Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Alienware 34

Alienware 34

di Matteo Gobbiaggiornato il 30 novembre 2018
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su Alienware 34 presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 22 Febbraio 2019.
Notizie sulla disponibilità di Alienware 34

Alienware 34 news su prezzo e data uscita

Ricordiamo, infine, che Alienware 34 è attualmente disponibile nelle varianti Alienware X34A (con 60 Hz di refresh rate, overclockabile a 100 Hz) e Alienware X34P (120 Hz).

6 aprile 2018
Alienware 34: ecco quali sono le specifiche del monitor

Alienware 34 news e caratteristiche ufficiali

Come altri prodotti della stessa categoria presentati proprio in occasione di IFA 2017, come i nuovi Acer Predator X35 e ASUS ROG XG35VQ, anche il nuovo Alienware 34 punta nella direzione dei monitor da gaming con aspect ratio ultra wide. Si tratta, infatti, di un pannello 21:9 sRGB, che sarà proposto in una duplice soluzione: uno a risoluzione WQHD (3440 x 1440) con refresh rate a 120 Hz ed una variante con risoluzione WFHD (2560 x 1080), ma con refresh rate di ben 160 Hz in overclock.

Entrambe le varianti vantano un design curvo per offrire un’immersione totale all’interno dell’azione di gioco, grazie all’immagine panoramica molto più avvolgente dei comuni monitor. Nella parte posteriore, inoltre, Alienware 34 offre un sistema di illuminazione AlienFX, con quattro zone che prenderanno diverse colorazioni in base al titolo che si sta giocando.

Al tempo di risposta di soli 4 ms, la fluidità e l’immediatezza di questi nuovi monitor vengono garantiti dalla presenza, in entrambi i modelli, di tecnologia Nvidia G-Sync integrata e capace di offrire il supporto V-Sync senza impattare direttamente sull’hardware interno.

 

6 marzo 2018
La nostra anteprima di IFA 207 di Alienware 34

Alienware 34 anteprima IFA 2017

Se non avete mai avuto modo di provare personalmente un monitor 21:9 progettato appositamente per il gaming, la prima impressione è sempre stupefacente. E con il primo impatto in compagnia del nuovo Alienware 34, nonostante avessimo precedentemente avuto occasione di testare altri display dello stesso genere, è andata esattamente così.

Pur trattandosi di un prodotto predisposto per il gaming e realizzato per l’utenza dei gamer, Alienware 34 non mostra un livello troppo alto di aggressività, almeno a livello di design. Seguendo il form factor dei blasonati Dell XPS, anche questo monitor offre delle linee sobrie e delle cornici davvero sottilissime, permettendo di immergersi interamente nell’azione anche grazie al design curvo del pannello.

Quello che, al contrario, permette effettivamente di assaporare la natura da gaming di Alienware 34 è il pannello posteriore, dotato di quattro zone retroilluminate con sistema AlienFX che si sincronizza direttamente con alcuni titoli specifici. Il funzionamento di questo sistema avviene, in buona sostanza, come il led posteriore dei controller DualShock 4 di PlayStation 4, con un cambio di colorazione in base al gioco o in base ad una sostituzione specifica (verde per la salute totale, rosso per il pericolo ecc.).

Per quanto riguarda le effettive prestazioni, Alienware 34 offre un colpo d’occhio notevole sia per quanto riguarda i colori convincenti nonostante la mancanza di HDR nativo, sia e soprattutto per quanto riguarda la fluidità. Il modello a nostra disposizione era esattamente quello con risoluzione WFHD, quindi non il massimo della risoluzione per un pannello ultra wide di queste dimensioni, ma assolutamente notevole per quanto riguarda il refresh rate overclockato a 160Hz, che nelle fasi di gaming fa veramente sentire la differenza.

Una differenza che si percepisce, in ogni caso, in una qualsiasi attività, sia essa lavorativa o di semplice navigazione web, in particolar modo grazie alla tecnologia Nvidia G-Sync che garantisce l’assenza totale di tearing in qualunque situazione.

4 settembre 2017