Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Assassin's Creed Odyssey

Assassin's Creed Odyssey

di Matteo Gobbiaggiornato il 14 giugno 2018
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su Assassin's Creed Odyssey presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 23 Giugno 2018.
Assassin's Creed Odyssey ci porta nell'Antica Grecia dal palco dell'E3 2018

Annunciato in pompa magna durante la conferenza Ubisoft tenutasi in occasione dell’E3 2018, Assassin’s Creed Odyssey altro non è se non il secondo capitolo della serie ad uscire dopo il reboot effettuato con il lancio di Assassin’s Creed Origins, quindi le aspettative dei fan sono a dir poco elevate. Il nuovo sistema di gameplay e la struttura della campagna con uno stampo marcatamente RPG ha riscosso un grandissimo successo fra gli utenti, ed il livello di cura ai dettagli da un punto di vista grafico ha saputo stupire tanto su console quanto su PC. Andiamo a scoprire insieme, quindi, cosa è stato rivelato finora di Assassin’s Creed Odyssey e quali sono le novità più importanti che possiamo aspettarci dal gioco.

Assassin’s Creed Odyssey news: tutto quello che c’è da sapere

Pur presentando numerose novità a livello strutturale, specialmente da un punto di vista della narrazione, il primissimo elemento che salta all’occhio in Assassin’s Creed Odyssey è senz’alcun dubbio l’ambientazione. Gli eventi che vivremo in Odyssey infatti, come lascia suggerire il nome, saranno localizzati nell’Antica Grecia e questo di sicuro renderà felici i fan che da anni aspettavano un episodio in quest’epoca storica. Detto questo, però, andiamo a guardare ciò che è stato svelato durante la conferenza.

Storia: per la prima volta nella serie si può scegliere il protagonista

Avete letto bene: Assassin’s Creed Odyssey offrirà per la prima volta la possibilità di scegliere uno fra due personaggi all’inizio dell’avventura, e questa selezione avrà chiaramente importanti conseguenze a livello narrativo. I due protagonisti si chiamano Alexios e Kassandra, ed in entrambi i casi si tratterà di guerrieri spartani nipoti di Leonida, elemento che avrà importanti risvolti per la trama.

In aggiunta, è stato svelato che Assassin’s Creed Odyssey introdurrà per la prima volta un sistema di selezione multipla delle risposte da dare agli NPC, che fra le altre cose includeranno personaggi storici come Socrate. Le nostre scelte avranno conseguenze potenzialmente radicali per l’evoluzione della trama, a detta degli sviluppatori, e quanto è stato mostrato nel trailer del gioco sembra suggerire che a seconda del personaggi saranno offerte diverse opzioni di dialogo. Questa introduzione aumenterà considerevolmente la rigiocabilità di un gioco che con tutta probabilità risulterà già di suo estremamente longevo, però la maniera in cui è stata implementata non sembra espansa in maniera considerevole quindi non bisogna aspettarsi alberi dei dialoghi immensi come in un gioco RPG canonico.

Per quanto riguarda le ambientazioni, infine, saranno chiaramente presenti località importanti come Sparta o Atene ma sembra proprio che una buona fetta del gioco ci vedrà intenti ad esplorare il Mar Egeo. Quest’importanza dell’esplorazione marittima traspare anche a livello di gameplay e ben si sposa con quanto ha detto Ubisoft, ovvero che in Assassin’s Creed Odyssey ogni elemento del gioco sarà proposto così da dare un’esperienza dal titolo RPG. L’unico elemento leggermente controverso svelato è che la trama del gioco sarà ambientata prima degli eventi di Origins, quindi di fatto non è presente l’ordine degli Assassini o dei Templari. La trama, quindi, girerà intorno alle nostre esperienze di mercenari intenti a riunificare la propria famiglia e questo è un punto che ha sicuramente fatto parlare e sollevare qualche elemento di scetticismo sull’importanza della storia a livello globale per la serie, però bisognerà aspettare per tirare conclusioni.

Gameplay: tornano in forma espansa le navi e molti altri aspetti visti in Origins

Andando ora a parlare della struttura e del gameplay del gioco, Assassin’s Creed Odyssey riprende in gran parte quanto già visto nello scorso episodio ma introduce anche diversi aspetti completamente nuovi, primo fra tutti l’introduzione di battaglie su larga scala. In Odyssey, infatti, i giocatori avranno modo di ingaggiare in grandissime battaglie navali e terrestri (come lascia intendere il video di presentazione del gioco) e per quanto sia pressoché impossibile valutare in maniera preliminare questa aggiunta non si può negare che sia un aspetto radicalmente nuovo e ricchissimo di possibilità per la serie.

Il gameplay base del gioco, quindi i combattimenti e le fasi di esplorazione, risulteranno quasi identiche a quelle già viste in Origins ma a quanto sembra lo Skill Tree è stato leggermente modificato per consentire agli amanti dello stealth di rendere quell’approccio ancor più valido e remunerativo. Questa modifica è sicuramente molto gradita, essendo l’elemento stealth sempre stato un punto molto importante per la serie e visto la relativa diminuzione della sua importanza nello scorso capitolo farà sicuramente piacere scoprire questo cambiamento. Un’altra introduzione decisamente apprezzabile è un miglioramento sul fronte del crafting e del potenziamento del proprio kit, così da dare modo a chi desidera giocare ad Assassin’s Creed Odyssey con una build già in proprio possesso di mantenere la sua validità nel corso dell’avventura.

È stato confermato che tornerà l’uccello come strumento di esplorazione, fatto che fa sicuramente piacere ma che (almeno inizialmente) non sembra essere stato modificato rispetto allo scorso capitolo. Un aspetto che invece cambierà radicalmente ed è importante evidenziare è che Assassin’s Creed Odyssey introdurrà diverse nuove mosse da sfoggiare durante i combattimenti, alcune delle quali saranno legate all’implementazione della Lancia di Leonida al posto delle lame celate. Avete capito bene, Odyssey sarà il primo Assassin’s Creed a non offrire al giocatore le iconiche lame, dato che (come vi abbiamo già segnalato) a livello di trama risulterebbe anacronistico, essendo il gioco ambientato in un’epoca dove ancora non esisteva l’ordine degli assassini. All’inizio del gioco erediteremo la Lancia di Leonida rotta ed inefficace, ed essendo una reliquia della prima civiltà avremo modo nel corso dell’avventura di espande le sue potenzialità e sbloccare potentissimi abilità.

Assassin’s Creed Odyssey trailer

Assassin’s Creed Odyssey beta: quando potremo testare il gioco?

Al momento non è ancora stata comunicata nessuna informazione riguardante un’eventuale open beta di Assassin’s Creed Odyssey; vi terremo informati nel caso arrivassero ulteriori informazioni in merito.

Assassin’s Creed Odyssey uscita e prezzo in Italia

Assassin’s Creed Odyssey è atteso per PC, PlayStation 4 e Xbox One e diventerà ufficialmente disponibile a partire dal 5 ottobre di quest’anno.

Edizioni: svelate tutte le versioni in arrivo ed i loro contenuti

Escludendo la versione base del gioco, arriveranno davvero tantissime edizioni di Assassin’s Creed Odyssey e la prima che segnaliamo – disponibile in esclusiva sull’Ubisoft Store – è Omega Edition, che vanta al suo interno una copia del gioco, un artbook ed una mappa disegnata a mano dell’area di gioco. La Deluxe Edition vanta esattamente gli stessi contenuti, ma con in aggiunta anche dei contenuti digitali aggiuntivi. La Medusa Collector’s Edition, che includerà oltre al gioco anche la missione aggiuntiva The Blind King, il Kronos Pack, un bonus XP ed un bonus dracme da attivare in-game, la statua Fallen Gorgon da 33 cm, un artbook una versione stampata della mappa di gioco disegnata a mano e la colonna sonora.

Passando ora a qualcosa di più sostanzioso da un punto di vista fisico, la Spartan Edition – disponibile in esclusiva sull’Ubisoft Store – oltre al gioco include il Season Pass, alcuni contenuti digitali aggiuntivi, il Digital Deluxe Pack, una missione aggiuntiva chiamata The Blind King, la statuetta Spartan Leap di 39 cm di altezza, una steel book per il gioco, un artbook, una litografia, la colonna sonora del gioco e – per concludere in bellezza – anche la copia stampata disegnata a mano della mappa di gioco. L’edizione Phanteon Edition – anch’essa esclusiva per l’Ubisoft Store – risulta molto simile, includendo tutto quello che è già stato citato per la Spartan Edition ma con in aggiunta un diorama un diorama di due statuette da 39 cm chiamato The Nemesis.

13 giugno 2018
Dove sarà ambientato il prossimo Assassin's Creed?

Assassin’s Creed 2018 rumors: dove ci porterà quest’anno la ben nota saga?

Nonostante nella nostra recensione di Assassin’s Creed Origins avessimo trovato diversi aspetti non proprio entusiasmanti, è innegabile che il gioco sia stato un reboot della serie molto apprezzato dal pubblico ed abbia quindi dato nuova linfa vitale a questa storica serie Ubisoft. Il lavoro effettuato come opera di svecchiamento, inoltre, è stato di una tale magnitudo che pareva assolutamente scontato che a breve sarebbe arrivato un nuovo capitolo della serie e quest’anno con moltissima probabilità vedremo all’E3 2018 il nuovo capitolo di Assassin’s Creed. A livello di gameplay e feature non ci aspettiamo giganteschi stravolgimenti rispetto ad AC Origins, specialmente visto l’immenso livello di innovazione apportato nello scorso capitolo; ciò che speriamo di vedere, però, è una generale limatura degli angoli un po’ smussati di Origins ed alcune novità magari sul fronte narrativo.

Le speculazioni sono iniziate ad arrivare già pochi giorni dopo l’uscita di Origins ad ottobre dello scorso anno, ed in un modo o nell’altro chi segue la serie assiduamente noterà che grossomodo sono sempre le solite che girano ogni anno. C’è chi pensa che il gioco si sposterà nell’Antica Grecia e chi suppone che il Giappone feudale sarà la nuova ambientazione. L’ultimo episodio era localizzato nell’era tolemaica dell’Antico Egitto, quindi un collegamento alla Grecia sembra il passo più logico da seguire, ma al momento non è assolutamente una certezza, quindi a questo punto non resta che aspettare l’E3 e sperare in un reveal sul palco durante la conferenza Ubisoft.

10 maggio 2018