Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Come E-Ink Carta migliora il nuovo Kindle

di Riccardo Palomboaggiornato il 6 de abril de 2015

Carta è il nome della nuova tecnologia ePaper di E-Ink Corp. Nelle ultime ore l’azienda ha messo online il comunicato stampa di presentazione, la pagina prodotto e il PDF con tutti i dati tecnici, quindi eccoci a commentare questa imprevista novità del settore eReader. Per maggiori dettagli visitate il sito eink.com.

La parte tecnica

E-Ink Carta sono i pannelli usati da Amazon nel nuovo Kindle Paperwhite 2013, atteso a fine mese e mostrato in queste ore a Berlino. E’ l’evoluzione di Pearl, la tecnologia ePaper usata nella maggior parte degli ebook reader usciti nel periodo 2012/2013 compresi gli ultimissimi Kobo Aura e Kobo Aura HD. Rispetto a questa, Carta ha neri più scuri e uno sfondo più bianco. Nello specifico: il 50% di contrasto in più (da 10:1 a 15:1) e una riflettività maggiore (da 40.7% a 44% ) ottenuti grazie ad una nuova composizione dell’inchiostro elettronico. La nuova formula richiede anche meno aggiornamenti completi della pagina, meno assestamenti (full refresh) quando utilizzata con software capace di supportare la tecnologia E Ink Regal. Il tutto si traduce in un cambio pagina più veloce. L’angolo di visuale resta vicino a 180°.

La parte pratica

E-Ink considera Carta adatta a tutti i contesti tipici degli schermo ePaper, quindi non solo ebook reader e dispositivi ultramobile, ma anche insegne elettroniche, gadget indossabili, elettronica medica e altro. In genere, dove è richiesta robustezza e grande visibilità in ambiente esterno, i pannelli E-Ink Carta sono l’ideale. Abbiamo poche dimostrazioni della tecnologia Carta. Kindle Paperwhite 2013 non è ancora disponibile e i pochi riscontri in arrivo da IFA 2013 non hanno quella qualità video necessaria a carpire dettagli come il contrasto e il punto di bianco; ci permettono però di avere un’idea sul cambio pagina, quello sì, e da questo punto di vista il nuovo eReader Amazon (e il nuovo E-Ink Carta + E-Ink Regal) sembrano confermare le note stampa di E-Ink.

Il passaggio da Pearl a Carta dovrebbe essere come quello da Vizplex (2008) a Pearl (2010). Chi ha visto uno dei vecchi ebook reader con schermo Vizplex può confermare il livello di grigio dello sfondo e quel senso di pulizia che si è avuto, poi, con l’arrivo di Pearl. Con Carta dovrebbe essere lo stesso. E un bell’aiuto per la nitidezza dei caratteri dovrebbe arrivare anche dalle risoluzioni quasi-HD (1024 x 758 pixel) dei nuovi pannelli.

Ci sarà da vedere E-Ink Carta dal vivo, fare delle foto macro (vedi sopra) e confrontare i risultati con quelli di Kobo Glo, Kindle 2012 e gli altri per approfondire. Kindle Paperwhite 2013 sarà il primo, ma è probabile che per il periodo natalizio avremo anche altre adozioni. Davvero curioso non vedere questo pannello su Kobo Aura (ci sarebbe anche Sony PRS-T3, ma a quanto pare le scelte di Sony per il settore ebook reader non prevedono la ricerca dell’ultima tecnologia) ma poco importa: come lo scorso anno, sarà un autunno molto divertente per il settore eReader!

[scheda url=”Amazon/Kindle-Paperwhite-2″]