Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Caricatore Nintendo Switch: la nostra guida all'acquisto

Caricatore Nintendo Switch: la nostra guida all'acquisto

di Stefano Zocchi
Specialist Accessori Nintendo Switch
aggiornato il 6 giugno 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Caricatore Nintendo Switch è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Giugno 2019.

Abbiamo già parlato molto di come Nintendo tenda a creare console uniche. Le caratteristiche hardware che inventano a Kyoto sono davvero particolari, e Nintendo Switch non è da meno. Particolare caso di console ibrida, questo device è composto da un tablet in grado di essere inserito in un dock per collegarsi alla TV, attraverso un’uscita USB C convertita in HDMI dal dock. Ma la console può anche essere usata in mobilità, grazie al tablet che ne compone il “corpo” centrale. La sua batteria, che offre 4310mAh di capienza, può essere caricata attraverso il dock o attraverso un caricatore Nintendo Switch, e carica a sua volta i Joy-Con. Attenzione però: ci sono delle considerazioni da fare prima di collegare i cavi, e abbiamo deciso di preparare questa guida per aiutarti nell’acquisto.

Caricatore Nintendo Switch: quale comprare

La prima cosa di cui tenere conto è che usare un certo tipo di cavo spinge la console a limitare l’energia in ingresso. Se infatti usiamo un cavo USB A > USB C, Nintendo Switch sarà caricata con una velocità troppo bassa per poter caricare la batteria durante il gioco, limitandosi a scaricarla più lentamente (ma dipende anche dal gioco in uso). Questo limita le tue opzioni se stai usando un caricatore generico con porte USB multiple. È necessario usare una presa USB C e un cavo USB C > USB C per poter ricaricare alla velocità ottimale, anche se dipende anche da che tipo di gioco si stia usando. Abbiamo preparato una selezione di differenti tipi di caricatori, in modo da permetterti un ampio ventaglio di scelta.

Caricatore ufficiale Nintendo Switch

Già incluso nell’acquisto della console, questo caricatore Nintendo Switch è il punto di riferimento della guida. Con cavo USB C integrato, l’alimentatore è principalmente usato per alimentare il dock, che ha una semplice funzione di adattatore e non ha nessuna capacità aggiuntiva, ma può alimentare direttamente anche il tablet. Soluzione sicura per il rimpiazzo o per dock Nintendo Switch aggiuntivi, che presentano problemi di compatibilità. Il costo è quello di un prodotto first party, e riflette il marchio della Grande N.

Puoi acquistare Caricatore ufficiale Nintendo Switch su Amazon o se preferisci su eBay

Tutuo caricatore 2 porte

Se preferisci fare attenzione al prezzo, raccomandiamo di verificare la presenza della certificazione USB Power Delivery, o USB PD. Questo protocollo varia la trasmissione di corrente a seconda della richiesta del device, permettendo una ricarica molto più rapida. Per quanto non tanto rapido quanto il caricatore Nintendo Switch ufficiale, è una soluzione economica ed efficace. Se ricarichi Nintendo Switch principalmente la notte o senza giocare, le sue due porte USB A sono perfette.

Puoi acquistare Tutuo caricabatteria 2 porte su Amazon o se preferisci su eBay

Anker Powerport Speed 5

Nel caso tu preferisca un solo caricatore per tutti i tuoi device invece di uno specifico per Nintendo Switch, Anker ha una soluzione. Infatti grazie alle sue cinque porte USB A questo Powerport Speed 5 funge da hub di ricarica per un’intera famiglia, o per tutti i device di un appassionato di tecnologia. Includendo due porte Quick Charge 3.0, la rapidità di ricarica fornita non è affatto male. Questa serie di alimentatori è infatti pensata per la velocità, e se ti accontenti di usare cavi USB A > C è un modo per evitare di dover essere sempre in cerca di prese libere.

Puoi acquistare Anker Powerport Speed 5 su Amazon o se preferisci su eBay

Orzly Ultimate Charge Station

Passando agli alimentatori specifici per la console, Orzly propone un alimentatore verticale molto interessante. L’idea è sempre quella di un hub di ricarica, ma specificatamente per i controller. Offrendo postazioni di ricarica specifiche, questo caricatore Nintendo Switch è perfetto se sei un giocatore più interessato alla mobilità che alla televisione. Non solo offre una ricarica separata per Joy Con, tablet e un eventuale Pro Controller, ma può essere anche usato per mantenere carichi più dei due Joy-Con caricabili normalmente dal tablet – ottimo per chi possiede più controller e vuole evitare di iniziare la serata aspettando lunghe ricariche.

Orzly Ultimate Charge Station: la nostra prova

Dopo aver aggiunto questo Ultimate Charge Station alle mie sessioni di gioco per testarla, sono combattuto sul chiamarlo “accessorio”. La base di ricarica offre vantaggi decisamente utili per le sessioni casalinghe, complimentando perfettamente la console di base e offrendo una qualità decisamente alta per il prezzo.

Innanzitutto, è un prodotto sorprendentemente solido: se gli indicatori di carica in corso di plastica sono leggermente flessibili, il peso dell’accessorio offre un’ottima sensazione da prodotto premium e un’ottima stabilità nell’inserimento dei Joy-Con. A questo si aggiungono due piedini in gomma della larghezza della base: è chiaro che l’intenzione è di fare in modo che la base si muova il meno possibile, ed è una scelta di design vincente che rende inserire e rimuovere i Joy-Con o il Pro Controller molto più piacevole.

Al confronto inserirli nella console inserita nel dock (il sistema di caricamento “base”) è molto più macchinoso. La possibilità di sfilare e infilare i Joy-Con con una mano sola facilita molto le cose; discorso diverso per il Pro Controller, che non può essere infilato e sfilato velocemente, ma richiede di esercitare una certa pressione sulla base per separarlo dalla spina USB Type C. Per quanto riguarda i lati negativi la ricarica non è particolarmente rapida, risultando pari alla velocità normale, ma è chiaro che il suo uso principale è avere un luogo in cui lasciare i Joy-Con quando non in uso. L’aggiunta di uno switch per l’accensione conferma che si tratta di qualcosa da lasciare installato, non da estrarre occasionalmente.

Dopo queste prove posso confermare che si tratta di un accessorio quasi necessario per chi gioca spesso in casa: decisamente più comodo di agganciare i Joy-Con al tablet, poter mantenere tutti i nostri controller carichi senza problemi è un cambiamento nettamente positivo.

Puoi acquistare Orzly Ultimate Charge Station su Amazon o se preferisci su eBay

Power Bank RAVPower da 26800mAh

Infine, se il tuo problema è legato all’alimentare la console durante i viaggi, c’è un’altra soluzione da considerare. Un power bank può moltiplicare la durata della batteria della console, e consigliamo questo modello di RAVPower. La sua capacità è circa sei volte quella di Nintendo Switch, e include certificazione USB PD. Efficace sia per la tua console che per tablet e cellulari, questa power bank ha dimensioni pensate per i viaggi lunghi piuttosto che per la ricarica veloce, e puoi esplorare una selezione più ampia nella nostra guida sulle power bank Nintendo Switch.

Puoi acquistare Power Bank RAVPower da 26800mAh su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Stefano Zocchi tramite i commenti.