Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Fujifilm X-E3

Fujifilm X-E3

di Marco Rotunnoaggiornato il 19 giugno 2018
valutazione finale7.5
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su Fujifilm X-E3 presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 23 Giugno 2018.
Fujifilm X-E3 è stata inserita in svariate guide all'acquisto

Fujifilm X-E3 consigliata per l’acquisto

Sulla base della storia, delle caratteristiche e della sua qualità, abbiamo deciso di inserire Panasonic Lumix DMC-GH5 all’interno delle nostre guide all’acquisto, entrando di conseguenza a far parte delle selezioni dei migliori prodotti della categoria. Per le esigenze e le caratteristiche specifiche per cui Panasonic Lumix DMC-GH5 viene consigliato all’acquisto, vi invitiamo a controllare la sezione Ridble Awards all’inizio di questa pagina.

Fujifilm X-E3 firmware

Fujifilm X-E3 è una fotocamera mirrorless abbastanza recente, per questo motivo non ci sono ancora molti aggiornamenti firmware dal momento che si tratta già di una delle mirrorless Fuji più aggiornate. Ad ogni modo è stato già rilasciato un altro aggiornamento firmware che prende il nome di 1.20. Questo aggiornamento porta con sé diversi miglioramenti. Troviamo infatti la possibilità di controllare la dimensione del testo e dei caratteri sia sul display LCD che sul mirino EVF. Inoltre è stato aggiunto il supporto al nuovo obiettivo dell’azienda: il Fujinon XC15-45mmF3.5-5.6 OIS PZ che può essere montato senza problemi e beneficiare di tutti i collegamenti elettronici per controllare autofocus e diaframma. È stato anche migliorato il funzionamento del chip Bluetooth che ora può memorizzare fino a 7 dispositivi e collegarsi in maniera rapida dal menu della fotocamera. Infine sono stati aggiunti i supporti di compatibilità ai due programmi software dell’azienda come Fujifilm X RAW studio e Fujifilm X Acquire. Il primo permette di editare file RAW sia da Mac che da Windows, mentre il secondo permette di memorizzare e controllare i settaggi dal pc. In questo modo è possible effettuare anche il back up delle proprie preferenze nel menu e trasferirli direttamente su un’altra Fujifilm, una funzione davvero utile per chi sceglie di rimanere fedele al brand.

Fujifilm X-E3 miglior prezzo e offerte

La mirrorless Fuji stile telemetro è disponibile e acquistabile sui maggiori siti di e-commerce a prezzi molto vantaggiosi. Questo permette di ottenere un’ottima fotocamera dotata di alcune delle funzioni e comodità dell’azienda giapponese ad un prezzo davvero interessante più basso di quello di listino. Inoltre se scegliete i migliori siti di e-commerce potrete spesso beneficiare di una garanzia ed assistenza ottima. Tutto ciò non fa altro che aumentare l’interesse per questa fotocamera dal momento che potrete ottenerla ad un prezzo totalmente vantaggioso e con già la possibilità di sfruttare al massimo i programmi software offerti da Fujifilm grazie all’ultimo aggiornamento firmware che abbiamo appena visto.

Puoi acquistare il prodotto su Amazon.

Fujifilm X-E3
Prezzo consigliato: € 919.99Prezzo: € 799
È online la nostra recensione di Fujifilm X-E3

Fujifilm X-E3 recensione

Fujifilm X-E3 è sicuramente una mirrorless che per la sua natura e per il suo design, suscita quasi sempre un forte interesse ed una forte curiosità. Dopo averla provata in anteprima infatti ci è subito venuta voglia di provarla più a fondo e scoprire tutte le potenzialità di questo modello, che integra funzioni davvero interessanti e ricche di fascino. Finalmente dopo qualche mese abbiamo avuto modo di provarla più a fondo ed il feedback è stato abbastanza positivo.

La portabilità è sicuramente un punto di forza di questa mirrorless dal momento he si tratta di un modello molto particolare sia dal punto di vista estetico che per quanto riguarda le sue dimensioni e peso. Infatti il concetto di questa mirrorless è quello di portare tutto al minimo per renderla più semplice da utilizzare, ma anche più leggera e compatta. Si tratta infatti di un modello pensato principalmente per la street photography, fotografia di reportage ma anche per gite e viaggi, ecco perché la compattezza e leggerezza sono il vero punto di forza di questa fotocamera. Questa mirrorless infatti arriva a pesare appena 337 grammi ed è racchiusa in un corpo di soli 121,3 x 73,9 x 42,7mm, una vera e propria manna dal cielo in tutte quelle situazioni in cui serve viaggiare leggeri e compatti.

Per quanto concerne le prestazioni invece, questa piccoletta è in grado di stupire totalmente, infatti in un corpo così piccolo e compatto riesce comunque a dare il massimo. Come abbiamo scritto nella nostra recensione di Fujifilm X-E3, l’autofocus è decisamente migliorato e il sensore X-Trans APS-C da 24 megapixel è in grado di imprimere scatti di ottima qualità. Il nuovo processore X-Processor Pro permette di velocizzare di molto l’accensione della fotocamera, che ora è peri a soli 0,4 secondi, tanto da far sembrare la fotocamera quasi in standby anche quando è spenta. Abbiamo notato rispetto al modello precedente, ovvero Fujifilm X-E2s, dei miglioramenti davvero importanti per quanto concerne la velocità e reattività di questo modello. Ci è piaciuto molto anche il miglioramento per quanto riguarda l’autonomia della fotocamera, mentre abbiamo trovato un po’ difficoltoso all’inizio abituarci alla nuova concezione data dal menu touch e il Joystick. Infatti abbiamo sentito all’inizio la mancanza del D-Pad, che Fujifilm ha invece tolto per rendere la mirrorless più leggera. Sicuramente si tratta di una questione di abitudine, dopo qualche settimana già vi sentirete a vostro agio e non vorrete più tornare indietro.

Un altro strumento che è stato tolto è il falsh pop up, che invece è presentato come flash esterno attaccabile alla slitta hot shoe. Qui non c’è molto da dire, è vero che il flash pop up ha spesso una qualità bassa e da alcuni fotografi non viene proprio utilizzato, però questa soluzione de dal punto di vista della compattezza e leggerezza può essere estremamente valida, dal punto di vista della comodità non lo è proprio. Infatti vi toccherà portare comunque dietro un flash esterno per situazioni di emergenza che seppur piccolo va comunque inserito da qualche parte, con il rischio di dimenticarlo in giro. A questo punto a nostro avviso tanto vale utilizzare direttamente un flash professionale migliore, e rinunciare totalmente al flash di emergenza.

Fujifilm X-E3 opinioni

A noi Fujifilm X-E3 è piaciuta molto, ci siamo chiesti se fosse lo stesso per altri siti specializzati in fotografia ed effettivamente abbiamo potuto riscontrare pareri abbastanza concordi. Saggiamente.it non ha avuto ancora modo di provare la fotocamera e recensirla, ma hanno comunque dedicato a questa mirrorless un articolo in cui ritengono che ci sono stati davvero molti miglioramenti rispetto al modello precedente, lodando quindi l’attenzione del brand verso i miglioramenti continui e verso i clienti. Fotocamerapro.it ha invece provato e recensito la nuova mirrorless Fuji dandole un voto pari a 90 su 100, più alto di quello assegnato da noi. La loro opinione finale è che questa fotocamera è praticamente eccellente per i fotografi che cercano un modello senza specchio che sia facile e leggero da portare, infatti affermano che: “questa fotocamera è tutto ciò che si può desiderare da una fotocamera mirrorless compatta”.  Infine anche il sito fotografidigitali.it ha parlato bene di questo modello e si sono definiti stupiti delle prestazioni di questa fotocamera che hanno definito come: “un prodotto da considerare attentamente”. Non rimangono molto convinti del mirino elettronico a causa delle ridotte dimensioni dello stesso e dell’eye-point. In sostanza definiscono questa mirrorless ideale per chi cerca un modello quasi “portabile” ma che non abbia grosse necessità di utilizzare il mirino elettronico.

Fujifilm X-E3 vs Fujifilm X-T20

Molti utenti si chiedono se sia meglio acquistare la nuova Fujifilm X-E3 oppure la popolare Fujifilm X-T20. Infatti chi non ha familiarità con la serie X e le fotocamere mirrorless in generale potrebbe chiedersi quali siano le sostanziali differenze tra i due modelli, dal momento che hanno una scheda tecnica molto simile e in alcuni casi praticamente uguale. La differenza principale che possiamo trovare è sicuramente legata al design. Infatti come abbiamo visto Fujifilm X-E3 ha uno stile minimal e cerca di ridurre il più possibile gli spazi, mentre Fujifilm X-T20 ha un design più legato al comfort e l’estetica. In particolar modo notiamo che il mirino elettronico sulla Fujifilm X-T20 è posto in alto al centro ed è più comodo e pratico da utilizzare, mentre il mirino elettronico di Fujifilm X-E3, che ha la stessa qualità, è posizionato sul lato sinistro ed è più scomodo da utilizzare.

La Fujifilm X-E3 è però più facile da utilizzare grazie a un display touch e un joystick che aiuta anche a controllare in maniera più veloce i punti di messa a fuoco. Il difetto della X-E3 sta però nel display fisso, che invece è orientabile. Anche il display della X-T20 è touch però la X-E3 può contare sulle touch function, ovvero delle gestures che permettono di avviare immediatamente alcune funzioni. Un’altra differenza evidente è l’assenza del flash incorporato nella X-E3, che troviamo invece nella X-T20. Ultima peculiarità è la connessione Bluetooth, disponibile silo sul nuovo modello Fujifilm X-E3, che permette di creare una connessione stabile con lo smartphone e inviare subito foto tramite l’apposita app. La scelta quindi può ricadere su X-T20 se cercate una fotocamera più tradizionale con un design più artistico, mentre Fujifilm X-E3 è più funzionale e pratica.

Fujifilm X-E3 vs Sony A6300

Un’altra sfida che ci si trova ad affrontare quando si sceglie di acquistare una Fujifilm X-E3 è sicuramente con la sua “corrispettiva” versione di Sony. Se infatti con Fujifilm X-T20 le differenze di target e design sono abbastanza sostanziali, qui ci troviamo di fronte a due modelli simili dal momento che cercano entrambi di fornire un’ottima portabilità ed un design minimal. Nonostante questo le differenze sono notevoli e starà a voi valutare qual è il modello più adatto per le vostre esigenze, quali caratteristiche vi interessano di più e quali meno. Anche in questo caso le differenze sostanziali si notano per quanto concerne il design, mentre le prestazioni sono abbastanza simili, così come la qualità delle immagini che è possibile scattare. In linea di massima vi basta considerare che Fujifilm è un brand che è molto più attento sull’aspetto fotografico mentre Sony offre prodotti migliori per la registrazione video.

Sony A6300 è infatti in grado di effettuare filmati slow motion ed è dotata di un display ribaltabile che permette quindi di poter effettuare riprese in situazioni più scomode. Fujifilm X-E3 dall’altra parte è dotata di un display touch con le gestures, un corpo di 100 grammi più leggero ed un processore d’immagine in grado di donare una gamma dinamica ed una qualità dei colori superiori a quelli che è in grado di offrire Sony A6300. Per quanto riguarda la connettività Fujifilm X-E3 è dotata di un chip Bluetooth mentre Sony A6300 della tecnologia NFC, un po’ meno popolare e più di nicchia rispetto alla tecnologia Bluetooth. Il mirino elettronico è simile ed è posizionato nella stessa zona, Sony però ha un’impugnatura un po’ più sporgente e probabilmente più ergonomica rispetto a Fuji. Qui la decisione tra quale delle due fotocamere può essere più adatta e in quali contesti è più ardua. Probabilmente per la fotografia e la portabilità vince Fuji, mentre per i video e la comodità vince Sony.

Fujifilm X-E3 news su disponibilità e prezzo

Fujifilm X-E3 prezzo e uscita in Italia

Fujifilm X-E3 è già disponibile all’acquisto in Italia nelle solite due varianti di colore: nera e argento. Il prezzo del solo corpo macchina sarà di 919,99€, mentre il kit con l’obiettivo 18/55mm costerà 1329,99€. Sarà inoltre possibile scegliere di acquistare il kit con l’obiettivo 23mm f2 a 1229,99€. Quest’ultimo kit è particolarmente interessante dal momento che offre una lente di un’ottima qualità e molto luminosa che permette di addentrarsi nel mondo delle mirrorless ad un prezzo più basso rispetto al kit con il classico 18/55mm.

Questa mirrorless si può categorizzare come prodotto di fascia media delle mirrorless Fuji e il suo utilizzo è principalmente indicato per la street photography e la fotografia di viaggio in generale grazie alla sua portabilità unica ed eccellente resa possibile grazie al sistema APS-C che offre un ottimo rapporto tra portabilità e qualità degli scatti.

26 settembre 2017
Fujifilm X-E3: la nuova mirrorless ideale per la street photography

Fujifilm X-E3 caratteristiche: tutto quello che c’è da sapere

Fujifilm ci ha ormai abituati a questa particolare tipologia di mirrorless stile telemetro con la sua serie X-E, che fino ad oggi era rimasta ferma alla mirrorless Fujifilm X-E2s, una rivisitazione del modello precedente. Oggi con l’annuncio della nuova Fujifilm X-E3 troviamo un netto miglioramento rispetto alla versione precedente con un design ancora più compatto e minimale. Ecco il nostro articolo dedicato a tutte le news su Fujifilm X-E3.

La nuova mirrorless Fuji si presenta come il modello più economico delle mirrorless Fuji stile telemetro prendendo ispirazione dalla fascia più alta come la Fujifilm X-Pro 2. Al suo interno troviamo il nuovo sensore APS-C X-Trans III da 24 megapixel che quindi si aggiorna all’ultima versione e integra un maggior numero di pixel rispetto al modello precedente che ne poteva contare fino a 16.3 MP. Su questo modello troviamo anche il prestante processore d’immagine X-Processore Pro che consente una riproduzione del colore decisamente migliorata.

Questa mirrorless è dotata sicuramente di uno spirito street, ecco perché la vediamo come una perfetta candidata per il nostro articolo dedicato alla migliore mirrorless, in questo caso in ambito street photography.

Altra caratteristica interessante è la sua capacità di essere estremamente al passo con i tempi per quanto riguarda la connessione, troviamo infatti non solo il modulo WiFi presente anche sul vecchio modello, ma anche il chip Bluetooth per una connessione a 360 gradi. Quest’ultima modalità permette infatti di connettere il proprio device alla fotocamera per trasferire con bassi livelli di consumo della batteria, delle immagini compresse immediatamente sul dispositivo e condividerle in questo mode facilmente sui social. Questo concetto è ancora più valido dal momento che è possibile scegliere fino a 15 filtri di simulazione pellicola esclusivi di Fujifilm e se consideriamo che la qualità dei jpeg e dei colori che è in grado di produrre la serie X di Fujifilm è tra le migliori sul mercato.

Autofocus

Il sistema di autofocus su Fujifilm X-E3 è davvero ottimo dal momento che utilizza lo stesso sistema da 325 punti installato su X-T20. Questo sistema è composto da 169 punti a rilevamento di fase posti al centro del frame in una griglia 13×13 e altre due griglie aggiuntive a rilevazione di contrasto. Si tratta quindi di un sistema ibrido composto da un sistema a rilevamento di fase ed uno a contrasto ed è particolarmente efficace in situazioni di scatto dinamiche dove la qualità della luce presente non è proprio eccellente. Per sfruttare tutti i 325 punti di messa a fuoco automatica dovrete utilizzare la modalità AF a singolo punto; mentre per la modalità AF a zona la copertura scende a soli 91 punti, comunque molti se pensiamo alla fascia di prezzo in cui è posizionata questa mirrorless. Tutto sommato questo autofocus è molto preciso e reattivo e questo grazie ad un nuovo algoritmo che considera tre diversi parametri (sensibilità del tracking, cambio areazona, velocità della sensibilità del tracking) in una frazione di tempo brevissima. Infine sono disponibili anche 5 preset tra cui scegliere (uno in meno rispetto alla X-T2) che permettono di dare indicazioni alla fotocamera in modo più preciso circa il soggetto che state inquadrando e premettono delle prestazioni dell’autofocus ancora più performanti.

Design

La parola minimal è probabilmente molto azzeccata quando guardiamo il design di questa fotocamera. Una novità decisamente importante è l’introduzione del joystick anche su questo modello, preso direttamente in prestito dalla Fujifilm X-Pro 2 e che permette di controllare in maniera più comoda e veloce i punti di messa a fuoco quando si utilizza il mirino. Oltre a questa novità troviamo anche un nuovo display touch che permette una navigazione ed un controllo della fotocamera più semplice e pratico. Osservando meglio il design ci si rende conto che Fujifilm X-E3 è ultra-compatta e molto leggera: pesa 337 grammi. Quest’innovazione per quanto riguarda la serie X-E è stata possibile grazie all’introduzione dei due nuovi elementi che abbiamo appena visto: il display touch e del joystick. Infatti queste modifiche hanno permesso al produttore di ridurre notevolmente il numero di tasti fisici presenti su Fujifilm X-E3 e di conseguenza anche le sue dimensioni e il peso. Queste modifiche hanno migliorato anche l’ergonomia del corpo stesso che ora è più facile da impugnare e tenere tra le proprie mani.

Mirino e Display

Il mirino è un punto debole di questa mirrorless. Infatti anche se la qualità dello stesso è molto alta dal momento che si tratta della stessa tipologia della Fujifilm X-T20, è stato ridimensionato. La qualità quindi rimane sempre ottima grazie ai 2.36 milioni di punti e un refresh rate molto alto impercettibile per l’occhio umano e che quindi non provoca un ritardo sull’inquadratura. Per quanto concerne la comodità però ci troviamo sicuramente di fronte ad un compromesso. Infatti le dimensioni ridotte di tutto il corpo macchina e quindi anche del mirino rendono la fotocamera eccellente e forse il modello migliore attualmente presente sul mercato per il rapporto portabilità e qualità dell’immagine. Sicuramente però il prezzo da pagare è una minore comodità che rende questo mirino quasi un oggetto di “emergenza” da utilizzare in alcuni situazioni e non un vero e proprio mirino da prendere come riferimento principale per inquadrare la scena. Il display invece è un 3″ touch screen che ha permesso di ridurre all’osso il numero di tasti presenti sulla fotocamera. Infatti è alla base del concetto di minimalismo di questa mirrorless dal momento che permette di configurare molte impostazioni velocemente e sfruttare delle gestures rapide per accedere immediatamente ad alcune funzioni. L’unico difetto qui sta nel fatto che il display è fisso, fattore che può rendere scomode le riprese in alcune situazioni.

Video

Il formato video 4K sta diventando sempre più richiesto da chi vuole acquistare una fotocamera mirrorless oggi, motivo per cui non poteva certo mancare come novità su Fujifilm X-E3 che è in grado di registrare filmati in 4K a 30p. Anche se questa funzione è molto comoda e interessante, bisogna tenere sempre a mente che Fujifilm X-E3 non è una mirrorless pensata per i videomaker. In generale potremmo dire che l’azienda ha sempre puntato più sull’aspetto fotografico rispetto al lato video e l’unica mirrorless Fuji realmente in grado di effettuare video professionale è il modello Fujifilm X-H1. Fatta questa considerazione è normale non aspettarsi ottimi risultati in termini video: come con la X-T20 è possible incombere in un po’ di pixel binning evitando rendering particolari o downscaling. Mancano inoltre funzioni come log di gamma e zebra, strumenti che sono essenziali per video professionali. In conclusione è vero che Fujifilm X-E3 è in grado di registrare video in 4K ma vi consigliamo di sfruttare la qualità Full HD che si comporta davvero molto bene, e vi permette comunque di girare ottimi filmati dalla splendida qualità. Infine la funzione Focus Peaking permette di assicurare la messa a fuoco del soggetto, una funzione davvero comoda.

Fujifilm X-E3 obiettivi

Gli obiettivi che è possible montare su Fujifilm X-E3 sono davvero molti, qui ne consigliamo giusto un paio che secondo noi si sposano perfettamente con il concept e il design di questa mirrorless, poi ovviamente tutto dipende dalle specifiche esigenze di ognuno.

Un obiettivo che probabilmente è perfetto per questa mirrorless è l’obiettivo pancake XF 27mm f/2.8. Ricordiamo che la sigla XF per le lenti Fujinon indica le lenti premium quindi dalla qualità eccellente. Questo obiettivo porta agli estremi il concetto di portabilità di Fujifilm X-E3 e la rende realmente tascabile. Il peso poi è davvero incredibile: appena 78 grammi, che sommati al peso di X-E3 arriva a una somma totale di 415 grammi. Praticamente potrete avere letteralmente a portata di mano una mirrorless da meno di mezzo kg ultra compatta in grado di inserirsi addirittura in alcune tasche del giubbotto o dei pantaloni.

Oltre a questa lente potreste scegliere di inserire nel vostro zaino l’obiettivo Fujinon XF 18-135mm F3.5-5.6 R LM OIS WR per coprire la maggior parte delle distanze focali necessarie per portare a casa molti tipi di scatto. Questo obiettivo pesa 490 grammi, che comunque non si fanno sentire più di tanto nello zaino e, trattandosi di una lente per fotocamera mirrorless Fuji con sistema APS-C ha un peso e un ingombro minore ad esempio alle lenti per le reflex. Con quest’accoppiata di obiettivi e con Fujifilm X-E3 secondo me potreste ottenere il massimo della portabilità ed efficienza, con un peso totale tra corpo macchina e 2 obiettivi pari a meno di 1 kg, ed una copertura che va dal grandangolare a 18 mm fino al teleobiettivo da 135mm, il tutto con una qualità eccellente garantita da due obiettivi Fujinon XF e Fujifilm X-E3.

Fujifilm X-E3 anteprima

Fujifilm X-E3 ha un design non troppo diverso rispetto al modello precedente, Fujifilm X-E2s ed effettivamente, come sempre, è decisamente apprezzabile e in stile retrò. Mi ha colpito molto la scelta netta del produttore di decidere di togliere il D-Pad dalla parte posteriore, storico per gli utenti Fujifilm, e decidere di affidare tutto al touch screen. Scelta coraggiosa eppure efficace: i nuovi comandi rapidi dal touch sono una vera e propria novità che ci ha sorpresi e, dopo un piccolo momento per poter fare familiarità con il prodotto, siamo riusciti a gestire la fotocamera rapidamente entrando nei vari menù con la stessa velocità di un D-Pad. La caratteristica positiva è sicuramente la possibilità di utilizzare le gestures touch anche a display spento durante l’inquadratura da mirino EVF.

Molto gradevole la presenza del Bluetooth che purtroppo non abbiamo potuto provare in quanto l’app è ancora in beta ma sicuramente segna una svolta per le fotocamere del produttore. Fujifilm X-E3 è infatti la prima Fuji ad avere il Bluetooth e quindi una doppia connessione. Si tratta di un Bluetooth 4.0 e, come la maggior parte dei produttori, esso permetterà una connessione continua con lo smartphone che renderà quasi istantanea la condivisione delle foto scattate. Tali foto verranno copiate su smartphone ad una risoluzione pari a circa 3 megapixel, perfetta per una rapida condivisione sui social e simili.

Il menù è sempre il solito “Fuji-style” a cui siamo abituati: le voci sono ben organizzate come sempre e lo scorrimento è rapido ed intuitivo. Sono 15 ora i “filtri” o variabili di simulazione pellicola disponibili all’interno di Fujifilm X-E3 e tutti con una grande qualità che non delude mai. In pochi minuti di prova in giro per le strade di Milano siamo riusciti a scattare delle foto sensazionali e ad avere idee creative interessanti, merito sicuramente di una buona ergonomia, di una facilità d’uso e di movimento delle ghiere così come, appunto, le varie simulazione film disponibili.

Non abbiamo provato a sufficienza la registrazione video in 4K, priva di F-Log (che senz’altro non è necessario su una fotocamera di questa portata) e la raffica di scatto, ad ogni modo, sicuramente sono aspetti che prenderemo in considerazione nella nostra futura recensione di questo ottimo prodotto. Anche il sistema di tracking dell’autofocus è tutto nuovo e molto più performante, ma, per questo, aspetteremo appunto la futura recensione che, speriamo, non tarderà ad arrivare.

Scatti di prova

Fujifilm X-E3 quello che sappiamo fino ad ora

Fujifilm X-E3 rumors: le nostre aspettative

La nuova Fujifilm X-E3 sta per arrivare presto, e non vediamo già l’ora di vedere e conoscere le nuove caratteristiche. Quello che sappiamo per certo è che trattandosi della nuova versione della Fujifilm X-E2s si tratterà di un modello stile telemetro principalmente studiato per la street photography. Grazie a fujirumors.com tuttavia possiamo già farci un’idea di come sarà la nuova mirrorless grazie alle loro fonti che spesso sono azzeccate quando si tratta di mirrorless Fuji. Ad esempio sappiamo già che dovrebbe essere ancora più compatta e leggera dell’attuale modello e che integrerà il chip Bluetooth, novità assoluta sulle mirrorless Fuji. Il sito ipotizza anche la scomparsa del flash pop up, forse è una giustificazione che data al fatto che si sa che il design sarà più compatto ed è quindi lecito aspettarsi che per raggiungere questo scopo il brand sarà costretto a togliere qualcosa. Non è ancora chiaro però se lo farà togliendo il flash, o qualcos’altro.

Il mirino EVF dovrebbe invece rimanere e sarà probabilmente lo stesso presente sulla Fujifilm X-T20. Per quanto riguarda la scheda tecnica non ci sono ancora notizie, non sappiamo quindi cosa aspettarci da Fuji anche se possiamo stare certi che si tratterà comunque di caratteristiche elevate e degne di una fotocamera serie X di fascia media.