Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Amazon Fire HD 8 2016: un mezzo passo in avanti rispetto al modello dell’anno scorso

di Giovanni Matteiaggiornato il 24 maggio 2018

La duttilità di Android permette a vari produttori di terze parti di modificare e adattare il sistema operativo di Google secondo i propri bisogni. Questa libertà è tanto più marcata tanto più ci discostiamo dai prodotti sotto il controllo diretto di Big G; in questo caso, nella recensione di oggi, prendiamo in esame Amazon Fire HD 8 2016, il tablet del colosso dell’eCommerce basato proprio su Android ma con un piglio decisamente diverso da quello che possiamo trovare o immaginarci all’interno di un qualunque tablet.

Questo perché, a differenza di altri tablet, Amazon Fire HD 8 2016 è un prodotto che ruota profondamente nel piccolo cerchio magico creato direttamente da Amazon per i suoi dispositivi. Oltre a trovare una estrema personalizzazione dell’intera interfaccia grafica – Amazon ha ribattezzato questa personalizzazione in “Fire OS” -, alcune caratteristiche chiave dell’esperienza Android sono state completamente castrate; una su tutte, la totale assenza del Play Store.

Nonostante qualcuno possa immaginare che senza lo store digitale di Big G Amazon Fire HD 8 2016 possa essere un dispositivo monco, possiamo rassicurarvi su una cosa: è vero che Amazon Underground non è il Play Store (in termini di volumi e di attrattiva per gli sviluppatori di terze parti), ma l’intera esperienza utente è stata così ben concepita da non far sentire poi così tanto la mancanza del famigerato store di Google.

Cerchiamo di capirci un po’ di più e addentriamoci all’interno della recensione dell’Amazon Fire HD 8 2016, un tablet che mi ha convinto sotto alcuni punti di vista ma che, rispetto al modello dell’anno scorso, considero come un mezzo passo in avanti.

Scheda tecnica

[ridble_scheda_tecnica]https://www.ridble.com/prodotti/tablet/amazon/fire-hd-8-2016/[/ridble_scheda_tecnica]

Design: la plastica regna sovrana

Parliamoci chiaro fin da subito: Amazon Fire HD 8 2016 non è certamente il tablet più bello attualmente presente sul mercato. Il motivo è presto detto: la compagnia di Bezos punta su un segmento di mercato completamente diverso rispetto a chi è alla ricerca di un tablet per lavorare oppure con il Play Store. L’Amazon Fire HD 8 2016 è infatti un tablet pensato fondamentalmente per chi è alla ricerca di un dispositivo tramite cui scorrere lungo tutti i servizi sviluppati da Amazon – i nostri cugini americani hanno la possibilità di sfruttare l’assistente digitale Alexa – oppure per leggere o guardare video.

Il fulcro di Amazon Fire HD 8 2016 è proprio questo: dare lo stretto indispensabile per chi è alla ricerca di questo tipo di soluzioni. La scocca in plastica quindi è un elemento secondario, così come potremmo dire del suo design in generale. Non sono presenti scelte stilistiche tali da far gridare al miracolo e il tutto è marcato dalla presenza del minimo indispensabile per quanto riguarda la presenza di caratteristiche peculiari che potrebbero impreziosirne l’aspetto.

Il dispositivo si fa tenere bene in mano e la scocca offre un buon grip, merito soprattutto del display da 8 pollici che pare essere la dimensione migliore per garantire un buon compromesso fra portabilità e godibilità generale del prodotto. Le cornici ci sono e sono evidenti (sia lungo i lati corti che lungo i lati lunghi), i bordi sono tondeggianti e frontalmente spicca unicamente il piccolo sensore VGA da 0,3 MP – siamo nel 2016, vero? Il lato destro, superiormente, vede la presenza di un piccolo sportellino tramite cui inserire una micro SD (supporta fino ad un massimo di 200 GB), mentre tutti i controlli che potremmo aspettarci sono confinati lungo il lato corto superiore.

Da sinistra verso destra abbiamo il foro per il jack da 3,5 mm, il bilanciere per il volume, il microfono, la porta micro USB 2.0 e il tasto per accendere/spegnere/bloccare/sbloccare il dispositivo. Il lato sinistro, invece, vede la presenza dei altoparlanti stereo con audio Dolby Atmos. Rispetto a dispositivi ben più costosi e con design ben più curato – in questo caso mi riferisco all’ASUS ZenPad 3S 10 -, l’idea di posizionare in questo modo gli speaker stereo è stata azzeccata ed è molto intelligente.

Come dicevo, il ruolo principe dell’Amazon Fire HD 8 2016 è prettamente quello di leggere o godere di contenuti video; la maggior parte delle volte, quando si tratta di fare l’uno o l’altro, viene automatico tenere il tablet in modalità landscape. In questo caso posizionare le casse in quella posizione evita lo spiacevole errore di coprire una o entrambi gli speaker con la propria mano. Questo è un chiaro esempio di come Amazon Fire HD 8 2016, nonostante sia un prodotto estremamente economico, è stato ideato con un po’ di scrupolosità.

Posteriormente gli elementi più interessanti sono tutti confinati nella metà superiore; in alto a sinistra abbiamo il sensore da 2 MP, mentre poco più in basso è presente il grande logo “Amazon” leggermente scavato nella scocca e con una lavorazione lucida che dà un piacevole effetto specchiato.

Display: 8 pollici con qualche problema

Amazon Fire HD 8 2016 monta un display IPS da 8 pollici con risoluzione HD da 1280 x 720 pixel. È quasi inutile e ridondante stare a sottolineare quanto una soluzione simile su un pannello di tali dimensioni possa essere un po’ anacronistica. Basta prendere un mano un tablet qualsiasi, anche di qualche anno fa, ed avere un display più risoluto di quanto non sia quello presente su questo tablet di Amazon.

Nonostante questo, il display dell’Amazon Fire HD 8 2016 si comporta abbastanza bene. I colori sono discreti, così come i neri, e gli angoli di visuale permettono comunque di guardare contenuti multimediali senza troppe rinunce. La luminosità massima è più che soddisfacente e anche sotto il sole non è troppo problematico leggere, guardare video oppure navigare sul web. Un piccolo consiglio che mi sento di darvi è di evitare la visione di contenuti multimediali girati in ambienti scuri; la luminosità del tablet è sì soddisfacente ma completamente inadatta per guardare scene girate al buio.

Il sensore di luminosità si comporta sempre in maniera egregia, permette una calibrazione direi istantanea e non ci sono impedimenti quando si passa da un’ambiente al chiuso all’aperto. Un po’ problematico è invece il rivestimento oleofobico del display: non esiste. Trattandosi di un prodotto che si utilizza ovviamente con le mani, suona abbastanza strano notare come Amazon non abbiamo applicato una lavorazione oleofobica per evitare la presenza di ditate sullo schermo.

Il risultato è che, a fine giornata, vi ritrovate fra le mani un prodotto che diventa davvero difficile da utilizzare. Trattandosi di un tablet evidentemente pensato per la fruizione di contenuti multimediali oppure per la lettura, non posso esimermi dal sottolineare come questa sia davvero una mancanza importante. A questo piccolo intoppo segue anche una incredibile capacità del display di riflettere tutto ciò che è presente all’esterno. Se, come il sottoscritto, amate passare qualche ora all’aperto a guardare video oppure a immergervi nella lettura di un libro, potrebbe risultare davvero faticoso dover convivere con numerosi elementi riflessi sul display.

La mia soluzione personale – che ho trovato dopo numerose prove – è quella di porvi in direzione opposta alla posizione del sole. Se, per esempio, avete intenzione di portarvi Amazon Fire HD 8 2016 all’aperto, considerate sempre di trovare una posizione che vi permetta di avere il sole difronte a voi e non alle vostre spalle. Tutto sommato, tralasciando il problema, Amazon Fire HD 8 2016 permette di guardare film e leggere senza troppi sacrifici, purché si tengano in considerazioni i piccoli nei evidenziati.

Hardware e software: qualche passo in avanti

Rispetto alla precedente generazione, il nuovo Amazon Fire HD 8 2016 integra alcune piacevoli aggiunte per quel che riguarda l’hardware. In questa versione è presente un SoC MediaTek MT8163 quad-core da 1.5 GHz (ha lo stesso clock del SoC integrato nella generazione passata) ma questa volta Amazon ha puntato sui nuovi Cortex-A53.

Questo permette di godere di un interessante balzo in avanti per quanto riguarda la gestione quotidiana di applicazioni pesanti, in multitasking e magari quando si avvia qualche gioco impegnativo. La RAM sale a 1.5 GB e garantisce maggiore tranquillità nel multitasking. Durante i miei test non mi sono mai trovato difronte a imputamenti e lag, nemmeno quando in memoria erano presenti applicazioni pesanti oppure video a risoluzione Full HD a 60fps lasciati in stand-by.

Il software, come avevo detto ad inizio recensione, si basa su Android Lollipop 5.1.1 con personalizzazione Fire OS 5.3.1.1. La natura del sistema operativo “ideato” da Amazon va a cambiare completamente i connotati dell’interfaccia dell’OS, sebbene restano alcuni elementi grafici che ricordano il sistema operativo di Google – il menù di navigazione è sempre lo stesso, così come il pannello delle notifiche e dei toggle rapidi. La home, la prima schermata con cui avremo a che fare, è come se fosse un grande carosello delle applicazioni attualmente installate sul dispositivo.

Scordatevi la gestione delle schermate come siamo abituati a vedere su Android o iOS con una homescreen e la disposizione delle altre applicazione nell’app drawer. Fire OS e la sua interfaccia ruotano prepotentemente su quello che Amazon ha da offrirvi; anzi, potrei quasi dirvi che il sistema operativo è sempre pronto a rimandarvi rapidamente alle pagine di Amazon per consigliarvi l’acquisto di qualche prodotto inerente a quello che avete installato su Amazon Fire HD 8 2016.

Non è certamente un male: del resto se avete intenzione di comprare il tablet di Amazon pare quasi scontato sottolineare che evidentemente siete disposti a comprare applicazioni, video, libri e quant’altro sulle pagine dell’eCommerce. Anche se la base è Android, il tablet non presenta nessuna delle app che possiamo trovare su smartphone e tablet Android. Mancano completamente tutte le applicazioni stock di Google (Gmail, YouTube, Google Maps, e compagnia cantante); sebbene sia comunque possibile trovare qualche applicazione simile sullo store o direttamente integrata sul tablet, spesso si tratta di soluzioni di “seconda mano”, alcune volte fatte bene, ma altre con importanti lacune – l’applicazione proprietaria delle mappe manca di numerosi POI.

Nonostante questo, sarebbe ingiusto non comunicarvi che su Internet esistono svariate guide che vi permettono di installare il Play Store anche sul Fire HD 8 2016. In questa recensione, però, ho deciso di non indicarvi come si fa perché, per onestà intellettuale, mi sento vincolato a recensire il prodotto così com’è, senza modifiche. Ultimo, ma non per importanza, è la gestione del “parental control” introdotto da Amazon.

Se siete genitori e avete intenzione di permettere ai vostri figli di utilizzare il tablet per giocare o per guardare qualche video o film, penso che vi farà piacere disporre di alcune piccole impostazioni che vi permettono di controllare il tipo di esperienza che i più piccoli possono avere con il tablet e Internet. È possibile impostare una password per bloccare l’accesso alla navigazione web, l’accesso al market di Amazon oppure gli acquisti.

Visto il prezzo estremamente contenuto e l’hardware capace di regalare diverse ore per leggere o giocare, Amazon Fire HD 8 2016 può essere tranquillamente utilizzato anche dai piccoli, in tutta sicurezza.

Multimedia: gli speaker audio regalano piacevoli sorprese

Uno degli aspetti che mi hanno più colpito di Amazon Fire HD 8 2016 – tralasciando la buona autonomia e la perfetta ottimizzazione del software -, è certamente la gestione dell’audio. Come avevo detto all’inizio, sulla porzione sinistra sono presenti due casse stereo Dolby Atmos. Questo permette di ascoltare musica, parlato, video e film senza alcun tipo di limitazioni, anche a volume alto.

Se può sembrare una ovvietà per dispositivi costosi, non può che far piacere quando si ha fra le mani un prodotto estremamente economico. La posizione delle casse è azzeccatissima e non pone limiti nemmeno durante l’ascolto all’aperto – purché non ci sia molto rumore di fondo. Per quel che riguarda la qualità del display, beh, non c’è davvero molto da dire.

Sebbene il pannello IPS sia in grado di regalarvi una visione più che discreta di video e film (anche lateralmente, magari se state guardando un contenuto multimediale con un’altra persona), è presente un viraggio del nero lungo l’asse verticale abbastanza accentuato. Il mio consiglio è quello di concedervi la visione di un filmato, ancor di più se è ricco di scene girate al buio, al chiuso, a luminosità alta e ponendovi frontalmente al display.

Purtroppo non vi aiuta nemmeno la grande propensione ai riflessi, come già descritto qualche capitolo più su, evitate di stare dietro fonte di luce come una lampada. La visione dei video su Internet non comporta troppe rinunce; l’hardware è perfettamente in grado di spingervi alla fruizione di contenuti a 1080p, senza notare grossi riscaldamenti ma scordatevi i 4K.

Se per svago siete anche interessati ad un tablet economico con cui giocare, vi posso assicurare che anche i giochi più pesanti (Real Racing 3 o Asphalt 8) girano senza problemi, a dettagli massimi. Le fotocamere sono da considerare solo per scatti sporadici o per qualche foto da caricare sui social. Il sensore frontale non è assolutamente da prendere in considerazione e vi permette di scattare foto appena sufficienti per farvi fare un tutto nel passato; quella posteriore, invece, scatta a risoluzione 1600 x 1200 pixel in formato 4:3, mentre i video vengono ripresi a risoluzione 720p.

Non aspettatevi di poter immortale situazioni complesse, con condizioni di luce problematiche o con oggetti in movimento. Al massimo vi potete dilettare in qualche scatto senza grosse pretese, qualche macro, ma niente di realmente impressionante. L’autofocus è discreto ma fa fatica se si cerca di fotografare oggetti in mancanza di una buona luce, così come la modalità “panoramica” mette a dura prova il sensore posteriore costringendoci a muovere in modo estremamente lento il dispositivo per evitare di produrre foto con oggetti e persone tagliate o non perfettamente allineate.

Per i video, invece, la mancanza di uno stabilizzatore si fa sentire parecchio. Insomma, la parte fotografica del Fire HD 8 2016 può essere completamente messa da parte.

Batteria: ottima autonomia ma che fatica ricaricarlo

La strategia di Amazon per la nuova versione del Fire HD 8 2016 è stata quella di focalizzarsi su alcuni aspetti del prodotto. Fra questi figura anche la batteria che, in questa nuova generazione, è in grado di offrire diverse ore in più di autonomia rispetto al modello precedente.

La batteria è integrata, non può essere rimossa, ed è da 4750 mAh; questo, in soldoni, garantisce al Fire HD 8 2016 di accompagnarvi per circa 10/12 ore. Prima di sfregarvi le mani su quanto buono sia questo dato, bisogna mettere in prospettiva che cosa significa 10/12 ore di autonomia. Come sempre è il modo in cui si utilizza il tablet a garantire una durata della batteria più o meno lunga.

Se si utilizza Amazon Fire HD 8 2016 principalmente per leggere, allora sarete veramente in grado di coprire una giornata intera di utilizzo; diversamente, se utilizzerete il tablet per guardare video, film, navigare sul web, giocare, allora l’autonomia può scendere anche a 5/6 ore. In fin dei conti non si tratta poi di un dato così scoraggiante; merito di questo risultato è certamente la presenza di un display poco risoluto, evidentemente meno energivoro rispetto a quelli con una densità di pixel maggiore.

Una nota negativa è però il tempi di ricarica. Il caricabatteria incluso nella confezione è da 1 A e vi permette di arrivare al 100% di carica dopo circa 6 ore – avevo il tablet al 5% di carica più o meno alle 12 di mattina ed ha raggiunto il 100% più o meno alle 6 di pomeriggio. Purtroppo è un dato davvero scoraggiante; certamente non mi aspettavo di trovare un sistema di ricarica rapida come quelli presenti in tablet di fascia medio-alta, ma aspettare 6 ore per ricaricare un prodotto che, per ipotesi, duri altrettante ore non mi sembra davvero una mossa intelligente.

Se avete acquistato Amazon Fire HD 8 2016 principalmente per leggere, questo tempo di ricarica può essere visto come un impedimento secondario. Basta metterlo in carica durante la notte per trovarlo nuovamente al 100% al risveglio; se, invece, pensate di ricaricare il tablet magari durante la pausa pranzo, levatevi dalla testa di poter godere di diverse ore in più di autonomia dopo 30/40 minuti di ricarica.

Custodia: un perfetto compagno di avventure

Assieme al Fire HD 8 2016, Amazon ci ha dato l’opportunità di provare anche la cover in poliuretano color blu che normalmente l’azienda commercializza come accessorio da comprare a parte. Devo ammettere che in queste settimane ho provato il tablet prevalentemente sul divano o a letto e non ho mai avuto reale necessità di utilizzare la cover ma, quando si viaggia o si vuole proteggere il tablet da cadute, graffi o botte, devo dire che non c’è altra soluzione.

Come dicevo la cover è in plastica, caratterizzata da due tipi di lavorazioni e con un bordo munito di una piccola calamita. Il corpo esterno, quello che lambisce i contorni esterni, è in plastica dura, liscia, opaca, il resto della cover, così come la facciata frontale, vede una lavorazione in simil-velluto molto gradevole alla vista e al tatto. Frontalmente, poi, è ancora più piacevole la presenza del piccolo logo dell’azienda in basso a destra.

La cover di Amazon è strutturata in modo diverso da quello che potremmo aspettarci in altri tablet: essendo stata sviluppata sia per proteggere il dispositivo che per permettere la lettura (o visione di video), lungo la diagonale lunga è presente una profonda piega che permette di avvicinare un lembo della cover verso l’altro. Il motivo è presto detto: sia che si voglia posizionare il tablet in modalità landscape o portrait, il connubio piega+calamita permette di mantenere il Fire HD 8 2016 in posizione salda – ovviamente dipende dalla superficie di appoggio.

Il suo utilizzo, per quanto naturale, mi è sembrato inizialmente un po’ ostico; ero indeciso se piegare la metà verso l’interno o l’esterno ma Amazon ha inserito una piccola guida che spiega con poche e chiare immagini come fare a fissare il tablet. Il materiale mi sembra tutto sommato robusto e resistente ai piccoli urti “casalinghi”. Un piccolo consiglio: nel caso in cui voleste accompagnare il tablet con la cover, fate attenzione dove appoggiate la cover.

La superficie superiore in velluto (così come la porzione posteriore) pare attirare non poco lo sporco.

Amazon Fire HD 8 2016: le nostre conclusioni

Il tablet di Amazon per questo 2016 penso che sia più indirizzato per chi è alla ricerca di un tablet secondario che, invece, per chi vuole un dispositivo primario su cui lavorare. Il design è quello che è, sicuramente in linea con la fascia di prezzo, ma a volte un po’ troppo “goffo” – soprattutto per le cornici estremamente vistose.

Se provenite da un dispositivo di fascia superiore, lo stacco verso il display a risoluzione HD si fa sentire, soprattutto quando si passa tanto tempo a leggere. Se si tengono a mente tutti questi piccoli nei, il Fire HD 8 2016 è comunque un buon passo in avanti. Rispetto alla precedente versione abbiamo un processore più scattante, una RAM più prestante e un taglio di GB maggiore rispetto agli 8 presenti nel modello passato.

L’integrazione con l’intero ecosistema Amazon è poi assolutamente ineccepibile. Se siete proprietari di un account Amazon Prime, amerete sicuramente la possibilità di poter accedere rapidamente allo store da qualsiasi posizione in cui vi troviate all’interno di Fire OS e procedere all’acquisto. La batteria, soprattutto se utilizzata in modo coscienzioso e per leggere, vi permette di uscire di casa senza paura di restare a secco a metà mattinata.

Sono 119€ il giusto prezzo per questo prodotto? Secondo me , assolutamente. Se preso con le giuste aspettative e il corretto spirito d’animo, Amazon Fire HD 8 2016 vi permette di passare dei pomeriggi davvero spensierati. L’Amazon Fire HD 8 2016 è disponibile a questo link di Amazon in versione con le offerte speciali, ovvero dei piccoli banner pubblicitari presenti unicamente sulla lockscreen, oppure senza offerte speciali – la differenza fra l’una e l’altra opzione è di 10€, a voi la scelta.

Se volete, inoltre, la cover per il Fire 8 HD 2016 è disponibile a quest’altro link di Amazon a 29,99€ nelle colorazioni nera, blu, arancione e magenta.