantire una buona usabilità da parte dell’utente, e l’aumento del rapporto display/telaio si muove proprio in questa direzione.

Trattandosi quindi di uno smartwatch di fascia alta, il fenix 5S Plus può essere acquistato in due varianti: una con schermo in vetro e una in vetro zaffiro. Gli utenti che hanno l’opportunità di acquistare la variante in zaffiro avranno a disposizione un prodotto evidentemente più resistente a urti e graffi. Trattandosi di un prodotto Garmin troviamo la classica lunga lista di attività tracciate in modalità fitness: si passa dalla classica camminata, alla bicicletta, alla corsa, golf, nuoto e molto altro. Oltre al classico modulo GPS + GLONASS, Garmin ha anche integrato la possibilità di usufruire dei satelliti Galileo, perfetti per il tracciamento nelle aree urbane o nei grandi spazi aperti.

A chiudere il tutto troviamo il classico sensore HR per il battito cardiaco, il supporto a Garmin Pay per i pagamenti contactless e la possibilità di ascoltare fino a 500 canzoni salvate direttamente nella memoria interna.

Puoi acquistare Garmin Fenix 5S Plus su Amazon su eBay o su ePrice

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.