Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Boogie Board Sync 9.7 disponibile

di Riccardo Palomboaggiornato il 3 de mayo de 2015

Boogie Board Sync 9.7 è disponibile, anche in Italia. È la prima tra le tavolette della serie ad avere funzionalità di salvataggio e sincronizzazione delle note, ad avere Bluetooth integrato e memoria interna pur mantenendo la possibilità di fare da tavoletta grafica una volta collegata a pc o mac. Costa 99 dollari in USA e 119 euro nel nostro paese.

Le Boogie Board sono prodotte da Improv Electronics in diverse forme e dimensioni. Attive dal 2009, proposte in formati da 4.5, 8.5, 10.5 e ora 9.7 pollici, hanno avuto caratteristiche e funzionalità crescenti e sono passate da essere dei giocattoli evoluti a dei dispositivi appetibili anche ai più grandi. Questa ultima versione usa un display chLCD (cholesteric LCD) e con 2 GB di spazio può memorizzare fino a 1.000 PDF vettoriali (formato Adobe Illustrator).

In 311 grammi e su un telaio da 28 x 19 cm con bordi abbondanti e incastro per la penna, permette di scrivere, annotare, disegnare e prendere appunti che potranno poi essere sincronizzati su Evernote, salvati su PC o inviati a smartphone/tablet Android o iOS. L’idea è intrigante, e non è la prima volta che lo diciamo. Per 100 euro, ha il suo perché, ma che tipo di esperienza permette?

Ho trovato dei nuovi filmati con una Boogie Board Sync in bella mostra. Riprendono l’apertura della confezione, il funzionamento della modalità tavoletta grafica e la scrittura diretta su schermo. Sotto ne trovate uno. In breve, mostrano una Boogie Board Sync a suo agio nel prendere note e appunti e nella sincronizzazione con tablet, ma mostrano un contrasto davvero basso, visibile solo a chi si trova di fronte al display, inadeguato per chi non ha una buona vista e intende scrivere a lungo.

Tra i commenti Youtube trovo alcuni spunti sull’usabilità, e c’è anche chi parla di un’esperienza migliore di quella su vero digitizer! Difficile da credere ma da più parti leggo di una risposta della stylus gradevole. Non è consigliata per disegnare, o almeno non in modo accurato: gli schizzi, una volta importati su schermo più grande, sembra perdano definizione, ed è davvero curioso visto che si parla di file PDF in formato vettoriale.

Per prendere appunti in aula e poi inviarli via Bluetooth al tablet o al pc, per annotare note e cose da fare in cantiere o far disegnare dei ragazzi, Boogie Board Sync può essere una buona soluzione. Per 100 euro, considerando anche un’autonomia di settimane e un telaio che non richiede troppe attenzioni, è da prendere in considerazione perché comunque migliore di qualsiasi tablet con penna capacitiva venduto a pari prezzo. Mi piacerebbe provarla. Chi di voi ne ha una?

Boogie Board Sync 9.7 – Video Test