Android Oreo 8.1 in rollout su Pixel e Nexus. Introdotta anche la Go Edition

scritto da Claudio Carelli il 05 dicembre, 2017

Buone notizie per i possessori di uno smartphone Google Pixel o Nexus: a soli pochi mesi di distanza dall’introduzione di Android Oreo 8.0, ultima release di sistema disponibile, Google ha già iniziato a distribuire la nuovissima versione del robottino, ovvero Android Oreo 8.1, che porta con sé diverse novità, le quali arrivano direttamente dopo le patch di sicurezza del mese di dicembre.

Già a partire dalle prossime ore i possessori di Google Pixel 2, Pixel 2 XL (e i relativi modelli dello scorso anno), Pixel C, Nexus 5X, Nexus 6P e Nexus Player saranno in grado di aggiornare la propria versione del sistema operativo a quella più recente, sia tramite OTA che tramite il flash di un’immagine di sistema scaricabile direttamente dal sito ufficiale di Android. Il rollout, ad ogni modo, è graduale e il vostro terminale potrebbe necessitare di qualche giorno prima di ricevere la notifica dell’aggiornamento. Tra le novità più interessanti troviamo un restyling del menù di spegnimento; un’interfaccia di sistema in grado di cambiare automaticamente il proprio tema (tra scuro e chiaro) in base allo sfondo da noi selezionato; la possibilità di visualizzare automaticamente la percentuale di carica dei dispositivi Bluetooth connessi; la presenza di una barra di ricerca in cima alla lista delle impostazioni e tanti altri cambiamenti grafici e funzionali minori.

La novità più importante, però, è quella che vede protagonisti non i dispositivi sopracitati, o comunque tutti i device di fascia medio-alta esistenti nel panorama Android, bensì tutti i terminali entry-level che riceveranno in futuro il suddetto update. Per quest’ultimi, infatti, Google ha previsto una nuova versione del sistema operativo denominata “Go Edition”, una sorta di rivisitazione di Android in versione “lite”, utile ad ottimizzare al meglio il sistema operativo con le risorse di sistema disponibili. Android Oreo Go Edition riesce a migliorare il tempo di caricamento delle app del 15% circa rispetto ai sistemi operativi tradizionali, sui dispositivi entry-level. Inoltre, essendo quest’ultimi dotati di poco storage a disposizione, la versione “Go” è stata ottimizzata per occupare il 50% di spazio in meno, lasciando così maggiore spazio d’archiviazione ai comodi dell’utente.

Android Oreo 8.1 Go Edition

I dispositivi che arriveranno con questa edizione di sistema, poi, avranno già attivate tutte quelle funzionalità di risparmio dati previste da Android, come ad esempio “Data Saver” di Chrome. Google ha inoltre ridisegnato molte delle proprie app per consumare meno spazio ed essere più reattive sui terminali di fascia bassa: tra queste citiamo Google Go, Assistant Go, YouTube Go, Gmail Go, Google Maps Go e molte altre ancora. La nuova versione Android Oreo 8.1 Go Edition sarà inviata ai produttori in concomitanza con il rilascio del nuovo aggiornamento: nei prossimi mesi, dunque, potremmo già vedere smartphone e tablet di fascia bassa dotati di questa particolare versione del sistema operativo di Big G.

Top