Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
ASUS gaming mouse: le migliori soluzioni sul mercato

ASUS gaming mouse: le migliori soluzioni sul mercato

di Matteo Gobbi
Specialist Accessori PC Gaming
aggiornato il 26 aprile 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco. In più, fino al 26 maggio, puoi approfittare su Amazon di una serie di sconti dedicati a tutto ciò che ruota intorno ad HP grazie alle promozioni per gli “HP Days“, dove puoi trovare notebook, monitor e cuffie in offerta. In particolare ti segnaliamo la seguente offerta:

N.B. La guida ASUS gaming mouse è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

Leggendo questa guida scoprirete quali sono i migliori modelli di ASUS gaming mouse da acquistare. Per aiutarvi a compiere una scelta informata, però, cominceremo spiegandovi brevemente quali sono i criteri importanti da valutare. Decidere se un mouse sia adatto o meno ai propri bisogni e budget non è difficile, quindi ciascuno di noi può facilmente compiere una scelta indipendente ed informata. Cominciamo, quindi, spiegandovi i punti chiave da seguire per scegliere la periferica perfetta.

ASUS gaming mouse: come scegliere

Fortunatamente per determinare se un mouse faccia o meno al caso vostro vi sono giusto un paio di aspetti veramente importanti da valutare. Prima di passare a guardarli nello specifico, però, ci tengo ad evidenziare brevemente un punto che abbiamo già trattato nella nostra guida generale sui mouse gaming. Per essere considerate “da gaming”, queste periferiche devono assolutamente avere almeno due pulsanti laterali.

Non è concepibile definire un mouse come “idoneo per il gaming”  se è privo di tasti aggiuntivi. Si potrebbe anche dire che il mouse gaming wireless sia una tipologia di prodotto meno orientata al gaming, ma non si tratta di una limitazione tanto marcata quanto la mancanza dei pulsanti laterali.

Sensore ottico

Uno degli aspetti essenziali da ponderare è chiaramente la validità e sensibilità del sensore ottico. Questo, infatti, sarà responsabile di inviare il segnale ad intervalli regolari (o Polling Rate, solitamente di 1.000 Hz) al nostro PC per tradurre i nostri movimenti della mano in uno spostamento preciso e direttamente proporzionale del cursore. La specifica che più interesserà ai giocatori per valutare la bontà di un sensore è il DPI (Dots Per Inch), o meglio ancora il range del DPI. Questo valore indica all’atto pratico la correlazione tra spostamento del mouse e movimento dell’indicatore a schermo.

Più alto è il DPI, meno si deve muovere la mano per spostare il cursore, che è utile per movimenti rapidi ma non per compiere azioni precise. Solitamente, quindi, i giocatori non favoriscono impostazioni troppo elevate, e salvo casistiche particolari legate a specifiche circostanze in-game gli utenti rimangono comunemente nella fascia 400 – 1.500 DPI. Ciò che diventa importante (e che fortunatamente è presente in ogni ASUS gaming mouse di fascia media ed alta) è poter customizzare a proprio piacimento che valore del DPI inserire. Come linea guida, ricordiamo che normalmente più è costoso un mouse, maggiore è la precisione ed il grado di customizzazione della sensibilità del sensore.

Ergonomia e feature aggiuntive

Un tratto che è davvero essenziale per determinare la validità di un mouse pensato per il gaming è l’ergonomia. Avere una presa salda, ma soprattutto comoda, è a dir poco essenziale per qualsiasi periferica o accessorio inteso per un uso prolungato. Fortunatamente gli ASUS gaming mouse in questo frangente sono molto buoni, proponendo addirittura in alcuni casi scocche variabili/customizzabili per venire incontro ai propri gusti personali.

Altro aspetto parzialmente legato all’ergonomia ma soprattutto alla versatilità del prodotto è la presenza di funzioni extra atte a potenziare l’esperienza videoludica. Oltre ai tasti laterali, che vi ricordiamo dover essere minimo due, possono essere presenti alcune opzioni più “esotiche. Dai grip gommati ai pesetti removibili, dalla presenza di una memoria interna alla illuminazione RGB (nei prodotti ASUS si chiama ROG Aura) le opzioni sono molteplici. Nessuna di queste può essere onestamente considerata come “necessaria”, ma non per questo non risultano utili. A seconda dei vostri gusti, quindi, vi consigliamo di optare per un mouse che vanti quantomeno le feature necessarie per risultare pratico nelle vostre sessioni di gaming quotidiane.

ASUS gaming mouse di fascia medio/bassa

ASUS Cerberus Mouse

Questo ASUS gaming mouse monta un sensore ottico da 500 / 1.000 / 1.500 / 2.500 DPI ed ha due pulsanti laterali.

Se avete mani piccole e desiderate una soluzione poco costosa, ASUS Cerberus Mouse è perfetto per voi. Per poco meno di 30€, infatti, questo prodotto risulta davvero interessante. È dotato di ergonomia ambidestra valorizzata dall’aggiunta di (piccoli) grip gommati. I pulsanti laterali sono facilmente raggiungibili, ed il sensore – sebbene poco customizzabile – risulta comunque sufficiente per videogiocare. In aggiunta, è possibile anche acquistarlo in bundle con la validissima tastiera a membrana ASUS Cerberus.

Puoi acquistare ASUS Cerberus Mouse (nero) su Amazon. In alternativa ASUS Cerberus Mouse (nero) è disponibile nelle varianti ASUS Cerberus Mouse (nero) + Gaming Keyboard o nella variante ASUS Cerberus Mouse (bianco).

ASUS gaming mouse di fascia media

ASUS ROG Strix Evolve

Questo ASUS gaming mouse monta un sensore ottico da 200 – 7.200 DPI, ha due pulsanti laterali ed include il sistema di retroilluminazione ROG Aura.

Se avete intenzione di acquistare un prodotto un po’ più serio senza però superare i 50€ di budget, ASUS ROG Strix Evolve è una delle migliori soluzioni sul mercato. Il sensore ottico è molto buono per la categoria, permettendo addirittura di scendere fino a 200 DPI. L’ergonomia è davvero molto buona, ed è anche personalizzabile grazie ad un doppio set di cover, una dal bordo arrotondato, una con profilo più spigoloso. Gli switch dei tasti principali, inoltre, sono meccanici e d’alta qualità (Omron), quindi le pressioni saranno pulite e rapide. Infine, è inclusa anche la retroilluminazione ROG Aura da 16,8 milioni di colori.

Puoi acquistare ASUS ROG Strix Evolve su Amazon o se preferisci su eBay

ASUS gaming mouse di fascia alta

ASUS ROG Gladius II

Questo ASUS gaming mouse monta un sensore ottico da 200 – 12.000 DPI, ha tre pulsanti laterali ed include il sistema di retroilluminazione ROG Aura.

Chiudiamo la nostra selezione con uno dei migliori mouse cablati in assoluto. ASUS ROG Gladius II, infatti, vanta tantissimi pregi. Dal fantastico e ben customizzabile sensore ottico agli ottimi switch meccanici Omron (con tanto di secondo set intercambiabile con diverse specifiche), questo mouse vanta caratteristiche davvero fantastiche. Anche l’ergonomia è eccellente, adattandosi perfettamente a qualsiasi tipo di grip, e presentando un ambio e comodo poggia-pollice gommato. All’interno di questo, inoltre, troviamo un terzo tasto laterale programmabile, comunemente impiegato per la cosiddetta Sniper Mode. Infine, evidenziamo anche in questo caso – sebbene sia proposta in forma decisamente più sgargiante e manifesta – la presenza del sistema ROG Aura da 16,8 milioni di colori.

Puoi acquistare ASUS ROG Gladius II su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.