Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Caricabatterie Nintendo Switch: la nostra guida all'acquisto

Caricabatterie Nintendo Switch: la nostra guida all'acquisto

di Stefano Zocchi
Specialist Accessori Nintendo Switch
aggiornato il 7 maggio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco.

N.B. La guida Caricabatterie Nintendo Switch è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

L’ultima console di Nintendo è un particolare esempio di console ibrida in grado di sfruttare sia lo schermo integrato per il gioco in mobilità che il dock con uscita HDMI per il gioco da divano. Il sistema è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 4310mAh, batteria che viene ricaricata attraverso la presa USB-C sul fondo del tablet (mentre invece i Joy Con vengono ricaricati automaticamente dalla console una volta agganciati nella configurazione portatile). Se a prima vista è vero che potrebbe andar bene qualunque caricatore compatibile con prese di quel tipo, ci sono alcune considerazioni da fare prima di procedere all’acquisto o di utilizzare un caricatore che già possiedi; per questo abbiamo preparato una guida ai caricabatterie Nintendo Switch che spiega rischi e benefici dei vari modelli.

Caricabatterie Nintendo Switch: quale comprare

La cosa più importante da sapere è che la console limita l’energia ricevuta a seconda del tipo di caricatore o cavo utilizzato. È quindi necessario fare attenzione a questo dettaglio quando scegli quale caricatore inserire nella presa. I cavi USB A>C non riescono infatti a fornire abbastanza energia per caricare la console durante il gioco, finendo solamente per ridurre la velocità a cui si scarica, quindi se possiedi un adattatore generico assicurati di stare usando la presa USB-C e un cavo USB C>C. Ovviamente, tenendo sempre a mente che il consumo di energia dipende anche dal gioco. Ciò non significa che altri tipi di caricatori siano inutilizzabili, anche se ci sono eccezioni, ma che potrebbero caricare la console solo se spenta o se in modalità riposo.

Detto ciò, abbiamo selezionato modelli diversi per scopi diversi, spiegando il meglio possibile le loro caratteristiche e per quale motivo dovresti voler scegliere o evitare un certo prodotto. Abbiamo cercato di rispondere preventivamente a ogni dubbio che potresti avere, ma se ci fosse ancora qualcosa di poco chiaro o se avessi domande specifiche siamo a tua disposizione nei commenti a fondo pagina!

Caricatore ufficiale Nintendo Switch

Partiamo con lo specificare che il caricabatterie Nintendo Switch standard è già incluso nella confezione (cosa non sempre scontata ultimamente per certi prodotti). Quest’ultimo è in grado di caricare la console sia direttamente che attraverso il dock che permette anche il collegamento alla TV. Nel caso volessi un secondo alimentatore, o se dovessi sostituire un prodotto perso o rovinato, con questo modello puoi essere sicuro di non avere problemi di compatibilità di alcun tipo. Ovviamente il prezzo riflette la licenza ufficiale, ma è il rischio che si corre con questo tipo di prodotti.

Puoi acquistare Caricatore ufficiale Nintendo Switch su Amazon o se preferisci su eBay

Tutuo caricabatteria 2 porte

Muovendoci oltre i prodotti ufficiali, la cosa a cui fare attenzione è che il caricatore sia certificato USB Power Delivery (USB PD), un protocollo che permette di adattare il flusso di energia a seconda delle necessità del device e consente di caricare in maniera nettamente più rapida. Il caricabatterie Tutuo con 2 porte sfrutta questo protocollo, e ti permette inoltre di ricaricare device diversi grazie alla sua porta USB-A. Se vuoi fare attenzione al prezzo (dando per scontato che se sei interessato alla fascia alta il caricatore ufficiale resta l’opzione migliore) è un’ottima soluzione che si può anche adattare ad altri scopi.

Attenzione però: il dock Nintendo Switch ha specifiche particolari vista la sua funzione multipla, e raccomandiamo di non utilizzare caricatori che non specifichino la compatibilità per il dock.

Puoi acquistare Tutuo caricabatteria 2 porte su Amazon o se preferisci su eBay

Anker Powerport Speed 5

Se invece sei quel tipo di utente che tende a caricare i suoi device di notte e ad utilizzarli di giorno solo sporadicamente, Anker Powerport è una soluzione tra le più pratiche. Questo caricabatterie è pensato per l’utilizzo quasi industriale. È infatti dotato di cinque porte USB-A a cui puoi collegare tutto i tuoi device con cavi USB A>C se necessario. Con due porte Quick Charge 3.0, il caricatore è una versione pensata per la velocità della linea Powerport dell’azienda, ed è una soluzione “formato famiglia” per chi preferisce avere un solo punto di ricarica per tutte le sue apparecchiature piuttosto che un caricabatterie Nintendo Switch individuale.

Puoi acquistare Anker Powerport Speed 5 su Amazon o se preferisci su eBay

Dobe supporto di ricarica

Soluzione particolare quella proposta da Dobe: un supporto di ricarica verticale che non solo ricarica il tablet, ma può anche essere usato come stazione per riporre il Controller Pro e i Joy Con. Pensato per la ricarica notturna o per fare da punto di appoggio di tutta l’apparecchiatura della console, il supporto permette diverse combinazioni dei vari accessori. Ha inoltre l’apprezzato effetto collaterale di tenere tutte le nostre periferiche in un solo punto della casa. Versatile e comodo, sostituisce degnamente quel tipo di “pilastri” carica-Joy Con disponibile sul mercato aggiungendo una postazione per il tablet.

Puoi acquistare Dobe Supporto di ricarica su Amazon o se preferisci su eBay

RAVPower batteria esterna 26800mAh a 3 porte

Nel caso dovessi effettuare lunghi viaggi e non sei sicuro di avere a disposizione delle prese elettriche, c’è sempre la possibilità di utilizzare una batteria esterna come questo modello di RAVPower a 26800mAh. Con una capacità pari a più di sei volte quella della batteria interna della console, e certificata USB PD, è una soluzione elegante ed efficace sia per il tuo gaming su lunghe tratte che per ricaricare cellulari, tablet o portatili che hai con te. Una soluzione alternativa per la ricerca del caricabatterie Nintendo Switch perfetto, ma se preferisci consultare modelli diversi ti rimandiamo alla nostra guida sulle batterie esterne Nintendo Switch.

Puoi acquistare RAVPower batteria esterna 26800mAh a 3 porte su Amazon o se preferisci su eBay

La nostra analisi

Perché fidarti di noi

Ridble è il primo sito in Italia dedicato alle guide all’acquisto per tre motivi: è, innanzitutto, il sito dedicato alle guide all’acquisto più longevo, avendo compiuto 6 anni il 18 febbraio 2019. Inoltre è il primo sito di guide all’acquisto per numero di guide a disposizione: ne offriamo oltre 2000, sempre accessibili per gli utenti. Ridble è, infine, il primo sito in Italia di guide all’acquisto per numero di ordini online generati: sono stati oltre 100.000 quelli effettuati nel 2018.

Sono infatti migliaia i lettori che si sono già fidati di noi per trovare il miglior prodotto adatto alle loro esigenze, ed il perché è semplice: il nostro compito è quello di monitorare e seguire costantemente i prodotti da anni, al fine di testarli, analizzarli e confrontarli fra loro per suggerire solo i più degni di nota, in base alle più disparate necessità. La fiducia nei nostri riguardi è ripagata con un tasso di soddisfazione elevatissimo, pari al 98% complessivo. Per consolidare il nostro modus operandi abbiamo risolto i più disparati dubbi sugli acquisti non solo per l’Italia, ma affrontando anche mercati più complessi e sensibilmente diversi, come quello spagnolo.

Il perché questo è possibile è legato alle competenze e alle conoscenze che i nostri Specialist devono necessariamente arrivare ad avere anche solo per realizzare una guida all’acquisto. Difatti, per diventare Specialist di Ridble è necessario studiare e testare oltre 100 prodotti, al fine di dimostrare di essere realmente degni di aiutarvi nelle scelte più difficili. Inoltre ogni Specialist si dedica interamente ad una specifica categoria merceologica, perché non crediamo nei “tuttologhi”: ognuno ha delle aree di competenza, e non scrive di tutto solo per generare traffico.

Io sono Stefano e all’interno di Ridble mi occupo di notebook gaming e giochi su PC, di accessori e giochi Nintendo Switch e di accessori per PS4. Oltre ad essere un giocatore appassionato fin dall’infanzia, ho portato avanti in parallelo degli studi accademici nel settore e perfino pubblicato qualche libro sulla storia dei videogiochi. Nel corso degli anni ho ampliato di molto la mia conoscenza tecnica, possedendo e testando diverse console, accessori e PC. Inoltre ogni mese aggiorno personalmente tutte le guide all’acquisto di mia competenza.

A conferma del nostro impegno, vi basti pensare che la nostra competenza in materia di guide all’acquisto è riconosciuta dai brand più importanti al mondo. Siamo, ad esempio, tra i pochi siti al mondo ad aver realizzato una guida all’acquisto direttamente su Amazon Italia.

Come selezioniamo i prodotti

Tutti i prodotti presenti all’interno delle guide all’acquisto sono selezionati mediante il metodo Ridble. Si tratta di un modus operandi che abbiamo sviluppato e perfezionato nel corso del tempo e che si compone di quattro fasi.

Qualsiasi prodotto entra nei nostri radar nel momento in cui è ufficializzato. Rumors, indiscrezioni e chiacchiere non ci interessano. Attraverso varie fonti (comunicati stampa, inviti ad eventi ecc.) ogni Specialist raccoglie l’ufficialità sull’esistenza dei prodotti appartenenti alla sua categoria di competenza.

Tuttavia un prodotto per poter essere preso in considerazione per l’inserimento nelle nostre guide deve raggiungere un requisito necessario: l’eleggibilità. Ciò significa che soltanto i prodotti realmente acquistabili in Italia (online e offline) sono considerati per le nostre guide all’acquisto.

La terza fase è quella di prova. Sebbene ci siamo somiglianze, ogni tipologia di accessori Nintendo Switch richiede il dover considerare scopi e necessità diverse, e lo studio di questi aspetti per scoprire quali siano i pregi, i difetti e le potenzialità dei vari prodotti è punto cardine della nostra figura di Specialist.

Infine, i prodotti che ottengono un giudizio positivo sono selezionati per essere inseriti nelle nostre guide all’acquisto. Questa procedura di selezione viene ripetuta almeno una volta al mese, vista la mensilità degli aggiornamenti delle nostre guide all’acquisto. Ogni volta che ci troviamo in queste circostanze, noi Specialist mettiamo sempre in discussione la posizione dei prodotti all’interno della guida, così da garantire sempre al consumatore le migliori opzioni disponibili al momento.

Se vuoi scoprire più nel dettaglio come funziona il metodo Ridble, ti invitiamo a visitare la nostra pagina come lavoriamo.

Test tecnici

Come in batteria esterna Nintendo Switch, ci occupiamo di apparecchiature che sono create per funzionare con dispositivi diversi, ma mirati a un solo device: Nintendo Switch. Di conseguenza i caricabatterie Nintendo Switch possono essere comparati direttamente, un fattore che semplifica molto la selezione. Eseguite le considerazioni tecniche, prima tra tutte la trasmissione di corrente attraverso USB C > USB C, la prima valutazione è quanto impiega il caricatore a ricaricare la console da zero a full charge. Da questo punto di vista il caricatore ufficiale resta l’opzione migliore, e la più sicura per quanto riguarda la compatibilità, soprattutto con il dock. Ma il rapporto qualità/prezzo è estremamente importante e un fattore considerato, assieme a eventuali cavi inclusi.

Oltre a test per verificarne l’effettiva velocità di ricarica durante il gioco, l’ultima parte riguarda la funzionalità degli extra, di cui verifico l’effettivo funzionamento e le capacità, che si tratti di uscite aggiuntive o prese pensate per caricare anche accessori. In questo caso, fattori come stabilità della presa (se richiede di appoggiare l’intero device) e l’inclusione di led per indicare la ricarica vengono anch’essi valutati.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Stefano Zocchi tramite i commenti.