Come lavoriamo

In questa pagina abbiamo raccolto una serie di informazioni sul modo in cui lavoriamo alle nostre guide all’acquisto. L’obiettivo è quello di essere il più trasparenti possibile e mettere i nostri utenti a conoscenza dei seguenti aspetti:

  • Le attività che svolgiamo per realizzare e aggiornare le guide all’acquisto
  • I criteri di selezione dei prodotti presenti all’interno delle guide
  • Modalità di remunerazione di Ridble.com

Le attività che svogliamo per realizzare e aggiornare le guide all’acquisto

Ridble.com è un portale suddiviso in tre hub: tecnologia, videogiochi e fotografia. Per ognuno di questi macro argomenti abbiamo realizzato più guide all’acquisto su specifici argomenti. All’interno di questo paragrafo vi raccontiamo le fasi principali del processo di creazione e aggiornamento di queste guide. Il processo di seguito illustrato è utilizzato per tutte le guide all’acquisto, indipendentemente dall’hub di appartenenza.

Come scegliamo gli argomenti delle nostre guide all’acquisto?

La nostra politica editoriale si basa su un principio fondamentale, molto semplice: qualità dei contenuti. È solo attraverso la qualità dei contenuti che possiamo offrire un contenuto di valore ai nostri utenti. Questo è un principio sacro che caratterizza tutte le nostre attività.

Ecco perché la scelta di quali argomenti affrontare nelle nostre guide all’acquisto va di pari passo con gli argomenti trattati quotidianamente sul sito. Crediamo che le nostre guide siano, infatti, l’output finale di un lavoro editoriale che dura tutto l’anno. Un lavoro che, attraverso varie tappe, ci permette di raccogliere le informazioni, competenze e conoscenze necessarie per potervi consigliare sull’acquisto di un determinato prodotto.

Viceversa, avere la presunzione di pubblicare un guida all’acquisto su un argomento che non abbiamo mai affrontato o che abbiamo analizzato parzialmente significherebbe, oltre che un contenuto non in linea con la nostra politica editoriale, prendere in giro i nostri utenti.

Per cui volendo rispondere alla domanda: scriviamo guide all’acquisto esclusivamente su argomenti che trattiamo giornalmente da almeno un anno. Gli stessi argomenti che potete consultare attraverso le nostre sezioni.

Come selezioniamo i prodotti di una guida all’acquisto?

Prima parlavamo di un processo che dura tutto l’anno. Effettivamente la sezione dei prodotti, contrariamente a quanto si possa pensare, non è un’attività rappresentata da una singola azione. La scelta dei prodotti è solo la parte finale in cui giocano un ruolo fondamentale i criteri di selezione – ma ci arriveremo nel prossimo capitolo.

Selezionare i prodotti significa conoscerne la storia

Selezionare i prodotti significa conoscere la loro storia, le loro caratteristiche e peculiarità, il target di utenza a cui sono rivolti, ed ancora i pregi e difetti. Ma non finisce qui. Non bisogna, infatti, dimenticare che si parla sempre di prodotti che hanno una componente software. Quest’ultima può essere migliorata, “ritoccata” nel corso del tempo e portare ad un miglioramento/peggioramento dell’esperienza di utilizzo che necessariamente deve essere tenuto in considerazione.

Ci sono poi fattori non appartenenti al prodotto, ma comunque correlati ad esso che possono influenzare la scelta: la politica di assistenza di un certo brand e la sua capillarità sul territorio, una campagna promozionale di un venditore che riduce sensibilmente il prezzo di un prodotto. Ed ancora, la facilità di reperimento presso i punti vendita online e offline, l’ecosistema di servizi, programmi e applicazioni a disposizione. Tutti elementi che influenzano il giudizio finale su uno specifico prodotto.

Tutti questi elementi compongono e influenzano la storia di un prodotto. Il nostro compito è quello di raccontarvi, giornalmente, questa storia. Analizzarla e confrontarla con quella di altri prodotti per poi aiutarvi, quando necessario, nella scelta del miglior prodotto per le vostre specifiche esigenze.

Rispondendo alla domanda: i prodotti sono selezionati attraverso un percorso composto dalle seguenti tappe, ognuna delle quali prevede un determinato contenuto editoriale:

  1. Annuncio del prodotto: la storia di un prodotto nasce ufficialmente con l’annuncio da parte dell’azienda. È il momento in cui in maniera certa si conoscono le caratteristiche di un dispositivo. Parte da qui il nostro racconto, dal momento che non siamo interessati a scrivere di rumors e indiscrezioni con titoli click bait che hanno il solo scopo di generare traffico. Generalmente l’annuncio del prodotto può avvenire in diverse circostanze e da queste dipende il tipo di contenuto presente su Ridble:
    • Evento internazionale: generalmente in USA o Asia. Purtroppo nella maggior parte dei casi Ridble non è presente a questo tipo di eventi. Non per volere nostro, ma perché semplicemente le aziende preferiscono invitare altri tipi di testate. In questo caso seguiamo, quando sono presenti i live streaming, le presentazioni e anche attraverso l’ausilio dei comunicati stampa realizziamo una news in cui annunciamo il prodotto. Spesso, trattandosi di comunicati internazionali, non siamo in grado di fornire informazioni specifiche per il nostro Paese (in termini di modelli, prezzi e disponibilità);
    • Comunicati stampa: per alcune categorie di prodotto, come ad esempio gli accessori, l’annuncio avviene attraverso un semplice comunicato stampa. Questo perché l’interesse dell’azienda o del mercato sul prodotto non è tale da giudicare la spesa necessaria per organizzare un evento. In queste circostanze realizziamo una news in cui annunciamo il prodotto. Anche in questo caso le informazioni specifiche per l’Italia possono essere veramente poche;
    • Fiera internazionale: Ridble prende parte alle principali fiere di settore (nella sezione eventi trovate l’elenco completo diviso per anno). In queste occasioni le aziende presentano alla stampa i loro nuovi prodotti attraverso delle presentazioni o degli inviti presso gli stand in cui è possibile toccare con mano i prodotti. Sebbene si tratti nella maggior parte dei casi di unità di pre-produzione (non la versione definitiva che si troverà in negozio) in queste circostanze possiamo realizzare delle anteprime: una news con qualche dettaglio in più e qualche considerazione a caldo sul prodotto. A seconda della presenza di referenti Italiani e/o delle decisioni dell’azienda, riusciamo ad inserire nell’anteprima dettagli sulla politica distributiva in Italia.
  2. Disponibilità del prodotto in Italia: nel momento in cui un prodotto è annunciato ufficialmente, entra nei nostri radar. Attraverso una serie di attività di seguito illustrate monitoriamo giornalmente i principali store online e offline al fine di comunicare tempestivamente quando il prodotto è disponibile per l’acquisto in Italia:
    • Tracking negozi online: attraverso una serie di strumenti tracciamo giornalmente gli store ufficiali e i principali negozi online. Nel momento in cui il prodotto in questione è disponibile all’acquisto, ne diamo comunicazione attraverso un’apposita news;
    • Eventi nazionali: solitamente i principali brand che hanno una divisione Italiana organizzano degli eventi locali per mostrare alla stampa i prodotti che sono stati presentati agli eventi internazionali ago alle fiere. Si tratta di eventi che anticipano di qualche settimana il lancio ufficiale sul mercato, durante i quali praticamente tutti i dettagli sulla distribuzione vengono svelati. Questa è per noi l’occasione per vedere dal vivo i prodotti presentati agli eventi internazionali o per verificare se i prodotti già visti alle fiere hanno qualche aggiornamento. Anche in questo caso il contenuto che realizziamo, se non già presente sul sito, è un’anteprima;
    • Comunicati stampa: gli uffici stampa nazionali ci inviano giornalmente comunicati stampa riguardo il lancio di nuovi prodotti. Questa è l’occasione per conoscere la data ufficiale di lancio di un determinato prodotto, specialmente per quanto riguarda i canali offline (grande distribuzione e operatori telefonici). Anche in questo caso ne diamo comunicazione attraverso una news.
  3. Recensione del prodotto: è il momento in cui, con il prodotto in mano, realizziamo i nostri test. L’obiettivo è conoscere il prodotto, identificarne i punti di forza e le sue debolezze. Le nostre prove si concretizzano, salvo casi eccezionali, in una recensione testuale e una video. La prima, attraverso una struttura di contenuti definita nel tempo, analizza ogni singolo aspetto del prodotto. La seconda ci permette di mostrare il prodotto all’opera e ciò che il testo non riesce a fare. Le recensioni sono effettuate soltanto con il prodotto realmente a nostra disposizione, per un periodo minimo di 10 giorni che può aumentare a seconda della complessità del prodotto. Per avere i prodotti da testare abbiamo tre possibilità:
    • Sample per la stampa: ci vengono inviati dagli uffici stampa che gestiscono le attività di PR per i brand del settore;
    • Prodotti inviati da negozi: diversi negozi (principalmente online) ci inviano in comodato i prodotti che utilizziamo per i nostri test;
    • Prodotti acquistati: quando non riusciamo ad ottenere un determinato prodotto attraverso le prime due soluzioni, lo acquistiamo di tasca nostra;
  4. Guida all’acquisto: l’ultima fase del processo è la scelta circa l’inserimento o meno del prodotto in una o più delle nostre guide all’acquisto. Il prodotto è inserito soltanto nel caso in cui la recensione sia positiva (voto minimo di 7/10) o comunque se, secondo i nostri criteri di selezione, riteniamo che il prodotto sia meritevole di essere consigliato per l’acquisto. Vengono tenuti ovviamente in conto anche i relativi crolli nel prezzo che giustificano l’acquisto di prodotti anche più criticabili.

Il processo sopra descritto è stato sviluppato e perfezionato nel corso del tempo. In base alla nostra esperienza, riteniamo che rappresenti il modus operandi migliore per realizzare delle guide all’acquisto di valore. Tuttavia, in alcune circostanze siamo impossibilitati dal seguirlo alla lettera. Ecco perché a volte per un determinato prodotto potreste non trovare la news dell’annuncio o l’anteprima, ma direttamente la recensione. Ecco perché, per altri, potreste trovare la news e l’anteprima, ma non la recensione.

In ogni caso, cerchiamo sempre di raccogliere più informazioni possibili per applicare, con giudizio e lealtà, i nostri criteri di selezione.

Manutenzione e aggiornamento delle nostre guide all’acquisto

Tassativamente ogni mese controlliamo tutte le guide all’acquisto pubblicate sino a quel momento. Il controllo è necessario per garantire che la singola guida sia sempre all’altezza dei nostri standard e soprattutto realmente utile per l’utente.

Quando gli utenti consultano una nostra guida all’acquisto, sanno che si tratta sempre dei migliori prodotti sul mercato in quello specifico momento

In alcuni casi il controllo non porta a nessun cambiamento. Quando ciò accade significa semplicemente che, sulla base dell’attività giornaliera svolta, non riteniamo che ci siano prodotti migliori di quelli presenti nella guida. In altri casi, invece, procediamo a modificare l’articolo che in casi particolari può essere anche riscritto da zero. Sia che l’articolo resti invariato, sia che si tratti di una lieve o totale modifica, l’articolo viene comunque aggiornato mostrando all’utente l’ultima data dell’aggiornamento. In questo modo potrete sempre sapere quando abbiamo analizzato per l’ultima volta una specifica guida.

I motivi per i quali un articolo può essere modificato sono diversi così come lo è il tipo di contenuto che viene aggiunto:

  • Contenuti che confermano la nostra selezione: le guide all’acquisto possono essere aggiornate perché da un mese all’altro abbiamo pubblicato nuovi contenuti (testuali e video) che confermano ulteriormente la nostra scelta di inserire un determinato prodotto. Una recensione, la notizia di un aggiornamento software, la prova sul campo di una nuova funzionalità o semplicemente uno sconto/promozione che riduce il prezzo di vendita. Sono solo alcuni degli esempi che possono portarci ad aggiornare la guida inserendo nuovi contenuti che confermano la nostra precedente scelta;
  • Contenuti che modificano la nostra selezione: le stesse ragioni che possono portarci a confermare la nostra scelta di un particolare prodotto, ci possono consigliare di eliminarlo. Un aggiornamento software che peggiora le performance della batteria, delle pecche del prodotto che emergono dopo diverso tempo, una forte promozione su un prodotto concorrente a quello selezionato sono degli esempi di situazioni che ci possono portare ad eliminare dalla guida all’acquisto un determinato prodotto. Non bisogna, inoltre, dimenticare che ogni giorno sono presentati e lanciati sul mercato nuovi prodotti. Se ad esempio viene presentata la nuova generazione di un prodotto presente nella nostra selezione valutiamo attentamente se mantenere la vecchia generazione ancora per qualche tempo o se, a seconda della disponibilità del nuovo prodotto, vale la pena eliminarla. In questo caso eliminiamo dalla guida all’acquisto il vecchio prodotto per evitare che qualcuno possa acquistarlo e pentirsi dopo poco tempo.

I criteri di selezione dei prodotti presenti all’interno delle guide

Prima di descrivere i criteri di selezione che utilizziamo per scegliere i prodotti presenti all’interno delle nostre guide all’acquisto è bene una precisazione. I quattro anni di esperienza nella gestione quotidiana di Ridble ci hanno fatto imparare che le esigenze di un utente possono essere completamente diverse da quelle di un altro. Con l’aumentare del numero di visitatori queste differenze si sono fatte sempre più nette.

Per questo motivo nel definire i criteri di selezione da applicare per la stesura delle guide all’acquisto, abbiamo tenuto conto di un aspetto tanto semplice quanto fondamentale: ciò che rappresenta il migliore prodotto per un utente non necessariamente corrisponde alla migliore soluzione per un altro.

Questo assunto ci ha portato a due decisioni:

  • Collane di guide all’acquisto: invece di realizzare una guida all’acquisto per ogni argomento, abbiamo sviscerato il tema in più articoli. Ad esempio se volete acquistare il miglior notebook sappiate che sull’argomento abbiamo oltre 30 guide che vanno dai migliori notebook 13 pollici ai miglior notebook 400 euro, dal miglior notebook per lo studio al miglior notebook gaming. In questo modo riusciamo ad offrire un miglior supporto ad utenti che hanno esigenze di acquisto anche profondamente diverse tra di loro seppur riferite allo stesso argomento, come ad esempio un notebook
  • Nessun migliore, ma tanti migliori: all’intero di una guida all’acquisto, per quanto questa possa essere specifica di un micro argomento, cerchiamo di inserire sempre almeno 3/4 prodotti. Il nostro obiettivo non è quello di decretare il migliore, ma di analizzare i prodotti selezionati facendo emergere i pro e contro di ognuno di essi. Ecco perché la guida all’acquisto non decreta il vincitore, un prodotto migliore. Potete stare sicuri che all’interno troverete i migliori prodotti sul mercato in quel momento, ma proprio perché i bisogni degli utenti possono essere diversi, non ci focalizziamo sul decretare un prodotto migliore ma sull’identificare un set di prodotti che possono soddisfare in modi e gradi diversi delle esigenze specifiche.

miglior smartphone

Un’altra precisazione, necessaria, riguarda le tempistiche con le quali applichiamo i nostri criteri di selezione. Durante i primi anni di vita di Ridble pensavamo che fosse necessario e opportuno provare contemporaneamente i prodotti che avevamo selezionato come papabili di una particolare guida all’acquisto. Questo perché volevamo dimostrare ai nostri utenti che ci fosse un certo tipo di lavoro da parte del nostro staff. Un esempio di ciò sono stati i Ridble Awards del 2014.

Sebbene riteniamo questo principio ancora valido, nel tempo siamo riusciti a sviluppare un modus operandi che ci ha permesso di realizzare guide all’acquisto dilatando nel tempo le prove dei diversi prodotti. Come detto in precedenza siamo passati da un approccio focalizzato sul momento della scelta dei prodotti ad un altro in cui prevale il racconto della storia del prodotto.

In questo modo ciò che conta non è avere tutti i prodotti insieme per testarli contemporaneamente per poi selezionare un migliore. Ciò che conta – il valore aggiunto che offriamo ai nostri lettoriè la capacità di raccogliere costantemente informazioni e dati su un prodotto e applicare i nostri criteri di selezione per decidere se inserirlo o meno in una specifica guida all’acquisto.

A questo punto vediamo i criteri di selezione che utilizziamo nelle nostre guide all’acquisto.

Riprendendo quanto descritto nel processo di selezione dei prodotti, durante l’anno cerchiamo di provare e recensire il maggior numero possibile di prodotti. I dispositivi che proviamo sono generalmente l’ultima generazione dei modelli disponibili sul mercato delle categorie di prodotto per le quali abbiamo una o più guide all’acquisto.

Avendo la possibilità di provare con mano il prodotto per un periodo di tempo che non è mai inferiore ai 10 giorni, riusciamo a farci un’idea ben precisa delle sue caratteristiche, punti di forza e debolezza. Questa idea è spiegata attraverso la recensione testuale e sintetizzata dal voto finale e dai pro e contro.

Sebbene il giudizio finale rappresenti un elemento molto importante nella decisione di selezionare o meno uno specifico prodotto, non rappresenta l’unico. Infatti i criteri che utilizziamo per selezionare un prodotto, in ordine di priorità sono:

  • Voto finale: sono presi in considerazione soltanto i prodotti che hanno un voto uguale o superiore ad 7;
  • Disponibilità: al fine di poter essere selezionato il prodotto deve essere disponibile all’acquisto presso i principali store online e/o offline;
  • Rapporto qualità/prezzo: mentre il voto della recensione rappresenta una valutazione del prodotto, il rapporto qualità/prezzo esprime la capacità del prodotto di offrire qualcosa rispetto al prezzo pagato. Tutto ciò è correlato all’argomento della guida all’acquisto in cui il prodotto può essere inserito;
  • Scheda tecnica: a seconda della guida all’acquisto e della sua specificità, può essere necessario selezionare i prodotti utilizzando la loro scheda tecnica. Ad esempio per i migliori notebook i7 o i migliori notebook professionali è stato necessario analizzare le schede tecniche dei prodotti papabili focalizzandosi su elementi quali ad esempio il processore o la scheda video. In questo caso la selezione ha tenuto conto di come lo specifico elemento della scheda tecnica potesse soddisfare le esigenze di acquisto degli utenti;
  • Altri recensori: la nostra redazione è continuamente impegnata nel migliorarsi e nell’approfondire le proprie conoscenze. Sebbene crediamo molto nel nostro modo di lavorare e valutare i prodotti, all’esterno di Ridble sappiamo esserci altri siti che lavorano in modo egregio. Se c’è una cosa che abbiamo infatti imparato in questi anni è chi sono i migliori recensori per i vari argomenti. Ecco perché, oltre a svolgere in casa i nostri test, in alcuni casi ci confrontiamo direttamente o indirettamente con quanto fatto dai nostri colleghi, tra i quali ci piace citare Riccardo Palombo di HDBlog, TuttoAndroid, piuttosto che Engadget, AnandTech e altri nomi d’Oltreoceano;
  • Commenti degli utenti: teniamo anche in considerazione i feedback che gli utenti possono lasciare all’interno di Ridble.com attraverso la sezione commenti o sui principali negozi online come ad esempio Amazon. Questo al fine di prendere decisioni che possano riflettere il più possibile le reali esigenze di chi deve effettuare un acquisto.
 

Modalità di remunerazione di Ridble.com

Le nostre guide all’acquisto, cosi come tutti gli altri contenuti presenti su Ridble.com, sono accessibili a tutti in modo totalmente gratuito. Questo non significa che gli articoli non siano comunque sfruttati commercialmente da Ridble S.r.l. società proprietaria dell’omonimo sito. I contenuti presenti su Ridble.com sono, infatti, sfruttati commercialmente attraverso due modalità di pubblicità online: banner e programmi di affiliazione.

Ai fini di una totale trasperenza con i nostri lettori, di seguito riportiamo le informazioni che riteniamo essenziali sull’argomento. L’obiettivo non è quello di fornire informazioni sull’azienda Ridble e su com genera ricavi. Al contrario, ciò che vogliamo fare è illustrare a coloro i quali volessero utilizzare le nostre guide all’acquisto, le modalità con le quali generiamo introiti attraverso le stesse. Riteniamo, infatti, che da parte degli utenti ci debba essere piena consapevolezza di questi aspetti prima di decidere se fare affidamento o meno al nostro staff e ai nostri consigli sugli acquisti per scegliere quale prodotto acquistare.

Banner pubblicitari

In qualunque pagina di Ridble.com cerchiamo di limitare al minimo indispensabile il numero di banner al fine di preservare e rendere il più gradevole possibile la navigazione degli utenti. Questa scelta è, inoltre, coerente con la nostra politica editoriale di preferire la qualità alla quantità. Il motivo è semplice: i banner non sono la nostra fonte principale di guadangno. Questo ci permette di concentrarci sulla realizzazione di pochi contenuti che offrano valore aggiunto ai nostri lettori, invece che pubblicare molti articoli per aumentare le visualizzazioni.

La pubblicità mostrata attraverso i banner non è scelta direttamente da Ridble. Gli spazi sono infatti dati in concessione a network pubblicitari che svolgono un ruolo di intermediazione tra noi e le aziende che vogliono fare pubblicità tramite il nostro sito.

Dal momento che non gestiamo direttamente l’attività di vendita degli spazi, i nostri contenuti non sono in alcun modo influenzati dagli investimenti pubblicitari delle aziende.

Programmi di affiliazione

I programmi di affiliazione sono una modalità di pubblicità online basata sulle performance. A differenza di quanto accade per i tradizionali banner in cui il sito internet è remunerato a seconda delle visualizzazioni o dei click, il programma di affiliazione prevede una commissione a seguito di un’azione (vendita, registrazione, download ecc..).

Su Ridble.com e in particolare nelle nostre guide all’acquisto troverete quindi dei link che rimandano a store online. Quei link sono lo strumento attraverso il quale sfruttiamo il programma di affiliazione.

È bene sottolineare che l’utilizzo di questi programmi non comporta alcun costo aggiuntivo per i nostri utenti.

Conflitto di interessi: le domande più frequenti

Immaginando che qualcuno, leggendo sulle modalità di remunerazione del sito, potesse avere qualche dubbio abbiamo provato ad anticipare le possibilità perplessità rispondendo a qualche domanda.

Inserite link soltanto a store che offrono programmi di affiliazione?

Generalmente tutti i link che trovate all’interno delle guide all’acquisto sono affiliati. Questo non significa che spingiamo gli utenti a comprare da negozi online meno convenienti di altri. Il continuo lavoro di raccolta e analisi di informazioni e dati ci porta, infatti, a farci dei giudizi anche sugli store online. Per chi fosse interessato abbiamo anche realizzato due guide: acquisti online in Italia e come comprare dallaCina.

Per questo motivo la nostra selezione di negozi online che suggeriamo per acquistare online è costantemente monitorata e aggiornata. Per ogni store che ci sentiamo di suggeirre utilizziamo il relativo programma di affiliazione. E se non siamo ancora iscritti, ci adoperiamo per utilizzarlo.

Quali sono gli store con i quali avete programmi di affiliazione?

Di seguito trovate la lista di negozi online con i quali utilizziamo un programma di affiliazione. Come anticipato sopra la lista è in continuo aggiornamento e potrebbe non rappresentare l’ultima versione:

  • Amazon
  • eBay
  • Euronics
  • Unieuro
  • Mondadori
  • IBS
  • Lenovo
  • Trovaprezzi
  • Kelkoo
  • Monclick
  • Gearbest
  • Aliexpress
  • App Store
  • Microsoft store
  • Sky
  • Mediaset

Perché cosi tanti link ad Amazon e il box “Compra su Amazon”?

Avrete certamente notato che spesso all”interno delle nostre guide all’acquisto tendiamo ad inserire link verso Amazon. Ci sono vari motivi per tale decisione e se volete potremmo semplificare la risposta dicendo che Amazon è il migliore store online (per i più curiosi abbiamo anche realizzato un articoli su le ragioni del successo di Amazon).

In breve, la maggior parte del nostro staff, anche prima di lavorare per Ridble, è stata, ed è tutt’ora, un utente di Amazon. A ciò si aggiungono una serie di servizi e caratteristiche come Amazon Prime, la possibilità di effettuare resi entro 30 giorni, l’eccellente customer service e l’ampiezza del catalogo prodotti. Tutti elementi che ci portono a ritenerlo il modo migliore per fare acquisti online.

Ricevere delle commissioni per acquisti non crea un conflitto di interessi?

Riteniamo che l’unico effetto dell’utilizzo di programmi di affiliazione sia l’inclinazione a creare molti contenuti con link affiliati. Ma se questi contenuti sono quello che i nostri utenti vogliono e se soprattutto riescono ad offrire qualcosa di valore ai lettori, non vediamo il problema.

Anzi, il conflitto di interessi è certamente più presente nel caso della pubblicitià tradizionale. Quest’ultima prevede maggiori ricavi a fronte di maggiori visualizzazioni. Chi gestisce un sito è quindi portato a comportamenti opportunistici quali ad esempio la pubblicazione di contenuti riguardanti storie che sono a volte montature o indiscrezioni poco attendibili che hanno il solo scopo di creare hype e aumentare le visite. E quando non si tratta di rumors ci sono comunque altri escamotage come suddividere un articolo in più pagine per il solo motivo di aumentare le visualizzazioni. Ed ancora, quando le prime due soluzioni hanno dato i risultati sperati, c’è sempre modo per inserire un ulteriore banner all’interno dell pagina.

Tutto questo ha come unico risultato una cattiva esperienza di navigazione per l’utente. Significa creare contenuti non di qualità e che non offrono niente.

La nostra esperienza ci insegna che la cosa più importante per il successo di un sito internet è la sua reputazione e il legame che riesce a creare con i suoi lettori. Il motivo è molto semplice: ci impegniamo al massimo per realizzare delle guide all’acquisto in cui consigliamo prodotti che riteniamo essere realmente i migliori nel rapporto qualità/prezzo. Se così non fosse, finiremmo per consigliarvi prodotti non in linea con le vostre esigenze. Prodotti che, non soddisfando le vostre esigenze, finireste per riconsegnare allo store presso le quali li avete acquistati. Ma in caso di reso, il programma di affiliazione storna la commissione di Ridble e il risultato finale sarebbe nessun guadagno per noi e l’insoddisfazione di un acquisto sbagliato per voi.

Come supportare Ridble.com

Se quello che avete letto fin’ora vi è piaciuto. Se la nostra filosofia e modo di lavorare è quello che stavate cercando. Se in definitiva avete deciso di fare affidamento a noi per un vostro prossimo acquisto. O magari avete utilizzato in passato una nostra guida all’acquisto e siete rimasti soddisfatti, potreste chiedervi come supportare Ridble.com, come contraccambiare.

Ci sono due modi attraverso i quali potete aiutarci.

Acquistare attraverso i nostri link

Il primo è fare acquisti attraverso i nostri link affilati. Potete, infatti, acquistare i prodotti attraverso i link presenti all’interno delle nostre guide all’acquisto. Non è previsto alcun costo aggiuntivo per voi. Inoltre, potete utilizzare i nostri link indipendentemente dal fatto che siano su uno specifico prodotto che abbiamo selezionato in una guida.

Vi basta, infatti, utilizzare i link in basso per accedere alle homepage dei principali store online ed effettuando degli acquisti, riconoscerci una commissione (senza costi aggiuntivi per voi):

Per vostra semplicità, potete salvare questi link direttamente tra i vostri preferiti in modo da non dover stare ogni volta a ricercarli attraverso questa pagina. Farlo è molto semplice. A seconda del vostro browser vi basta seguire gli step di seguito riportati:

  • Scegliere i vostri store preferiti dall’elenco riportato qui in alto e aprirli cliccando su di essi;
  • Per ogni nuova scheda aperta, cliccare sulla stellina presente nella barra degli indirizzi. Qui, per praticità, vi suggeriamo di usare la barra dei preferiti, in modo tale di avere gli store pronti a supportarci sempre sotto mano quando volete effettuare un nuovo acquisto

Passaparola

Il secondo modo attraverso il quale potete supportarci è quello di aiutarci a farci conoscere. Se avete utilizzato una delle nostre guide per effettuare un acquisto e siete rimasti soddisfatti della scelta, fatelo sapere ai vostri amici e parenti.

Niente è più potente del passaparola e di un consiglio fatto da una persona cara. Ma se il vostro altruismo è tale da voler dare un contributo a tutta la community utilizzate il box dei commenti presente o in una qualsiasi delle nostre guide all’acquisto e raccontate la vostra esperienza. Fate sapere se vi siete trovati bene. Se le nostre guide vi hanno dato le informazioni necessarie per acquistare il giusto prodotto. E se c’è qualcosa che vorreste migliorare, anche un semplicissimo consiglio, ditelo. Esprimete liberamente la vostra opinione. Le critiche, se costruttive, sono ben accette.

Top

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi