Benché ogni utente abbia passioni ed esigenze davvero vaste, davvero difficile trovare qualcuno che non ha mai avuto una volta la necessità di comprare delle cuffie. C’è però da dire che il panorama delle cuffie, periferiche auricolari per la riproduzione sonora e per le conversazioni audio, si è nel corso degli anni sviluppato in modo spaventosamente elevato. Scegliere quindi il modello che fa realmente al caso proprio non è facile, visto che possono inoltre essere davvero tante le circostanze in cui ci si può trovare ad avere bisogno di un paio di cuffie: è necessario scegliere quelle davvero adatte alle proprie esigenze.

Ma come? Niente paura, perché siete finiti nella nostra collana di guide all’acquisto dedicato proprio al settore delle cuffie. Trovate infatti di seguito una serie di guide mirate proprio a suggerirvi solo le migliori cuffie da acquistare, in base ovviamente ad una serie di fattori. Tutti i prodotti suggeriti sono solo prodotti di primissima scelta, a prescindere dal budget che avete a disposizione: ciò significa che puntiamo tutto ad offrirvi il meglio, dagli acquisti con piccole cifre fino a quelli più impegnativi.

Prima di procedere tenete in considerazione che le nostre guide all’acquisto sono sempre monitorate dal nostro team e aggiornate ogni mese. La cosa avviene con la finalità di darvi una visione completa e soprattutto sempre fresca delle migliori cuffie sul mercato nel corso del tempo. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide, vi rimandiamo alla pagina come lavoriamo.

Scelta delle cuffie: i fattori da considerare

Il form factor

Quando si sceglie un paio di cuffie è necessario ovviamente procedere con ordine. La prima cosa da considerare è il form factor al quale ci si vuole approcciare: avete bisogno di cuffie in-ear, on-ear oppure over-ear? La risposta non è così semplice, sebbene sia da dire che bene o male tutti e tre gli standard sono compatibili con tutte le classiche attività da svolgere: ascolto di musica, fruizione di video, conversazione vocale.

L’ingombro

C’è però da fare una scelta per ciò che è il look e l’approccio al prodotto finale: giusto considerarlo soprattutto per quello che è l’ingombro. Le in-ear sono infatti cuffiette molto piccole, sprovviste di archetto e pratiche da portare in giro; le on-ear sono una buona via di mezzo con archetto per chi vuole palesare in modo chiaro di avere un paio di cuffie alle orecchie; mentre le over-ear sono sicuramente meno per chi bada di meno al dimostrare e più all’ascolto puro ed omogeneo. Il formato è da mettere in diretto rapporto con le circostanze di utilizzo: se ad esempio vi servono un paio di cuffie sportive, indubbiamente le in-ear truly wireless sono più adatte. Allo stesso modo, se cercate delle cuffie da audiofili per sentire i brani al massimo della loro qualità, dovete necessariamente guardare alle over-ear.

La qualità sonora

Intercettato il formato ideale per l’utilizzo che ne dovete fare, è necessario assolutamente utilizzare il criterio di qualità sonora. Sebbene possa risultare ovvio, le migliori cuffie sono quelle che innanzitutto devono suonare bene. Rarissimo trovare dei modelli in grado di eccellere su tutti i generi musicali, ma proprio per questo è necessario guardare, il più possibile, alla qualità sonora: delle belle cuffie che suonano in modo mediocre non può rappresentare la scelta ideale per nessuno. Nelle nostre guide, dunque, il punto delle performance audio è sempre assolutamente in primo piano, ed è oltretutto strettamente legato anche alla resa di eventuali microfoni integrati nonché di tecnologie particolari come quella della riduzione attiva dei rumori esterni.

La qualità costruttiva

Non manca inoltre la giusta attenzione anche alla qualità costruttiva: le cuffie, soprattutto visto che sono compagne inseparabili per avventure come gli allenamenti, le escursioni e simili, devono essere in grado di resistere nel tempo. Importantissimo infatti che il prodotto acquistato oggi sia in grado, nel tempo, di rappresentare un punto di sicurezza, sempre e comunque, sia durante il ritorno da lavoro che durante una sessione di footing. Anche la connettività e l’autonomia, per le cuffie wireless, hanno inoltre il loro ruolo nella scelta delle cuffiette.

La connettività

Se i fili sono un impedimento, giusto valutare l’acquisto di un paio di cuffie wireless, magari anche verso il nuovo standard truly wireless con Bluetooth 5.0 che rende completamente assenti i cavi di qualsiasi forma. Ma non solo: anche le grandi cuffie over-ear e le sorelle minori on-ear dispongono ormai di ottime connettività Bluetooth, da usare in tandem alla cancellazione del rumore attiva che è possibile trovare sui modelli di fascia più alta.

Questi sono i punti cardine per la scelta di un paio di cuffie, e sono sempre analizzati all’interno delle nostre guide all’acquisto dedicate alle cuffie che trovate di seguito – con ogni specificità del caso, ovviamente. Che aspettate dunque? Date un’occhiata ai nostri articoli di seguito, perché le cuffie che fanno per voi sono proprio lì!

Migliori cuffie: le nostre guide all’acquisto

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare