Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Braccialetto Fitbit: una panoramica completa sui prodotti del colosso statunitense

Braccialetto Fitbit: una panoramica completa sui prodotti del colosso statunitense

di Giovanni Mattei
Specialist Fitness tracker
aggiornato il 1 agosto 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Nasce Amazon Prime Students: tutti i privilegi dell’abbonamento Amazon Prime, ma alla metà del prezzo se siete studenti. Per saperne di più ed eventualmente attivarlo clicca qui.

N.B. La guida Braccialetto Fitbit è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Settembre 2019.

Fitbit è attualmente una delle aziende più impegnate nella produzione di smartwatch e smartband. Con l’arrivo del nuovo Fitbit Ionic, l’azienda entra pesantemente nel campo degli orologi intelligenti pensati soprattutto per offrire un coach virtuale ai suoi utenti. Scopriamo quindi quali sono i braccialetto Fitbit presenti sul mercato e quali sono le loro caratteristiche.

Braccialetto Fitbit: quale comprare

Sono molte le aziende che operano nel mercato delle smartband e degli smartwatch e Fitbit è sicuramente una delle migliori. Come abbiamo visto in tanti altri articoli a tema wearable, sono molte le compagnie che si buttano su questo settore con soluzioni spesso estremamente vincenti. Un caso su tutti è Xiaomi con la sua Mi Band 3, ma il bracciale Fitbit è quello che prevale quando si parla di qualità e tecnologia messa al servizio dei suoi clienti.

La strategia di Fitbit è infatti quella di offrire un qualcosa in più all’utente che esprime la volontà di restare in forma. Come? Grazie alla presenza di un’applicazione mobile multipiattaforma estremamente completa (attualmente la migliore sul mercato), e un corredo di tecnologie pensate per guidare l’utente nel raggiungimento dei propri obbiettivi. Il bracciale Fitbit di punta, quello che normalmente costa di più, perme addirittura di guardare piccole sessioni di allenamento direttamente sullo schermo per avere un “coach virtuale” da utilizzare come linea guida per lo svolgimento di un tipo di esercizio.

La guida è stata suddivisa prendendo in considerazione sia gli smartwatch che le smartband prodotte dall’azienda statunitense. Durante la fase di costruzione della guida, abbiamo selezionato quelli che per noi sono i prodotti più interessanti da mostrarvi. Per farlo abbiamo seguito una serie di criteri di selezione abbastanza stringenti. Siamo partiti dal valutare la qualità del display, un elemento estremamente importante sia per le smartband che per gli smartwatch. Abbiamo valutato gli angoli di visuale così come l’illuminazione generale. Se per voi una smartband può essere utile anche se sprovvista di display, nella guida troverete il Flex 2 che appunto non monta un touchscreen. Si tratta di un prodotto molto particolare, indirizzato ad una categoria di utenti che preferisce controllare le informazioni raccolte dalla smartband tramite l’applicazione mobile. Gli altri tipi di utenti possono tranquillamente fare riferimento a tutti gli altri prodotti (smartband e smartwatch) muniti di display.

La qualità dei sensori è ovviamente un altro criterio di selezione piuttosto importante per selezionare il giusto braccialetto Fitbit. Di norma l’azienda è famosa per l’estrema precisione dei sensori presenti nei suoi prodotti, ma non sono tutti uguali. Infatti, nella guida troverete prodotti pensati per tracciare alcune statistiche piuttosto basilari (passi, calorie bruciate, distanza percorsa, qualità del sonno), ed altri che invece si spingono più in là. Se il vostro obiettivo è quello di tenere traccia di alcuni parametri standard, allora una qualunque smartband fra quelle qui presenti può fare al caso vostro; se, invece, state cercando qualcosa di più professionale a livello di tracking, il nostro consiglio è quello di controllare la gamma degli smartwatch.

Infine l’autonomia. Per quanto riguarda le smartband abbiamo puntato su modelli in grado di garantire almeno una settimana di utilizzo lontano dalla presa di corrente, anche se troviamo modelli che permettono di fare qualcosa in più. Qui come sempre dipende dal vostro tipo di utilizzo. Se, ad esempio, siete sportivi molto accaniti, allora il nostro consiglio è quello di puntare su smartband con un’autonomia ancora superiore. Per gli smartwatch, invece, l’autonomia minima prevede un utilizzo di almeno 5 giorni. Anche qui, come per le smartband, nella guida troverete smartwatch con un’autonomia addirittura superiore. Questi prodotti sono pensati per gli sportivi o per chi fa un utilizzo davvero stressante del wearable.

Braccialetto Fitbit: gli smartwatch

Fitbit Ionic

Apriamo la sezione degli smartwatch per quanto riguarda il braccialetto Fitbit con il nuovo Fitbit Ionic. Lo smartwatch si presenta come il prodotto diretto dell’acquisizione di Pebble da parte di Fitbit, mossa strategica per dare a Fitbit un quid in più per avere un mordente maggiore nel campo degli smartwatch, soprattutto adesso che l’interesse verso Wear OS sembra non sembra più quello di una volta.

L’aspetto estetico parla di un braccialetto Fitbit estremamente interessante, con una cassa in alluminio affiancata dal classico cinturino in gomma, con una lavorazione pensata per incrementare il grip. Per quanto riguarda il display, questo è un modulo a colori di forma quadrata, pensata per offrire un’ottima visualizzazione delle notifiche e dei dati a schermo.

Sono presenti diversi sensori fra cui un modulo GPS integrato direttamente nel telaio e un sensore HR per il battito cardiaco. Rispetto ai classici smartwatch, Fitbit si è focalizzata sulla gestione dell’attività fisica, campo in cui non teme rivali. Infatti, il Fitbit Ionic presenta anche la funzione Fitbit Coach, ovvero un programma di allenamento fatto di video ed esercizi che guidano lo sportivo nell’attività fisica di tutti i giorni.

Per quanto riguarda l’autonomia, la compagnia dichiara fino a 4 giorni con singola carica e 10 ore con GPS sempre attivo. Tramite l’applicazione mobile, una delle migliori sul mercato, è possibile scorrere lungo le impostazioni dello smartwatch, fra cui la gestione delle notifiche dalle app installate sul proprio smartphone.

Il corredo di specifiche tecniche viene completato dal nuovo Fitbit Pay, un servizio di pagamento contactless che rende questo braccialetto Fitbit ideale per chi vuole pagare in rapidità. Il braccialetto Fitbit è quindi pensato per chi vuole avere il massimo della tecnologia Fitbit al proprio polso, senza temere di dover pagare un prezzo importante.

Puoi acquistare Fitbit Ionic su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Fitbit Ionic è disponibile nella variante Fitbit Ionic Edizione Speciale Adidas.

Fitbit Versa

Oltre allo Ionic – smartwatch nato con qualche piccolo peccato di gioventù soprattutto lato OS -, il colosso statunitense ha in portfolio anche il Fitbit Versa, una versione “light” dello Ionic con un design più giovanile e con un prezzo meno proibitivo.

Fitbit Versa cerca quindi da ripartire dagli errori commessi in passato, puntando su una lunga autonomia – circa 4 giorni di utilizzo come dichiarato dall’azienda -, le classiche funzionalità di tracking dell’attività fisica e del sonno, così come la possibilità di sfruttare un sistema di risposte rapide su dispositivi Android e i pagamenti contactless tramite Fitbit Pay.

Dicevamo che il Fitbit Ionic non è stato un vero e proprio alleato per il pubblico femminile; il Versa cerca di ricucire questo strappo offrendo delle funzioni pensate proprio per il gentil sesso. Queste prevedono la possibilità di tracciare l’andamento del proprio ciclo mestruale in tandem ai classici parametri di salute – questa funzione prenderà vita anche sul Fitbit Ionic, grazie ad un aggiornamento dell’app Fitbit che verrà rilasciato a partire da questa primavera.

Lato OS Fitbit Versa integra FitbitOS 2.0, versione rivisitata e migliorata sotto diversi aspetti, a partire dalla schermata di panoramica delle statistiche adesso più corposa ed in grado di offrire uno spaccato della propria attività quotidiana e non solo.

Inoltre, se siete interessati al design del Versa ma state cercando qualcosa di meno focalizzato sul fitness e quindi anche più economico, l’azienda ha da poco annunciato anche il Fitbit Versa Lite. Le differenze dal punto di vista estetico sono praticamente nulle, e vanno a toccare solo alcuni aspetti legati al tracking. Nello specifico, il Versa Lite non è in grado di tracciare il numero dei piani saliti, il numero di vasche in piscina, memorizzare e riprodurre musica, mostrare esercizi sullo schermo e abilitare i pagamenti contactless.

Fitbit Versa: la nostra prova

Il Fitbit Versa è lo smartwatch pensato per chi si affaccia per la prima volta a questo particolare mercato e non vuole spendere tanto. Rispetto allo Ionic, il suo fratello maggiore, prende in prestito alcune caratteristiche estremamente importanti, andando però a segare feature che sinceramente non piangiamo per perse.

Con un prezzo estremamente competitivo, il Versa si focalizza in maniera eccellente sul tracking dell’attività fisica. Da questo punto di vista il lavoro portato avanti da Fitbit è una conferma – non avevo dubbi a riguardo – della bontà dei sensori integrati al suo interno, tali da permettere un tracking molto affidabile su un numero davvero grande di attività sportive.

Il Versa non si limita a registrare informazioni relative ai passi, la distanza percorsa, le calorie bruciate e il battito cardiaco; come lo Ionic, anche questo smartwatch presenta la stessa tecnologia di tracking automatico dell’attività fisica. Sensori a parte, Fitbit Versa mi ha convinto anche per quanto riguarda l’autonomia.

Nonostante il gran numero di sensori e il display a colori dalla buona risoluzione (300 x 300 pixel fino a 1000 nits di luminosità), lo smartwatch di Fitbit è in grado di garantire un utilizzo che supera senza problemi i 5 giorni, con circa 2 ore di ricarica per portarlo di nuovo al 100% di carica. Questo dato l’ho raggiunto utilizzando lo smartwatch senza alcun tipo di riserve, attivando la luminosità automatica, la ricezione di notifiche e utilizzando la funzione di tracking degli esercizi ogni giorno.

Infine, l’applicazione mobile continua ad essere una delle migliori presenti sul mercato. Non solo è facile da gestire con i suoi pannelli chiari e facilmente comprensibili, ma fornisce anche il giusto livello di “profondità” quando si cerca di scoprire qualcosa in più su un allenamento appena svolto oppure sulla qualità delle ore di sonno che abbiamo appena fatto.

Puoi acquistare Fitbit Versa su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Fitbit Versa è disponibile nelle varianti Fitbit Versa Edizione Speciale, Fitbit Versa Lite o Fitbit Versa Lite.

Bracciale Fitbit: le smartband

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Fitbit Flex 2

Il Flex 2 è il braccialetto Fitbit perfetto per chi non ha bisogno di informazioni sulla propria attività fisica che riguardano il battito cardiaco e la posizione precisa tramite il modulo GPS. Fondamentalmente la Fitbit Flex 2 è una smartband estremamente essenziale, ma non per questo dozzinale. Ricordiamo che, grazie alla presenza di un’ottima applicazione mobile, ogni prodotto Fitbit è in grado di tracciare e mostrare a schermo un gran numero di dati. Lanciata per la prima volta ad IFA 2016 e analizzata in profondità all’interno della nostra recensione su Fitbit Flex 2, questa smartband è pensata per migliorare alcuni aspetti legati soprattutto all’ergonomia.

Rispetto al modello precedente, l’attuale generazione è più compatta, più leggera, e più appagante da indossare. È ovviamente presente il cinturino in gomma con la classica texture e, sulla facciata frontale, trovano posto una serie di piccoli LED pensati per notificare l’avanzamento del proprio obbiettivo relativo all’attività fisica oppure le notifiche in arrivo dal proprio smartphone. Per la prima volta in assoluto, Fitbit Flex 2 offre anche il pieno supporto alla impermeabilità. Questo significa che il piccolo cervello è in grado di resistere al contatto con l’acqua, quindi perfetto anche per chi va in piscina.

L’autonomia è stimata per circa 5 giorni di utilizzo che possono raggiungere anche il doppio nel caso in cui vengono disattivate le notifiche (chiamate e SMS) verso la smartband.

Puoi acquistare Fitbit Flex 2 su Amazon o se preferisci su eBay

Fitbit Flex 2
Prezzo consigliato: € 79.99Prezzo: € 103.54

Fitbit Inspire

Se siete alla ricerca di un bracciale Fitbit molto semplice ma curato dal punto di vista del design, il Fitbit Inspire potrebbe essere la smartband adatta a voi. Rispetto al Flex 2 di poco fa, ha in comune solo il cinturino in gomma, nonostante per l’Inspire sia leggermente più largo. Questo perché, come si evince dall’immagine, in questa smartband prende posto un piccolo display. Questo è incastonato in un telaio in acciaio inossidabile, agganciato al braccialetto tramite un piccolo morsetto proprietario.

Il pannello è con tecnologia OLED su scala di grigi, ovvero con testo bianco su sfondo nero. Questo garantisce una buona lettura delle informazioni presenti sul display, anche sotto al sole. Nonostante il suo aspetto estremamente basilare, Fitbit Inspire può tracciare i passi, la distanza percorsa, le calorie bruciate, il tempo di attività così come la qualità del sonno e molto altro. Per quanto riguarda le notifiche, è possibile ricevere chiamate, SMS così come appuntamenti del calendario.

Non disponendo del sensore HR o del modulo GPS, l’autonomia permette di indossare la smartband per circa 5 giorni con una singola carica. Può essere la smartband perfetta per chi è attento allo stile e non vuole un prodotto troppo invasivo.

Puoi acquistare Fitbit Inspire su Amazon o se preferisci su eBay

Fitbit Inspire
Prezzo consigliato: € 62.99Prezzo: € 62.99

Fitbit Inspire HR

Questo bracciale Fitbit è il fratello maggiore dell’Inspire visto poco più su, ovvero il Fitbit Inspire HR. Come anticipa il nome stesso, stiamo parlando dello stesso identico prodotto con una piccola ma interessante aggiunta: il sensore HR per il battito cardiaco. L’azienda ha voluto dare ascolto ai tanti feedback dei proprio utenti integrando il tanto atteso sensore, in modo da offrire una più completa panoramica della propria attività fisica.

Per quanto riguarda l’aspetto estetico siamo di fronte alla stessa smartband, con tanto di display OLED incastonato in un telaio in acciaio inossidabile agganciato poi ad un cinturino in gomma. È inoltre presente la certificazione per l’impermeabilità fino a 5 ATM, cosa che permette alla smartband di essere indossata sia sotto l’acqua corrente (magari durante una doccia) che in piscina o in mare aperto.

Le attività fisiche vengono tracciate grazie alla tecnologia SmartTrack che, fra le tante cose, permette alla smartband di seguire in maniera automatica l’allenamento in corso, ovviamente se presente fra quelli previsti dal fitness tracker.

Puoi acquistare Fitbit Inspire HR su Amazon.

Fitbit Inspire HR
Prezzo consigliato: € 84.55Prezzo: € 84.55

Fitbit Charge 3

La punta di diamante per quanto riguarda la sezione smartband la vediamo con il Fitbit Charge 3. Il Charge 3 prende tutto il buono che c’è stato nella seconda generazione e lo rende ancora migliore. Assieme alla apprezzatissima tecnologia PurePulse per il tracking del battito cardiaco, il Fitbit Charge 3 monta adesso un display ancora più ampio – circa il 30% in più rispetto la precedente generazione -, braccialetti intercambiabili con un sistema di chiusura più ergonomico e tutto un set rivisitato di feature che permettono un tracking ancora più certosino di tutte le attività fisiche svolte all’aperto – interessante la presenza dei “punteggi cardio” basati sulla stima della VO2 massima.

È interessante notare come importanti attenzioni siano state spese anche per quel che riguarda il tracking su mappa della propria attività all’aperto. Il Fitbit Charge 3 monta la funzione “condivisione GPS” che permette alla smartband di agganciarsi al modulo GPS del proprio smartphone e di fornire, ad attività ultimata, la mappa dei proprio spostamenti con tanto della distanza coperta durante l’allenamento. Vi consigliamo di leggere la nostra recensione Fitbit Charge 3 per scoprire tutti i dettagli sul prodotto.

Puoi acquistare Fitbit Charge 3 su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Fitbit Charge 3 è disponibile nella variante Fitbit Charge 3 Special Edition.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.