Batteria esterna Type-C: alla scoperta dei powerbank del futuro

Batteria esterna Type-C: alla scoperta dei powerbank del futuro

L'Amazon Prime Day 2021 sta per iniziare! Segui solo le VERE offerte sulla nostra pagina dedicata alle offerte Amazon Prime Day. Ricordati che per aderire alla campagna è necessario attivare un abbonamento Amazon Prime, gratis per i primi 30 giorni.

N.B. Questa guida all'acquisto, proprio come tutte le altre, è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo.

Siete alla ricerca di una batteria esterna dotata di porta USB Type-C per ricaricare il vostro dispositivo? Le soluzioni sul mercato non sono affatto tante, e infatti è difficile far fronte a questa necessità. Proprio per questo motivo abbiamo voluto realizzare una guida che potesse indicarvi quale batteria esterna Type-C acquistare, dove trovarle e perché dovreste acquistarne una.

Batteria esterna Type-C: quale comprare

Se siete finiti all’interno di questa guida sicuramente siete interessati ad una batteria esterna Type-C. Probabilmente uno dei vostri nuovi dispositivi, sia esso uno smartphone, un tablet o un notebook dispone di questo particolare connettore. Giunta sul mercato ormai da anni, la USB Type-C ha ormai fatto il suo arrivo sui dispositivi di tutti i tipi: la troviamo infatti anche su cuffie, fotocamere e altre periferiche. Ha davvero senso acquistare dunque una batteria esterna Type-C, se con un cavetto USB classico / USB-C riusciamo comunque a collegare tutti i dispositivi? La risposta, vi anticipiamo, è sì.

Batteria esterna Type-C

Una batteria esterna Type-C, intesa come tale, è un prodotto in grado di dare corrente in uscita tramite un connettore USB Type-C. Nel farlo, sia la batteria esterna che il dispositivo esterno disporranno dunque di connettore Type-C alle due estremità del cavo impiegato; la cosa, seppur possa sembrare banale, è fondamentale per sfruttare al massimo le performance della batteria esterna.

Da qualche tempo infatti il Consorzio USB ha realizzato lo standard Power Delivery che consente, grazie all’utilizzo di USB 3.1, di oltrepassare i classici limiti energetici dei collegamenti tra periferiche. Questo offre infatti di base un profilo di 5 Volt / 3 Ampere, utilizzato ormai da tutti gli smartphone e i tablet sul settore, ma non solo. Grazie alla Power Delivery infatti, la potenza in uscita può essere anche molto più elevata: alcune batterie esterne Type-C hanno infatti un wattaggio in uscita smisurato per andare incontro ai nuovi notebook che dispongono appunto di ricarica USB Type-C. In questo caso la spesa è chiaramente maggiore, perché cambia il tipo di prodotto: da semplice periferica di ricarica il powerbank diventa una fonte di alimentazione portabile.

Bando alle ciance dunque: andiamo a scoprire insieme la migliore batteria esterna Type-C che fa al caso vostro.

Batteria esterna Type-C: quale scegliere

Charmast 10400mAh USB-C

Iniziamo la nostra guida alla migliore batteria esterna Type-C con un brand che è stato in grado di guadagnarsi credibilità con migliaia e migliaia di vendite. Parliamo di Charmast, e nello specifico della batteria Charmast 10400mAh USB-C. Questa è una powerbank dal look abbastanza semplice: il form factor è rettangolare a vertici stondati, con spessore contenuto. Nella parte superiore troviamo una parte lucida che spezza rispetto al resto del corpo, il quale è nero e in policarbonato ruvido. Al suo interno troviamo un piccolo display LED che indica la percentuale di ricarica residua.

Sul lato corto sovrastante troviamo invece le porte, rispettivamente due USB full size e una USB Type-C. Le prime due sono in grado di erogare fino a 2.4 Ampere, mentre l’ultima dispone del supporto del profilo 5 V / 3 Ampere, ottimo per ricaricare ad alta velocità quasi tutti gli smartphone recenti o prodotti come la Nintendo Switch. La capacità finale è di 10.000, ottima per ricaricare due o tre volte tutti i telefoni e perché no, magari anche una volta un tablet. Le dimensioni sono ottime per chi non cerca ingombri, così come il peso: parliamo di 14,4 x 6,7 x 1,5 cm per 249 grammi. In dotazione arriva con un sacchetto e un piccolo cavo micro USB; attenzione dunque, perché per ricaricarla vi servirà quindi un cavetto Type-C e un caricatore da presa (quelli del vostro smartphone ad esempio).

I tempi di ricarica, sfruttando un buon alimentatore con ricarica rapida a 3 Ampere, sono di 4.5 ore. Se avete uno dei nuovi dispositivi con ricarica rapida basata sullo standard PowerDelivery, guardate il modello successivo.

Aukey Power Bank Wireless 10000mAh

Aukey Power Bank Wireless 20000mAh

Litionite Tanker Mini 25000mAh

Passiamo ai prodotti che superano i 25000mAh e troviamo un qualcosa di unico nel suo genere. Benché sia una batteria esterna Type-C, la Litionite Tanker Mini 25000mAh possiamo dire che è una vera e propria piccola fonte di energia per ricaricare anche i notebook e qualsiasi altro dispositivo. Non è senza dubbio la batteria esterna più compatta in assoluto, e neanche quella più leggera: sta di fatto che l’azienda è riuscita a confezionare un prodotto davvero ben solido e soprattutto ben fornito.

Oltre alle due porte USB formato classico e al tasto di accensione troviamo infatti una porta di Tipo-C, dotata di profilo energetico 5 Volt / 3 Ampere. Non mancano anche un DC-in e DC-out per la ricarica della Tanker Mini e per la ricarica in uscita di qualsiasi dispositivo, notebook compresi. In dotazione infatti troviamo dei connettori DC dotati di capo praticamente di ogni tipo: si va dal Magsafe per i notebook Apple ai connettori di Lenovo, Acer, ASUS e compagnia cantante. Il tutto offre la possibilità dunque di ricaricare in mobilità anche i notebook con una portata in uscita di 90 Watt e 4.7 Ampere massimi.

Il tasto power, oltre ad avviare la carica e l’illuminazione del display LED laterale con percentuale di carica residua, permette di cambiare voltaggio per adattarsi a tutti i vari notebook. Le dimensioni e il peso ammontano a 15 x 12,6 x 2,8 cm e 700 grammi.

Litionite Tanker Mini 50000mAh

Come dite? 25000 sono pochi e vorreste più carica per rimanere al sicuro e ultimare dei lavori anche quando siete lontani da una presa per ore? Litionite Tanker si fa grande, nell’edizione da 50000mah. Questa non è altro che più ingombrante ma anche col doppio della capacità, mettendo in sicurezza un po’ tutti coloro che si trovano in circostanze estreme. In dotazione troviamo sempre tutta la pletora di connettori adatti a ricaricare i vari notebook, ma la porta Type-C ovviamente è sempre a disposizione. Il peso e le dimensioni in questo caso ammontano a 19 x 2,8 x 15 cm e 1,2 Kg.

Accessori batterie esterne Type-C

Tutti i powerbank, comprese le batterie esterne Type-C, necessitano di buoni accessori per consentire la ricarica in mobilità al massimo dell’efficienza. Questi talvolta sono forniti in dotazione, ma non è detto che siano all’altezza dell’utilizzo che dovete farne. Vediamo dunque cosa effettivamente è necessario considerare fra gli accessori per la propria batteria esterna:

  • Un buon set di cavi, con connettori differenti
  • Un caricabatterie USB da presa

Per la prima opzione è assolutamente fondamentale: in dotazione alle powerbank ma anche ai dispositivi stessi si trovano sempre dei cavetti, Type-C, micro USB o Lightning che siano. Va però precisato che potrebbero non essere della lunghezza giusta, adatti a soddisfare le proprie esigenze, capaci di ricaricare al top della velocità e, ultima cosa ma non meno importante, ancora in condizioni di integrità buone. Un buon cavo deve infatti presentarsi senza difetti sul corpo, così da non generare dispersione di corrente e magari accusare la batteria esterna di malfunzionamenti.

Se volete fare una piccola scorta di cavi di buona fattura, vediamo di seguito su quali puntare; abbiamo selezionato i migliori per voi.

Cavo USB Type-C

Per una batteria esterna Type-C non si può di certo non puntare ad avere dei buoni cavetti USB Type-C. Questi possono essere fondamentalmente di due tipi se consideriamo le tipologie di connettore: USB classico / USB Type-C, oppure doppio USB Type-C. Tutti i dispositivi attualmente sul mercato prediligono la prima opzione, e per ovvi motivi: i PC e i caricatori da presa dispongono ancora tutti la USB classica, e ben pochi montano una USB Type-C. Questa opzione consente dunque di sfruttare il classico standard e le USB presenti su tutte le powerbank, con la “piccola pecca” di non poter sfruttare il vero vantaggio di una batteria esterna Type-C, ovvero la velocità di ricarica.

Il profilo 5 Volt / 3 Ampere, nonché lo standard Power Delivery, è offerto invece quasi sempre solo sulla porta USB-C delle batterie esterne che vi abbiamo suggerito più su, consentendo non solo di ricaricare il powerbank in meno tempo, ma anche di alimentare periferiche esterne che sfruttano questa innovativa e ormai utilizzatissima tecnologia di ricarica (ormai ha soppiantato anche Qualcomm e la sua Quick Charge 3.0). Tale porta necessita dunque di un cavetto USB doppio. Non possiamo che consigliarvi caldamente l’acquisto di almeno un cavo USB Type-C per capirne le potenzialità.

Cavo micro USB

Benché la Type-C la stia soppiantando, la tecnologia micro USB continua ad essere presente sia su svariate batterie esterne, sia su moltissime periferiche. Se siete alla ricerca di buoni cavetti, allora vi consigliamo fra le svariate opzioni riportate di seguito.

Cavo Lightning

E che ne è dei dispositivi Apple? Se volete ricaricare in mobilità anche i dispositivi mobili di casa Apple, vi consigliamo i cavetti che trovate di seguito. Fra questi trovate anche l’esclusivo cavetto Type-C / Lightning, sfruttabile con tutti i dispositivi di casa Apple più recenti che dispongono della ricarica rapida certificata, non abilitata neanche dal caricabatterie da presa presente in dotazione.

Caricabatterie USB

Come abbiamo detto, anche il caricabatterie USB svolge un ruolo fondamentale. Per una batteria esterna USB Type-C è assolutamente necessario optare per un caricatore valido: toglietevi dalla testa che il charger USB vecchissimo che avete conservato in soffitta possa essere adatto a ricaricare una batteria esterna in tempi umani. Per questo motivo vi consigliamo di acquistare un caricabatterie dotato direttamente della porta USB sulla scocca, in grado dunque eventualmente di impiegare anche lo standard Power Delivery per ricaricare in tempi ridotti la batteria USB Type-C che avete scelto. Non sapete come orientarvi? Non temete, abbiamo una guida all’acquisto sul miglior caricatore USB che vi aiuterà in pochissimo tempo.

Claudio Carelli

Sono il responsabile editoriale di Ridble e mi occupo del coordinamento di tutto il team garantendo che i contenuti realizzati siano in linea con la nostra linea editoriale. Ricopro anche il ruolo di specialist per alcune categorie come le cuffie visto il mio trascorso da musicista, ma anche per ciò che riguarda le soluzioni di ricarica.

Lascia un commento