Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Bracciale Garmin: scopriamo i migliori prodotti della compagnia

Bracciale Garmin: scopriamo i migliori prodotti della compagnia

di Giovanni Mattei
Specialist Fitness tracker
aggiornato il 13 febbraio 2020
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Bracciale Garmin è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Agosto 2020.

Garmin è una nota azienda impegnata da anni nello sviluppo di dispositivi pensati per il tracking dell’attività fisica. Fra queste, per chi cerca qualcosa di semplice, ci sono senza ombra di dubbio le smartband. All’interno della nostra guida dedicata alla ricerca del miglior bracciale Garmin scopriamo cosa l’azienda ha in serbo per i consumatori e, nello specifico, qual è il prodotto più adatto alle vostre esigenze.

Bracciale Garmin: quale comprare

Quale bracciale Garmin acquistare? È molto facile porsi interrogativi come questi, soprattutto quando siamo di fronte ad un brand che realizza molti prodotti e da anni come quello in questione. Qual è la più adatta per lo sport in libertà? Quale quella per il fitness?

Niente paura, ci pensa Ridble. All’interno di questa guida andremo ad individuare per voi il bracciale Garmin più adatto alle vostre esigenze, mettendo però completamente da parte tutto ciò che concerne il segmento smartwatch. In tal modo renderemo più semplice la scelta in base all’utilizzo reale che ne dovete fare. Selezionare i prodotti, benché siano più mirati, non è così semplice. Per farlo abbiamo tenuto conto di alcuni criteri selettivi, utili anche per voi così da scegliere i prodotti più adatti.

Sensori

Per quanto riguarda le smartband Garmin abbiamo tenuto come criterio di selezione la qualità del tracking dell’attività fisica come il conteggio dei passi, della distanza percorsa e il battito cardiaco. Questo livello di tracciamento dell’attività fisica fa riferimento al livello “base” per un bracciale Garmin. Infatti, in questa guida troverete soluzioni chevi  permettono di tenere conto di queste informazioni ma anche di molte altre. In questo caso dovrete essere voi ciò che è necessario al vostro allenamento o alle vostre attività quotidiane da monitorare.

Senza ombra di dubbio se eseguite esercizi cardio o se volete controllare il vostro cuore con costanza, sarà indispensabile scegliere un modello con cardiofrequenzimetro. Al contrario, per quanto riguarda il sensore per l’ossigenazione sanguigna, non è detto che sia imprescindibile per ciò che volete andare a monitorare.

Display

Anche se si parla di smartband, scegliere un buon display è cosa fondamentale. Sì, non saranno enormi, ma nell’optare per un display è giusto tenere in considerazione che tutti i dati presenti al suo interno siano leggibili e chiari. Per questo motivo abbiamo messo da parte tutte le smartband Garmin che non dispongono di una buona qualità per il pannello anteriore. Inoltre, abbiamo preferito quelle che dispongono di funzionalità always on, nonché prodotti con display a colori, dunque ottimi come visibilità anche in utilizzo esterno.

Batteria

Altro componente estremamente importante è la batteria e, conseguentemente, la sua autonomia. In questo caso abbiamo deciso di inserire prodotti in grado di funzionare per almeno 5 giorni lontani dalla presa di corrente. È valore minimo, pensato per chi acquista un bracciale Garmin giusto per tracciare la propria attività fisica durante il giorno e poco altro. Nella guida sono però presenti anche bracciali con un’autonomia maggiore; questi sono invece pensati per chi ha necessità di un prodotto in grado di resistere a diverse ore di allenamento tutti i giorni.

Capiti tutti i criteri selettivi, procediamo adesso con la selezione del miglior bracciale Garmin per voi.

Bracciale Garmin: migliori modelli

Garmin Vivofit 4

Iniziamo la nostra guida al bracciale Garmin con uno dei prodotti con più mesi alle proprie spalle. Parliamo del braccialetto Garmin Vivofit 4, una smartband ormai di classe 2018 ma che vanta dalla sua parte, per le scorte non ricchissime rimaste a disposizione, di un rapporto qualità/prezzo molto valido. A circa 50€ è infatti possibile portarsi a casa una fra le prime smartband dotate di display a colori, sebbene con alcune limitazioni proprio su quest’ultimo. Parliamo infatti di un piccolo pannello ad 88 x 88 pixel, dotato perlopiù di una gamma cromatica ridotta e del minimo indispensabile per far capire i pochi dati proiettati su di esso.

Troviamo infatti il contapassi, il meteo, le calorie bruciate e altre informazioni analoghe: per andare davvero in fondo è necessario consultare l’app su smartphone, come è normale che sia. Il vantaggio è che, essendo poco risoluto, riesce ad avere dei consumi contenuti, i quali consentono a questo bracciale Garmin di avere anche la funzionalità always-on per l’orario. Dispone del rilevamento automatico delle attività, può essere utilizzata anche per il nuoto (resiste fino a 5 atm).

L’autonomia? Beh, sì questa campionessa non avrà il cardiofrequenzimetro ed altre cose più moderne, ma le batterie intercambiabili integrate riescono a durare fino a circa un anno, in base all’utilizzo medio che ne fate. Senza ombra di dubbio il bracciale Garmin più economico e adatto a chi vuole spendere davvero poco.

Puoi acquistare Garmin Vivofit 4 su Amazon o se preferisci su eBay

Garmin Vivofit Jr2

Un altro bracciale Garmin che vogliamo suggerirvi è il Vivofit Jr2. Parliamo di un prodotto molto mirato: si tratta infatti di una smartband Garmin per monitorare l’attività fisica dei propri figli, o in generale dei più piccini. Il tutto viene però, in questa edizione di fitness tracker, gestito in modo divertente. Sì, avete capito bene: Vivofit Jr2 gode infatti di una app dedicata che invoglia il bambino, anche dall’età delle prime scuole elementari, a godere di una vera e propria avventura. In base all’edizione scelta, spaziando da Frozen a Star Wars, da Hulk a Spiderman, l’app Vivofit andrà a distribuire delle vere e proprie missioni da completare per il bimbo. Queste, una volta completate, andranno a dare delle vere e proprie ricompense, gestibili oltretutto dal genitore tramite il proprio smartphone.

Un po’ una piccola rivoluzione per tenere sotto controllo l’attività del proprio minore a tutela, potendo sia gestire alla base quanti passi o quante calorie brucia al giorno, sia tracciarne gli spostamenti. Per eseguire questi ultimi, il bambino deve disporre di uno smartphone. Parliamo di un prodotto molto giocoso, con cinturino tematico in base all’edizione che si sceglie. Il display integrato è da 88 x 88 pixel e riesce dunque ad essere molto contenuto in temi di consumi energetici. La batteria intercambiabile dura infatti circa un anno.

Nota doverosa: resiste al contatto con la neve ed è idrorepellente, adatta per il nuoto e alle immersioni fino a 5 ATM. Se avete un bimbo piccolo e volete salvaguardarne l’attività fisica, questa è senza dubbio il bracciale Garmin da scegliere.

Puoi acquistare Garmin Vivofit Jr2 su Amazon.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Garmin Vivosmart 4

L’ultimo ad entrare all’interno della nostra guida sul bracciale Garmin è la Vivosmart 4, ovvero l’ultima generazione di smartband della gamma Vivosmart. Questa versione si focalizza soprattutto sulla qualità della vita in relazione all’attività fisica svolta. Sono ovviamente presenti le classiche tecnologie Garmin come Move IQ per il riconoscimento automatico dell’attività fisica, ma in questa smartband prende posto anche la possibilità di tracciare l’0ssigenazione del sangue tramite il sensore Pulse Ox.

Dal punto di vista del design, anche qui troviamo un display monocromatico incastonato nel classico cinturino con texture. Il display può essere attivato tramite un piccolo tap su di esso oppure semplicemente sollevando il polso verso il petto. Trattandosi di un pannello touch, tutte le informazioni su notifiche e attività fisiche possono essere visualizzate tramite comodi swipe; un tap, poi, offre una visualizzazione più dettagliata.

Nonostante la mancanza del modulo GPS, la Vivosmart 4 permette di tracciare l’attività fisica e il battito cardiaco tramite sensore HR. Questo influisce ovviamente sull’autonomia che, senza il sopracitato modulo GPS, permette di coprire senza problemi 5-6 giorni di utilizzo; il tutto dipende da quanta attività fisica si fa e dalla quantità di notifiche che si ricevono.

Puoi acquistare Gamin Vivosmart 4 su Amazon.

Gamin Vivosmart 4
Prezzo consigliato: € 129.99Prezzo: € 101.99

Garmin Vivosport

Concludiamo la nostra guida alla ricerca del miglior bracciale Garmin con un prodotto che, dalla sua, ha una funzione chiave alla base che ne giustifica l’acquisto: il GPS indipendente. Si tratta di Garmin Vivosport, dispositivo giunto nel settore dei wearable ormai da un po’ di tempo ma che si mantiene una scelta assolutamente molto valida per gli amanti dell’outdoor. Sì, come detto la sua feature chiave è quella di avere un chip GPS indipendente dallo smartphone, il quale riesce a monitorare lo spostamento nello spazio per ben 8 ore di utilizzo continuo (insomma, che maratone!). In modalità classica invece, ovvero a GPS condiviso con lo smartphone e con tutti i sensori a regime, Vivosport è in grado di raggiungere una autonomia di ben 7 giorni.

Sono presenti un piccolo display da 72 x 144 pixel per le informazioni base, un sensore per il battito cardiaco H24 e anche la misurazione della ossigenazione sanguigna (VO2). Non manca proprio nulla insomma, soprattutto se consideriamo l’ottima app dettagliata di Garmin disponibile su iOS e Android. Non manca il tracking del sonno e la certificazione per la resistenza ai liquidi fino a 5 atmosfere. Senza dubbio è il bracciale Garmin da scegliere per chi fa sport outdoor e vuole liberarsi del vincolo dello smartphone a stretto contatto quando fa sport.

Puoi acquistare Garmin Vivosport su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.