Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Fotocamere bridge Canon: la guida ai modelli migliori

Fotocamere bridge Canon: la guida ai modelli migliori

di Marco Rotunno
Specialist Fotocamera bridge
aggiornato il 22 ottobre 2018
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Fino al 20 marzo puoi approfittare dei nuovi “Imperdibili di eBay” dedicati a Smartphone e prodotti Tech, con offerte fino al 40% di sconto e spedizione gratuita su tutti i prodotti che trovi nella sezione dedicata. Approfittane subito! Inoltre, sempre fino al 20 marzo è disponibile una campagna dedicata interamente ai prodotti venduti e spediti da Monclick accessibile a questa pagina, con sconti su tantissimi prodotti tech e per la casa. Non lasciarteli sfuggire!

N.B. La guida Fotocamere bridge Canon è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Marzo 2019.

Le fotocamere bridge sono qui modelli che fanno da ponte tra una fotocamera compatta ed una reflex, integrano superzoom impressionanti e sono ideali per i viaggi e per chi si vuole approcciare seriamente al mondo della fotografia senza spendere una fortuna. Oggi ci concentriamo sulla selezione delle migliori fotocamere bridge Canon, cercando di trovare il modello più adatto alle vostre esigenze.

Fotocamere bridge Canon: quale comprare

La prima cosa da considerare quando si sceglie di acquistare una delle fotocamere bridge Canon è il fatto che il produttore ha deciso di non creare modelli particolarmente performanti che potremmo definire professionali. A differenza infatti di Panasonic e Sony che sono stai in grado di creare bridge super potenti, con capacità fotografiche e video impressionanti. Canon ha deciso di concentrarsi di più su chi vuole iniziare a conoscere la fotografia vera e propria e a chi cerca un corpo leggero e abbastanza compatto da portare nei viaggi o in vacanza. Per questo motivo il produttore si è più indirizzato nel creare fotocamere che riescono ad offrire la giusta semplicità e qualità fotografica, riuscendo nella maggior parte dei casi in questo tentativo. Infatti l’azienda è famosa in tutto il mondo per la qualità che riesce ad offrire ai propri scatti, grazie a complessi algoritmi di elaborazione delle immagini e alla qualità dei processori che viene utilizzata. I sensori sulle fotocamere bridge Canon, ma così come su quasi tutte le bridge, sono abbastanza piccoli. In genere troviamo la grandezza standard di 1/2.3″, questo perché le lenti integrate sono spesso in grado di coprire un range di distanze focali impressionante e integrare un sensore più grande creerebbe diversi problemi tecnici che andrebbero a influire negativamente sulla qualità finale dell’immagine.

 

Andando a guardare nel dettaglio i vari modelli offerti dal produttore, ci rendiamo conto di come l’azienda giapponese abbia voluto creare una vera e propria evoluzione delle fotocamere. Infatti ci troviamo di fronte una entry level con un superzoom molto buono ma che potremmo definire in linea con molte altre bridge; per poi passare al modello medio gamma che integra invece uno zoom ottico impressionante ma con all’interno molti limiti intrinsechi; per arrivare finalmente al modello top di gamma che ha al suo interno uno zoom ottico mostruoso e delle prestazioni davvero convincenti. Noi di Ridble abbiamo avuto modo di provare la maggior parte delle fotocamere bridge Canon e possiamo confermare che la qualità generale dei prodotti è buona, con una resa in termini di qualità delle immagini convincente e soprattutto con una facilità di utilizzo ottima.

Per le loro caratteristiche tutte le fotocamere in questione possono considerarsi degli ottimi modelli sia per chi cerca una fotocamera bridge Canon da portare in vacanza o nei viaggi, sia per chi si vuole approcciare alla fotografia per la prima volta. In modo particolare però la più adatta per chi vuole realmente approcciarsi alla fotografia digitale e conoscere bene le basi, con un occhio di riguardo anche alla post produzione, è il modello top di gamma che è l’ultimo di questa guida. Mentre se cercate una fotocamera leggera e compatta da portare in vacanza allora è meglio orientarsi sui primi modelli di questa guida.

Fotocamere bridge Canon: tutti i modelli

Dal momento che le fotocamere bridge Canon non sono molte, abbiamo raccolto tutti i modelli in un’unica sezione ordinati in base al prezzo.

Canon PowerShot SX420IS

Canon PowerShot SX420IS è la prima delle fotocamere bridge Canon con cui si ha a che fare quando si inizia la scelta. Questa fotocamera è pensata principalmente per i viaggi e per chi cerca un dispositivo leggero .e portatile, con una buona qualità ma senza troppe pretese.  Abbiamo avuto modo di provarla e vi consigliamo di dara un’occhiata alla nostra recensione di Canon PowerShot SX420IS.

Canon PowerShot SX420IS integra un sensore CCD da 20.5 megapixel, affiancato da un ottimo obiettivo che integra uno zoom ottico da 42x, equivalente ad un 24-1008mm ƒ3.5-6.6. Il modello pesa solo 325 grammi e si caratterizza come la fotocamera bridge Canon più leggera della gamma. Il modello inoltre integra anche il chip Wi-Fi e la tecnologia NFC per connettività con dispositivi esterni al fine di controllare da remoto la fotocamera o interagire condividendo scatti. Questa fotocamera integra quindi uno zoom ottico decisamente interessante sopratutto per il prezzo a cui viene venduta. Inoltre è presente un sensore di derivazione reflex: l sensore d’immagine DIGIC 4+ che garantisce una resa degli scatti qualitativamente molto elevata.

Canon PowerShot SX420IS è la fotocamera bridge Canon economica da consigliare sicuramente a chi cerca un dispositivo molto leggero ed estremamente portatile senza dover rinunciare ad una buona qualità complessiva.

Puoi acquistare Canon PowerShot SX420IS su Amazon o se preferisci su eBay

Canon PowerShot SX540HS

Canon PowerShot SX540HS è una sorta di versione avanzata della SX420IS che abbiamo visto sopra. Oltre alle caratteristiche già bene o male presenti nella entry level, questa medio gamma può vantare di uno zoom più ampio, una qualità delle immagini superiori ed un’apertura e chiusura del diaframma leggermente più elevata. Anche in questo caso abbiamo avuto modo di provarla e recensirla, etichettandola come una valida alleata per i viaggi. È possible leggere l’articolo su Canon PowerShot SX540HS recensione.

Canon PowerShot SX540HS integra un sensore CMOS da 20,3 megapixel affiancato dal processore d’immagini DIGIC6, uno degli ultimi di derivazione reflex. L’ottica integrata da 24-1200mm con apertura del diaframma pari a ƒ3.3-8 è davvero valida e si caratterizza per la sua copertura focale che è tra le più alte sulle fotocamere bridge presenti sul mercato.  La gamma ISO parte da 80 e si estende fino a 3200 per buone foto anche in scarse condizioni di luminosità.  Tutto il corpo con l’ottica inclusa ha un peso complessivo di circa 442g. Il chip WiFi e la tecnologia NFC permettono una connessione con i dispositivi portatili ottimale. Per quanto riguarda la qualità video Canon PowerShot SX540HS è in grado di effettuare riprese in Full HD a 60fps sfruttando anche 5 assi di stabilizzazione integrata che permettono quindi di girare filmati di ottima qualità.

Canon PowerShot SX540HS è il perfetto modello medio gamma fra le fotocamere bridge Canon consigliato a chi cerca una fotocamera ideale per i viaggi, o per chi vuole iniziare ad avere un assaggio del mondo della fotografia.

Puoi acquistare Canon PowerShot SX540HS su Amazon su eBay o su ePrice

Canon PowerShot SX60 HS

Canon PowerShot SX60 HS è l’attuale ammiraglia delle fotocamere bridge Canon. Con questo modello gran parte dei limiti che erano presenti su Canon PowerShot SX540HS sono finalmente stati superati. Qui troviamo diverse comodità in più, uno zoom ottico ancora più performante e finalmente la possibilità di scattare in modalità RAW, motivo per cui si tratta di un modello indicato anche a chi vuole iniziare a imparare seriamente le basi della fotografia oppure a chi ha già una reflex ma cerca una fotocamera perfetta per essere portata in viaggio.

Canon PowerShot SX60 HS integra un sensore d’immagine da 16,1 megapixel affiancata da un superzoom 65x ultragrandangolare che in modalità digitale tramite la tecnologia ZoomPlus può arrivare addirittura fino a 130x. Questa copertura focale si traduce in un’ottica 21-1365mm. Questa distanza è stupefacente perché parte da un ultra grandangolare davvero raro quando di tratta di una fotocamera bridge, per arrivare a 1365mm in modalità ottica, un valore davvero impressionate. Troviamo poi il processore DIGIC 6 davvero molto valido, è possible finalmente scattare foto in RAW, e sfruttare il chip WiFi e la tecnologia NFC. Troviamo poi anche un mirino elettronico da ben 922.000 ed un display ribaltabile. Insomma tutto quello che mancava a Canon PowerShot SX540HS per essere perfetta è finalmente stato integrato in questa fotocamera bridge Canon. Certo il peso è un pochino più elevato rispetto a Canon PowerShot SX540HS, qui arriviamo a 650 grammi, ma per le caratteristiche che offre e il prezzo di poco superiore, si tratta realmente di una fotocamera da prendere in considerazione.

Canon PowerShot SX60 HS è il prodotto in vetta alle fotocamere bridge Canon che integra delle caratteristiche molto valide che la rendono un’ottima alternativa ad una reflex se non siete interessati a cambiare ottica. Per questo motivo è ottima sia per chi cerca un prodotto prestante per i viaggi, sia per chi non è interessato ad una reflex ma vuole comunque un prodotto valido e simile in molte cose a fotocamere professionali.

Puoi acquistare Canon PowerShot SX60 HS su Amazon su eBay o su ePrice

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Marco Rotunno tramite i commenti.