Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Cellulari per anziani: non solo device all’ultimo grido

Cellulari per anziani: non solo device all’ultimo grido

di Luca Pierattini
Specialist Miglior smartphone
aggiornato il 31 luglio 2019
5074 utenti hanno trovato utile questa guida

Il Natale 2019 sta per arrivare! Se stai cercando le offerte migliori del periodo o non sai cosa regalare ai tuoi cari, niente paura: ti aiutiamo noi! All’interno della sezione Migliori regali di Natale trovi consigli utili e i migliori sconti natalizi su una vasta serie di categorie.

 

Paura di non ricevere in tempo i tuoi prodotti per Natale? Nessun problema, la spedizione è rapidissima con Amazon Prime! Ti invitiamo a provarlo nella versione classica e Student qui ai link di seguito:

 

N.B. La guida cellulari per anziani è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Dicembre 2019.

In questo articolo parliamo di cellulari per anziani. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi prodotti in modo da aiutarvi nella scelta dello smartphone che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Cellulari per anziani: quale comprare

High tech, high tech ovunque. I dispositivi dotati di un sistema operativo pronto allo svolgimento di svariate operazioni sono ormai entrati a far parte della nostra vita quotidiana. Non è più il caso di fare particolari distinzioni per persone con requisiti completamente differenti: smartphone e tablet non sono più prodotti di nicchia, anzi, tutt’altro. È proprio negli ultimi anni che i vantaggi offerti dai telefoni sono stati capiti un po’ da tutti. Parliamo ormai di prodotti di massa, non di reliquie.

Ad oggi però sono numerose le persone poco avvezze all’utilizzo frenetico dei dispositivi si sentono spesso a disagio di fronte a determinate situazioni. Una delle più classiche è ad esempio quella che si propone di fronte alla rottura di un vecchio cellulare: e ora che si fa? “I telefoni di oggi sono troppo scomodi, non hanno i tasti, hanno lo schermo piccolo, non fanno per me.“. Abbiamo racchiuso in una sola frase quanti più luoghi comuni possibili a riguardo.

Ciò che ci spinge a realizzare questo focus è proprio il voler portare all’attenzione di molti che la tecnologia di oggi non implica l’assenza di soluzioni per chi è invece “nato ieri”. Spieghiamoci meglio, dandovi anche qualche consiglio. Il messaggio che vogliamo trasmettervi è proprio questo: i dispositivi elettronici di consumo non sono solo solo quelli costituiti da grandi touchscreen, tecnologie particolari come l’NFC o fotocamere dalle prestazioni uniche. Gli smartphone non esistono solo per gli smanettoni, il successo dei nuovi prodotti appartenenti alla fascia bassa è giustificato proprio da questo “piccolo dettaglio”.

Vediamo quindi di puntare i nostri fari su smartphone e cellulari per anziani (e non), pensati per persone poco avvezze all’utilizzo complesso dei propri dispositivi, magari con problemi di vista, d’udito, o con limiti fisici dettati dall’età. Tenete presente che i tasti fisici non sono il male; sono anzi utili soprattutto per le persone anziane che necessitano proprio di un feedback tattile che possa accompagnarli nella pressione di determinati bottoni.

I cellulari per anziani, o per chi desidera uno smartphone semplice da utilizzare, debbono ruotare attorno a determinati capisaldi: la semplicità d’uso, con la presenza di una tastiera fisica che permette facilmente la digitazione di numeri e SMS e un’esperienza d’utilizzo estremamente facilitata; un’ottima maneggevolezza – quindi, cellulari per anziani che devono essere compatti e facilmente utilizzabili con una mano sola; e, infine, la batteria che deve durare parecchio e sappiamo quanto questo punto possa essere un vero tallone d’Achille per gli smartphone minuti di grandi e dispendiosi display (oltre che SoC sempre più prestanti). Vediamo quali sono i migliori cellulari per anziani.

Wiko Mobile Lubi 5

Iniziamo la nostra guida sui cellulari per anziani con il Wiko Mobile Lubi 5. Le caratteristiche del piccolo cellulare sono basilari ma comunque in linea con chi necessita di un prodotto senza troppi fronzoli. Frontalmente è presente un pannello a colori da 1,8 pollici a risoluzione QQVGA tramite cui controllare l’arrivo di chiamate e SMS. I tasti sono distanziati il giusto fra di loro e permettono una digitazione senza intoppi. Nonostante il prezzo assolutamente contenuto, Wiko Mobile Lubi 5 monta una fotocamera posteriore a risoluzione QVGA – non aspettatevi scatti di buona qualità – modulo Bluetooth, Radio FM, lettore MP3 integrato ed il supporto alle micro SD fino a 32 GB.

Il cellulare Wiko, tramite queste piccole schede di memoria, ti dà l’opportunità di trasferire dati da e verso la micro SD, comprese le canzoni in formato MP3 da ascoltare tramite il jack audio da 3.5mm. È inoltre presente il supporto al dual SIM.

Puoi acquistare Wiko Mobile Lubi 5 su Amazon o se preferisci su eBay

Wiko Riff 3

Se preferite cellulari per anziani un po’ più “professionali” e contemporaneo rispetto al precedente Nokia 105, il Wiko Riff 3 potrebbe fare al caso vostro. Come si può vedere dall’immagine del prodotto, il Wiko Riff 3 è più curato per quanto riguarda l’estetica pur restando indirizzato a garantire ampia usabilità anche per i più anziani o per chi non necessita di uno smartphone.

Ha uno schermo da 2,4 pollici QVGA, ma soprattutto troviamo il pieno supporto al Dual SIM e alla espansione di memoria (fino a 32 GB) tramite micro SD. Per la multimedialità, l’azienda ha scelto una fotocamera posteriore VGA. Non si tratta certamente di un modulo pensato per fare foto, ma è comunque qualcosa in più da utilizzare per scattare qualche foto.

L’anello del tasto principale permette di accedere rapidamente a diverse funzioni come la torcia, il calendario, la rubrica ed i messaggi.

Puoi acquistare Wiko Riff 3 su Amazon o se preferisci su eBay

Wiko Riff 3
Prezzo consigliato: € Prezzo: € 20.42

Nokia 3310 2017

Dopo tante speculazioni, Nokia 3310 2017 si è finalmente presentato al pubblico durante le giornate della passata MWC 2017 di Barcellona. Da subito abbiamo inteso che il target del nuovo telefono è anche il settore di chi non necessita di uno smartphone vero e proprio. Sebbene sia presente un design leggermente diverso, più moderno, con un pannello leggermente curvo e una tastiera molto più comoda, siamo fondamentalmente difronte al caro vecchio Nokia 3310.

Le qualità del Nokia 3310 2017 sono in qualche modo legate all’iconico telefono della compagnia finlandese, compresa la grandissima autonomia che non ha davvero nulla a che vedere con i moderni telefoni. Se siete alla ricerca di cellulari per anziani piccoli, comodi, leggeri, con possibilità di sfruttare il dual SIM e dalla batteria di lunga durata, il Nokia 3310 2017 potrebbe fare al caso vostro.

Per chi invece vuole usufruire della stessa qualità del 3310 ma vuole sfruttare un modem 3G per la navigazione in rete decisamente più veloce rispetto al modem 2G, l’azienda ha iniziato la commercializzazione anche del Nokia 3310 2017 3G.

Puoi acquistare Nokia 3310 2017 su Amazon o se preferisci su eBay

Brondi Amico n°Uno

Per chi ha solo bisogno di un vecchio telefono “old school” con tastiera fisica numerica possiamo consigliare il Brondi Amico numero Uno. Pratico e leggero, questo cellulare dual sim è dotato di maxi display e di un comodo sportellino: quando lo apri rispondi automaticamente alla chiamata, mentre se lo chiudi termini la conversazione. Lo schermo interno facilita la lettura, grazie ai caratteri molto grandi, mentre il display esterno è provvisto della funzione Vedi e Chiama per vedere subito chi ti sta chiamando.

Innanzitutto è presente la radio FM che, a differenza di altri telefoni in cui è ad esempio presente una memoria interna abbastanza capiente per accogliere file MP3, può essere facilmente ascoltata tramite l’applicazione integrata all’interno del dispositivo. Poi non manca nulla: dalla torcia al tasto SOS che chiama automaticamente i numeri memorizzati in caso di emergenza.

Puoi acquistare Brondi Amico n°Uno su Amazon o se preferisci su eBay

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Doro 6050

Sulla fascia di prezzo che si avvicina ai 70€ è difficile non consigliare il Doro 6050. Chi ha un parente anziano o semplicemente ama telefoni di questo tipo, conosce sicuramente Doro. L’azienda è da sempre specializzata in questo genere di prodotti, puntando sulla qualità di elementi base come la presenza di una tastiera fisica, una buona ricezione del segnale, qualità audio in capsula chiara e cristallina e una batteria di lunga durata. Il Doro 6050 è sicuramente uno dei cellulari per anziani più idonei per chi fa un utilizzo molto standard del telefono, che non necessita di tutte le novità tecnologiche integrate all’interno degli ultimi prodotti presenti sul mercato.

È possibile salvare fino a 200 contatti in rubrica, usufruire della radio FM per ascoltare un po’ musica e sfruttare il display grande, a colori, per leggere facilmente SMS e fare chiamate.

Puoi acquistare Doro 6050 su Amazon o se preferisci su eBay

Doro 6050
Prezzo consigliato: € 70.99Prezzo: € 70.99

Doro 8035

Se invece siete alla ricerca di cellulari per anziani più “moderni”, ma che tengano conto delle necessità e delle abitudini tecnologiche di un senior, potete scegliere questo Doro 8035. Da fuori sembra uno smartphone tradizionale con schermo da 5 pollici e i tre bottoni fisici standard di Android: il tasto centrale, quello per tornare indietro e il terzo per richiamare la lista di app aperte; ma quando si accende il telefono per la prima volta ci si trova davanti a una guida che, passo per passo, accompagna e aiuta gli utenti a trovare il sistema di navigazione e l’interfaccia giusti in base alle proprie esigenze. Grazie alla modalità Facile, dedicata agli utenti con poca o nessuna esperienza con gli smartphone, si ottiene un’interfaccia semplificata e facile da comprendere e abbastanza completa da fornire tutti i vantaggi chiave di uno smartphone. La modalità Standard è invece più simile al classico launcher Android ma migliorato con il DNA di Doro che si distingue grazie ai tasti e alle icone più grandi e al tasto “I want to”.

E’ compatibile con SmartCare di Doro, una nuova soluzione di assistenza tecnologica basata su cloud e pensata per le esigenze degli anziani. Connette i sensori di casa al cloud al fine di allarmare automaticamente e informare i parenti, amici o i fornitori di assistenza in caso di incidente o cambiamenti nel comportamento. Completano il bagaglio tecnico il sistema operativo Android Nougat 7.1 la connettività Bluetooth 4.1, il processore Qualcomm MSM8909, una fotocamera posteriore da 8 megapixel e una anteriore da 2 MP. In più è compatibile con i principali apparecchi acustici e ha un pulsante di emergenza da premere al bisogno.

Doro 8035: la nostra prova

Il Doro 8035 è perfetto per gli anziani che masticano un pochino di tecnologia. Ottima la possibilità di scelta tra l’interfaccia standard di Android o quella semplificata che mette il senior di fronte a tre tasti di scelta: chiamata, esplora o scatta, seguendoli passo passo nell’esplorazione delle telefonate, della Rete e della fotocamera. I caratteri sono molto grandi e lo schermo è bello luminoso per cui è adatto anche a chi ha problemi alla vista ed è davvero buono sotto la luce diretta del sole – anche meglio di tanti altri telefoni di fascia medio-bassa.

Anche il design è bello e pensato per un anziano: non è leggerissimo né sottilissimo, ma è compatto al punto giusto per essere tenuto in tasca e resistente a sufficienza da non scivolare tra le mani. Dietro, è ben realizzata la fascia che ospita la camera insieme al pulsante di emergenza: basta premerlo per chiamare e inviare un SMS a 5 numeri pre-programmati. Sulla parte bassa della cover, c’è lo speaker mono che funziona forte e chiaro, seppur non di qualità eccelsa. Il telefono se la cava bene per tutte le esigenze dei senior e il ritorno dei tre tasti fisici di Android sulla parte frontale sono un assist per i meno giovani che provano difficoltà con il touch screen.

Buona la qualità fotografica, anche superiore alla media degli smartphone di fascia bassa presenti sul mercato. La batteria è uno dei punti di forza del telefono con un’autonomia di una settimana con un utilizzo medio-basso – rispecchiando quello di un anziano, a base di messaggi, Whatsapp e poco altro; se lo usiamo di più supera comunque i 2 giorni di autonomia. Bella la base di ricarica orizzontale che aiuta a mettere sotto carica il telefono, mentre l’alimentatore da 5V/1A impiega all’incirca 3 ore.

Puoi acquistare Doro 8035 su Amazon o se preferisci su eBay

Doro 8035
Prezzo consigliato: € 178.01Prezzo: € 178.01

La nostra analisi

Perché fidarti di noi

Ridble è il primo sito in Italia dedicato alle guide all’acquisto per tre motivi: è, innanzitutto, il sito dedicato alle guide all’acquisto più longevo, avendo compiuto 6 anni il 18 febbraio 2019. Inoltre è il primo sito di guide all’acquisto per numero di guide a disposizione: ne offriamo oltre 2000, sempre accessibili per gli utenti. Ridble è, infine, il primo sito in Italia di guide all’acquisto per numero di ordini online generati: sono stati oltre 100.000 quelli effettuati nel 2018.

Sono infatti migliaia i lettori che si sono già fidati di noi per trovare il miglior prodotto per le loro esigenze, ed il perché è semplice: il nostro compito è quello di monitorare e seguire costantemente i prodotti al fine di testarli, analizzarli e confrontarli fra loro per suggerire solo i più degni di nota. La qualità del nostro lavoro è testimoniata dal fatto che il 98% degli utenti che hanno fatto un acquisto attraverso le nostre guide hanno dichiarato di essere rimasti pienamente soddisfatti del prodotto consigliato. Infatti solo il 2% degli utenti ha richiesto il reso del prodotto acquistato tramite una nostra guida. Nel corso di questi anni abbiamo risolto i più disparati dubbi sugli acquisti non solo in Italia, ma affermandoci anche in mercati più complessi e sensibilmente diversi, come quello spagnolo. Possiamo quindi dire che in questi anni abbiamo creato un vero e proprio “metodo Ridble” per consigliare i prodotti da acquistare.

Uno dei cardini di questo modello è rappresentato dalle competenze e conoscenze che i nostri Specialist devono necessariamente arrivare ad avere anche solo per realizzare una guida all’acquisto. Difatti, per diventare Specialist di Ridble è necessario studiare e testare circa 100 prodotti, al fine di dimostrare di essere realmente degni di aiutarvi nelle scelte più difficili. Inoltre ogni Specialist si dedica interamente ad una specifica categoria merceologica, perché non crediamo nei “tuttologhi”: ognuno ha delle aree di competenza, e non scrive di tutto solo per generare traffico.

Ad esempio, come responsabile su Ridble degli smartphone, mi dedico in prima persona a provare e testare ogni genere di telefono: dai più costosi agli smartphone di fascia bassa, dai rugged fino a quelli pensati esclusivamente per gli anziani. Un compito che, nel corso degli anni, mi ha permesso di riuscire a vedere tutte le trasformazioni che hanno segnato la storia del settore: dai mitici Star Tac a conchiglia all’avvento dell’iPhone fino, adesso, al futuro chiamato smartphone pieghevole. In questo tempo sono riuscito a dedicarmi a centinaia di telefoni, informandomi quotidianamente sullo sviluppo del mercato per sapere sempre quale consigliare all’interno delle guide sui migliori smartphone.

Un altro importante fattore del nostro modello è che le nostre guide all’acquisto sono sempre aggiornate. Infatti ogni mese aggiorno personalmente tutte le guide di mia competenza. Potete quindi essere certi che ogni volta che consulterete una nostra guida troverete i migliori prodotti da comprare in quello specifico momento.

A conferma del nostro impegno, vi basti pensare che la nostra competenza in materia di guide all’acquisto è riconosciuta dai brand più importanti al mondo. Siamo, ad esempio, tra i pochi siti al mondo ad aver realizzato una guida all’acquisto direttamente su Amazon Italia.

Come selezioniamo i prodotti

Tutti i cellulari per anziani presenti all’interno delle nostre guide all’acquisto sono selezionati attraverso una serie di passaggi che definiamo come “metodo Ridble”. Si tratta di un modus operandi che abbiamo sviluppato e perfezionato nel corso del tempo e che si compone di 4 fasi.

I cellulari per anziani entrano nei nostri radar a seguito della sua ufficializzazione da parte dell’azienda. Elementi come rumors, indiscrezioni, fughe di notizie e quant’altro non ci interessano. Attraverso l’utilizzo di varie fonti (comunicati stampa, inviti ad eventi ecc..) ogni specialist raccoglie l’ufficialità sull’esistenza dei prodotti appartenenti alla sua categoria di competenza.

L’annuncio non è però un requisito di per sé valido per poter essere preso in considerazione per l’inserimento nelle nostre guide all’acquisto. Il dispositivo di turno, in questo caso lo smartphone, deve raggiungere un requisito necessario: l’eleggibilità. Bisogna che i cellulari per anziani siano realmente acquistabili in Italia (online o offline) per poter essere oggetto di scelta.

A questo punto, se i primi due principi sono stati rispettati, allora passiamo alla terza fase, quella della prova. Testiamo i prodotti in vendita per conoscerne da vicino punti di forza e di debolezza, e poter esprimere un giudizio generale. In questa fase ogni specialist capisce quali esigenze di acquisto il prodotto è in grado o meno di soddisfare, in questo caso riguardante i cellulari per anziani.

I prodotti che ottengono un giudizio positivo sono selezionati e inseriti nelle guide all’acquisto. Questa fase si ripete ogni volta durante l’aggiornamento mensile delle guide all’acquisto. Quindi almeno una volta al mese lo specialist mette di nuovo in discussione tutti i prodotti selezionati in precedenza e decide se inserirne o meno di nuovi.

Se vuoi saperne di più del metodo Ridble visita la nostra pagina come lavoriamo.

Test tecnici

Quando si parla di cellulari per anziani, la cosa principale da testare è la semplicità d’uso. Tenendo in mente i senior, l’obiettivo è trovare telefoni semplici da utilizzare ed estremamente intuitivi. Per questo, se hanno la tastiera fisica, provo a scrivere messaggi e SMS per valutare la grandezza dei pulsanti e se sono ben distanziati, altrimenti passo a giudicare i tasti fisici sotto al touchscreen assicurandomi che siano comodi da utilizzare e facili da premere. Poi, passo a valutare l’interfaccia del sistema operativo: navigando nel menù e utilizzando il telefono quotidianamente, giudico se è sufficientemente chiara e se è presente una modalità assistita che mi consenta di essere aiutato a scaricare applicazioni, attivare la fotocamera, andare su Internet o fare una telefonata.

In seguito, è bene passare alla maneggevolezza. Utilizzo il telefono nel corso della giornata assicurandomi che si tenga bene in tasca, sia compatto, si usi bene con una mano sola, e non dia problemi in termini di peso, spessore o dimensioni troppo ingombranti. L’intento è dimostrare la comodità e la facilità d’utilizzo in termini pratici, unita ad una buona dose di resistenza che riesca a convincere anche gli anziani legati ancora alla tradizione e alla comodità di un telefono a conchiglia.

Infine, vado a testare l’autonomia del device. Inizio misurando il tempo di ricarica medio con il caricatore in dotazione, passando dallo 0% al 100% su più cicli di ricarica per avere un’idea precisa delle prestazioni dell’alimentatore. Poi utilizzo il telefono nel corso della giornata per telefonare, mandare messaggi su Whatsapp e guardare qualche video sui social, provando a replicare quello che può essere un utilizzo di un senior e registro quanto tempo ci mette la batteria a scaricarsi, in termini di ore di schermo acceso.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

5074 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Luca Pierattini tramite i commenti.