Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Canon EOS 5DsR

Canon EOS 5DsR

di Riccardo Delli Paoliaggiornato il 28 maggio 2018
attesabassa
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su Canon EOS 5DsR presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 25 Giugno 2019.
Contatto ravvicinato con Canon EOS 5DSR

Al PhotoShow 2015 di Milano abbiamo avuto la possibilità di fare qualche scatto con Canon EOS 5DS R, reflex presentata da Canon nel mese di febbraio e denominata fin da subito “monster pixel” per via del suo densissimo sensore da ben 50,6 megapixel.

Questa reflex ha rubato il trono a quella che era il modello con maggior risoluzione, la Nikon D800/D810 (36 MP), e ha fatto parlare già molto di sé per il suo estremo dettaglio. Provandola ci si accorge di avere in mano un classico corpo della serie 5D, sopratutto la Mark III, dalla quale riprende design, ergonomia e distribuzione dei pulsanti. L’enorme densità del sensore e di conseguenza la vasta mole di dati sono supportate dalla presenza di dueprocessori DIGIC 6 in grado di gestire nel minor tempo possibile i pesantissimi file. Sono presenti ben 61 punti di messa a fuoco di cui 41 a croce e innumerevoli preset di fuoco per affrontare ogni tipo di situazione, anche grazie al nuovo sistema di inseguimento iTR AF.

Rispetto alla 5D Mark III, che non è stata sostituita ma affiancata, sono stati implementate molteplici funzioni prese in prestito da modelli usciti precedentemente (Canon EOS 7D Mark II). Tra i più importanti troviamo: un intervallometro incorporato per poter scattare sequenze in timelapse, un sistema anti-flicker per avvisarci di cambiamenti di luce durante le sessioni di scatto con illuminazione artificiale e la presenza di informazioni direttamente in sovrimpressione nel mirino, con copertura del 100% circa, che prima erano riservate al solo piccolo schermo superiore. Le novità invece riservate solo a questi modelli sono il crop in camera per poter sfruttare la grande densità del sensore e utilizzare così fattori di moltiplicazione di 1,3 (APS-H) e 1,6 (APS-C), molto utile in fotografia sportiva e naturalistica; e la presenza di una porta USB 3.0 per il veloce trasferimento dei file.

Questa reflex è stata creata sopratutto per quei generi fotografici in cui il dettaglio è molto importante come ad esempio la fotografia di studio, still-life, moda e paesaggistica, anche se sicuramente non disdegna generi più dinamici come fotografia sportiva o naturalistica. A tal proposito la macchina è in grado di scattare ad una raffica di 5 fotogrammi per secondo sfruttando tutta la risoluzione di 50,6 megapixel, quindi anche per generi molto dinamici farà il suo ottimo lavoro.

La gamma ISO invece è stata ridotta e va solo da 100 a 6400 (50-12800 con l’estensione). Tale scelta è dettata dal fatto che con un densità così elevata di pixel sarebbe stato impossibile gestire valori ISO troppo alti. In questo modo anche la gamma dinamica ne giova e risulta essere maggiore di quella di una 5D Mark III.

È presente uno schermo LCD TFT Clear View II da ben 3,2″ che permette un’accurata visualizzazione delle immagini e del dettaglio, anche grazie ai circa 1.040.000 di punti. Per quanto riguarda la parte video purtroppo non ci sono state implementazioni degne di nota rispetto alla 5D Mark III. Il video rimane sempre un semplice 1080p a 30fps. L’unica novità riguarda la possibilità di generare direttamente in-camera delle sequenze timelapse, ottenendo così un file video pronto per l’uso.

13 marzo 2018
Canon EOS 5DSR disponibile all'acquisto

Canon EOS 5DSR data uscita e prezzo in Italia

24 marzo 2016
Canon EOS 5DS R: un mostro addomesticato nelle vostre mani

Canon EOS 5DsR recensione

Abbiamo avuto modo di provare Canon EOS 5DsR, la fotocamera avanzata e con tantissimi megapixel del produttore giapponese, in alcune escursioni fotografiche e test precisi del prodotto. Per approfondire, leggete la nostra recensione di Canon EOS 5DsR

26 marzo 2016