Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Control

Control

di Matteo Gobbiaggiornato il 18 giugno 2018
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su Control presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 16 Febbraio 2019.
Control è il nuovo titolo targato Remedy annunciato e mostrato in occasione dell'E3 2018

Annunciato ufficialmente in occasione dell’E3 2018, Control è il nome del prossimo titolo targato Remedy che fino ad oggi era stato chiamato temporaneamente “Project 7”. Sul palco sono state mostrate sia importanti novità, come un inatteso trailer che evidenzia segmenti di gameplay del gioco, sia piacevoli conferme, nello specifico il fatto che il gioco sarà pubblicato da 505 Games e quindi non si tratterà di un’esclusiva Microsoft ma di un titolo multi-piattaforma. Andiamo a vedere dunque tutto quello che sappiamo finora di Control, dalla struttura del gioco alla possibile finestra di lancio.

Control news: tutto quello che c’è da sapere

Durante la presentazione del gioco sono state svelate diverse interessantissime informazioni riguardanti la natura dell’IP, e Remedy si è persino sbilanciata offrendo numerose affermazioni a dir poco coraggiose, come il fatto che Control vanterà il migliore roster di personaggi mai visto in un gioco Remedy finora. Il trailer di annuncio e presentazione del gameplay per il momento ha saputo generare un livello di aspettative molto elevato, evidenziando un comparto stilistico squisitamente studiato e originale ed elementi di gameplay rassicuranti per i detrattori dell’approccio “estremamente cinematografico” visto in Quantum Break. Guardiamo insieme nel dettaglio cosa è stato detto durante l’evento e (soprattutto) cosa si è potuto capire dalla demo hands-off di circa venti minuti mostrata all’E3.

Campagna: l’unica cosa più surreale della storia è l’ambientazione

In Control vestiremo i panni di Jesse Faden, nuovo direttore della fittizia Federal Bureau of Control, e la storia sarà ambientata quasi in toto nella Oldest House. Questo immenso edificio, che funge da quartier generale della FBC, è di per sé uno degli elementi più iconici e rappresentativi del tono che Remedy desidera raggiungere con questo titolo. Come evidenzia il trailer, infatti, la struttura muterà in maniera surreale durante il corso dell’esperienza e ci offrirà numerose occasioni in cui rimanere stupefatti e confusi al tempo stesso di ciò che sta accadendo a schermo. I fenomeni paranormali che accadono nel corso dell’avventura saranno (almeno a quanto sembra) i veri protagonisti dell’esperienza, ed la nostra capacità di “maneggiarli” risulterà cruciale per l’avanzamento della storia.

La trama ancora una volta è frutto del lavoro di Sam Lake, co-fondatore di Remedy Entertainment, e ci vedrà intenti a cercare di fermare “un’invasione soprannaturale” (per citare quanto detto da Remedy). Jesse è appena diventata il nuovo direttore dell’FBC ed anche se non è ancora chiaro il livello di interazione che sarà presente è stato già confermato che potrà interagire con diversi NPC nel corso dell’avventura, incluso Trench, l’ex-direttore dell’agenzia. La trama e la natura stessa di Control stando a quanto detto è fortemente ispirata a creazioni come il film Poltergeist ed i libri di Jeff VanderMeer, e fortunatamente – come vi andremo a spiegare adesso – Jesse avrà a sua disposizione gli strumenti adeguati per fronteggiare le avversità.

Gameplay: poteri soprannaturali ed armi muta-forma con un retrogusto Metroidvania

Se dovessimo cercare di classificare a che genere appartiene Control probabilmente potremmo definirlo come uno sparatutto in terza persona, però sarebbe una maniera terribilmente restrittiva di descrivere ciò che è stato mostrato da Remedy durante la conferenza Sony. Il gioco, infatti, è stato concepito con l’intento di offrire un’esperienza a dir poco peculiare, che avesse una natura sandbox dagli ambienti reattivi a seconda delle nostre interazioni ma con un senso di progressione più vicino a quella offerta in un’esperienza lineare. Al cuore del gameplay del gioco, però, sono presenti due elementi chiave: i poteri e la cosiddetta Service Weapon (letteralmente “arma di servizio”).

Le due abilità definite come “principali” in Control sono state mostrate in maniera a dir poco suggestiva nel trailer e si chiamano Launch e Shield. I nomi stessi racchiudono perfettamente la maniera in cui funzionano queste abilità, ed infatti la prima permetterà di lanciare oggetti (siano essi nemici o pezzi dello scenario) mentre la seconda offrirà l’opzione di creare uno scudo improvvisato per pararsi dai pericoli presenti nella Oldest House.

È stato già confermato che saranno presenti ulteriori poteri come EvadeLevitation, il cui funzionamento anche in questo caso è piuttosto intuitivo, ma per il momento sono gli unici che son stati mostrati.

Parlando della Service Weapon, ciò che abbiam visto lascia intendere che sia ben più di una semplicissima bocca da fuoco con cui affrontare i nostri avversari. Questo oggetto, infatti, è unico ed appartiene di diritto al capo della FBC, quindi Jesse fortunatamente è l’unica ad averne una copia. La peculiarità di quest’arma è che sarà in grado di mutare forma per offrire la soluzione ottimale con cui eliminare il nemico; le due “forme” mostrate si chiamano Grip (la forma base di pistola) e Shatter, che funziona come un fucile a pompa a corto raggio.

Infine, è stato anche confermato che accanto ai poteri e la Service Weapon sarà possibile trovare nel gioco anche degli oggetti di potere, che saranno oggetti in grado di potenziare/sbloccare ulteriori abilità. Gli sviluppatori si sono sbilanciati dicendo addirittura che il loro intento sarebbe di “cercare di emulare l’esperienza Dark Souls applicandogli un twist tutto loro”; staremo a vedere se queste potenzialmente controverse affermazioni saranno constatabili nel prodotto finale.

Control trailer

Questo trailer evidenzia in maniera piuttosto convincente due importanti aspetti di Control, ed il più importante è sicuramente il taglio paranormale offerto dalle ambientazioni e dal gameplay. Il comparto d’illuminazione è impiegato in maniera egregia ed estremamente evocativa per creare circostanze molto evocative, dove il giocatore sarà impegnato in sequenze a dir poco surreali per cercare di sopravvivere, ed anche il gameplay in sé sembra essere piuttosto intrigante. L’uso dei poteri e della peculiare Service Weapon, infatti, lasciano trasparire un’intenzionale scelta di design che è anche il secondo punto più importante vogliamo cogliere da questo trailer: l’approccio  sempre cinematografico ma apparentemente più incentrato sul gameplay di questa produzione rispetto alle precedenti creazioni di Remedy. Staremo a vedere se questa impressione iniziale (rafforzata dagli stessi sviluppatori) sarà veritiera o meno.

Control beta: sarà possibile provare il gioco prima dell’uscita?

Nulla è stato detto per il momento di una possibile demo scaricabile prima del lancio ufficiale, però durante la conferenza losangelina è stata presentata una demo hands-off del gioco, quindi è possibile speculare che in un futuro non troppo remoto avremo modo di testare Control pad alla mano. Vi aggiorneremo non appena avremo informazioni più tangibili al riguardo.

Control uscita e prezzo in Italia

Control sarà – come era stato comunicato prima ancora che si sapesse il nome ufficiale del gioco – un titolo PC, PS4 e Xbox One che verrà rilasciato nel corso del 2019. È difficile per il momento prevedere il quadrimestre in cui verrà reso ufficialmente disponibile, quindi continuate a seguirci per scoprire il prima possibile ulteriori informazioni a riguardo.

18 giugno 2018
Project 7 avrà una data d'uscita (e un nome) in occasione dell'E3: ecco ciò che sappiamo finora

Project 7 rumors: imminente il reveal in occasione dell’E3 2018

Descritto dagli sviluppatori come un gioco action in terza persona di stampo molto cinematografico, Project 7 è il nome provvisorio dato al prossimo gioco targato Remedy che con tutta probabilità verrà ufficialmente annunciato nel corso dell’E3 di quest’anno. La principale ambizione che vogliono soddisfare con questo capitolo, che vanterà un universo completamente nuovo che si vocifera abbia uno stampo a dir poco surreale, è di creare un gioco che sappia soddisfare in egual maniera sia la componente “video” che quella “ludica”.

Del gioco al momento si conosce poco o nulla, se non che sarà pubblicato da 505 Games e quindi si tratterà di un multi-piattaforma, contrariamente a quanto visto con Alan Wake e Quantum Break. Presumibilmente il gioco impiegherà l’engine proprietario di Remedy (il Northlight Engine), che in passato ha saputo offrire ottimi risultati, però la più grande “garanzia” che abbiamo al momento è una dichiarazione in cui è stato promesso che Project 7 sarà il titolo con le meccaniche di gameplay più profonde mai uscito da Remedy. Staremo a vedere se l’azienda saprà rispettare queste importanti promesse.

7 maggio 2018