Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Adobe Acrobat Reader per iOS strizza l'occhio a OneDrive

di Giovanni Matteiaggiornato il 10 agosto 2016

Se utilizzate Acrobat Reader, la soluzione gratuita di mamma Adobe per visualizzare, editare e firmare documenti PDF, e Microsoft OneDrive, la versione 16.08.09 per iOS supporta adesso l’integrazione con il sopracitato sistema di archiviazione cloud dell’azienda di Redmond.

Il supporto segue l’ottimo lavoro svolto dagli ingegneri di Adobe nel rendere ancora più semplice l’editing e il salvataggio di documenti su servizi cloud esterni, come Dropbox, iCloud Drive e, da oggi, OneDrive. Per attivare l’integrazione bisogna avere OneDrive installato sul proprio dispositivo (qui il link per scaricarlo dall’App Store) e, ovviamente, l’ultima versione di Acrobat Reader.

Aprendo l’app di Adobe a questo punto bisogna tappare la dicitura “Locali” nella porzione superiore della UI, tappare su “Altri percorsi…“, “Altro” e da lì selezionare OneDrive. Una volta fatto, tutti i file presenti sulla nuvola di Microsoft appariranno all’interno della familiare interfaccia di Adobe Acrobat. Come dicevamo poco più su, per sfruttare la nuova feature bisogna scaricare l’ultima versione di Acrobat Reader disponibile gratuitamente a questo link dell’App Store.