Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Action Cam 4K: quale scegliere

Action Cam 4K: quale scegliere

di Carlo Carlino
Specialist Action Cam
aggiornato il 30 agosto 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Action cam 4K è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Settembre 2019.

Le action cam hanno subito un vero e proprio boom nel corso degli ultimi anni. Si è passati da pochi modelli molto costosi a una vasta varietà di prodotti che coprono tutte le fasce di prezzo. Inizialmente venivano usate per realizzare video da chi praticava sport estremi (che è lo scopo per la quale sono state inventate) mentre oggi vengono utilizzate da molte tipologie di utenti. Grazie al costante avanzamento della tecnologia è possibile acquistare action cam che integrano molte caratteristiche in un corpo molto compatto. Dopo aver realizzato le guide all’acquisto alla miglior action cam e alla miglior action cam economica abbiamo deciso di concentrarci sulle migliori action cam 4K. Vediamo all’interno di questa guida tutti i migliori modelli a disposizione selezionati per voi.

Action Cam 4K: quale comprare

Come detto nell’introduzione le action cam sono nate per riprese dinamiche da punti di vista diversi dal solito. Con il lancio sul mercato della prima GoPro è iniziata una nuova era per le videocamere: abbiamo assistito ad un grande progresso di questa categoria sia per quanto riguarda la tecnologia utilizzata, sia per l’uso che si fa di queste camere. Oggi sono molte le aziende che producono questo tipo di videocamere, dalle più importanti (ad esempio GoPro e Sony) alle piccole aziende cinesi che sono entrate di prepotenza in questo mercato con prodotti a basso costo (come nel caso di SJCAM o Yi Technology). Le action cam 4K sono attualmente le fotocamere sportive più prestanti sul mercato, in quanto permettono di registrare video con una risoluzione che sempre di più sta diventando uno standard. I modelli in commercio sono davvero molti, quindi si potrebbe fare confusione per quanto concerne la scelta. Con questa guida cercheremo di aiutarvi ad acquistare il modello migliore per le vostre esigenze, spiegandovi prima di ogni cosa i criteri più importanti da considerare.

Qualità video

La prima e più importante caratteristica che bisogna tenere in considerazione è la qualità dei video. Nonostante le action cam vengano utilizzate sia per scattare foto che per registrare video, è quest’ultima caratteristica la più importante e utile per gli utenti. Una buona fotocamera sportiva deve riuscire a registrare filmati di buona qualità, soprattutto per quanto riguarda la risoluzione massima, in questo caso Ultra HD 4K. Questa risoluzione misura 3840 x 2160 pixel, quindi esattamente il doppio del più comune Full HD. Ma non basta leggere nelle caratteristiche di un’action cam la dicitura 4K per essere sicuri che la qualità video sia molto buona, in quanto bisogna considerare anche il frame rate. Quest’ultimo non è altro che il numero di fotogrammi che la fotocamera riesce a registrare in un secondo, quindi più è alto questo numero, maggiore sarà la fluidità dei filmati. Per questo motivo nelle caratteristiche delle fotocamere vengono indicati gli fps (fotogrammi per secondo). Un video per essere considerato fluido deve essere registrato ad almeno 30fps, quindi meglio evitare le action cam che registrano in Ultra HD con un frame rate al di sotto di questo valore.

Stabilizzazione

Il secondo criterio da considerare è la stabilizzazione, una specifica molto importante quando si registrano dei filmati. La stabilizzazione permette di evitare i tremolii durante le riprese, oppure stabilizza le immagini durante le fasi più dinamiche, ad esempio una discesa in mountain bike. La stabilizzazione può essere di due tipi: elettronica e ottica. La prima è quella più utilizzata sulle action cam, in quanto non si tratta di un sistema fisico ingombrante che deve essere inserito all’interno di un dispositivo molto piccolo. Nonostante questo nel corso degli anni abbiamo però assistito ad action cam con stabilizzazione ottica da parte di Sony.

Display

Il terzo criterio è invece il display, un componente che è ormai presente su quasi tutte le action cam, partendo da quelle economiche fino ad arrivare a quelle più professionali. Grazie alla presenza del monitor si può utilizzare la fotocamera senza dover passare dal proprio smartphone per quanto concerne attività quali impostazioni, controllo dell’inquadratura e visualizzazione della galleria. Avere a disposizione un display è molto comodo e in alcuni casi fondamentale. Di solito si tratta di pannelli con una diagonale da 2″ e touch screen, quindi tutte le operazioni possono essere svolte in modo veloce e semplice. Un buon display è perfetto sia per quando si vogliono registrare immagini non prettamente sportive, sia quando si vogliono scattare foto.

WiFi

Il quarto criterio da valutare per le action cam 4K è il WiFi, una caratteristica immancabile su questa tipologia di dispositivi. La connessione wireless consente di collegare la fotocamera ad un dispositivo portatile, che sia esso uno smartphone o un tablet, in modo da poterla comandare da remoto o per trasferire foto e video tra i due dispositivi. Poter comandare da remoto l’action cam è importante perché spesso si agganciano queste fotocamere a caschi, pettorine e altri accessori, quindi risulta scomodo controllare l’inquadratura, cambiare le impostazioni o avviare e stoppare la registrazione. Per quanto riguarda il trasferimento dei file, invece, è utile perché è possibile condividere in tempo reale le proprie foto e i propri video con i propri amici.

Autonomia

La penultima caratteristica è invece l’autonomia, cioè la durata della batteria di ogni prodotto. Trattandosi di dispositivi molto piccoli, le action cam non montano batterie molto grandi, quindi bisogna valutare bene quanti minuti di registrazione video riescono a coprire. Se si vuole registrare una discesa in snowboard molto lunga bisogna disporre di una fotocamera sportiva che consenta di registrare l’intera discesa, senza il rischio di immortalare solo una parte dell’impresa. L’autonomia ovviamente varia sia da modello a modello, sia dalle impostazioni che si utilizzano durante la registrazione. Utilizzare la stabilizzazione, la connessione WiFi e altre impostazioni può ridurre l’autonomia quando si registrano video in 4K.

Funzioni specifiche e accessori

Gli ultimi criteri da valutare sono le funzioni specifiche di ogni fotocamera e gli accessori. Le funzioni specifiche sono delle caratteristiche esclusive che ogni prodotto offre: funzione time lapse, slow motion, controlli vocali, registrazioni di dati riguardanti la velocità e dirette streaming. I produttori di action cam 4K spesso sviluppano funzioni esclusive, in modo da distinguere i propri prodotti dalla concorrenza. Per quanto riguarda gli accessori, invece, si tratta di componenti che l’azienda vende insieme (e non) ai propri prodotti. Solitamente si tratta di agganci adesivi che possono essere attaccati a caschi o oggetti e delle custodie impermeabili che permettono di utilizzare le action cam anche in acqua.

In questa nostra guida abbiamo diviso i dispositivi in due categorie: economiche e professionali. Quelle economiche si caratterizzano per prezzi molto contenuti e prestazioni accettabili, mentre quelle professionali hanno costi maggiori e prestazioni altissime.

Action cam 4K economiche

Campark ACT76

Il primo prodotto di questa guida alla miglior action cam 4k è la Campark ACT76, un’action cam molto economica che però offre buone prestazioni.

All’interno troviamo un sensore Sony da 16 megapixel grazie al quale è possibile registrare filmati in 4K Ultra HD a 30fps. Lo schermo con risoluzione 920 x 240 pixel permette di visualizzare la galleria, le impostazioni e la scena mentre si registra un filmato o si scatta una foto. La lente ha un’angolo di visuale di 170° e la batteria dovrebbe assicurare una durata di 90 minuti. Anche su questa action cam è presente il WiFi per il controllo da remoto e per la visualizzazione di foto e video da dispositivi portatili. Nella confezione della Campark ACT76 è presente il case che permette di immergerla fino a 30 metri, una comoda borsa per il trasporto e tantissimi altri accessori.

Campark ACT76 è una action cam 4k che consigliamo a chi non vuole spendere molto ma vuole buone caratteristiche e tanti accessori.

Puoi acquistare Campark ACT76 su Amazon.

Campark ACT76
Prezzo consigliato: € 49.99Prezzo: € 49.99

SJCAM SJ8 Pro

All’interno di questa guida all’acquisto dedicata alle migliori action cam 4K troviamo anche la SJCAM SJ8 Pro, un prodotto che offre prestazioni altissime ad un prezzo molto contenuto. Proprio il suo prezzo l’abbiamo inserita tra i dispositivi economici, anche se le prestazioni sono professionali. Il cuore di questa fotocamera è un Sony IMX377 da 12 megapixel affiancato da un processore d’immagine Ambarella H22. Grazie a questi due componenti la risoluzione video che si può raggiungere è di 4K 60fps, una risoluzione che poche action cam riescono a raggiungere, oppure in 1080p a 120fps per video in slow motion di ottima qualità. La qualità dei video non è l’unica caratteristica che mette questa SJCAM alla pari con i modelli professionali più blasonati, sono presenti ben due display: uno nella parte anteriore in bianco e nero che permette di visualizzare le informazioni più importanti e uno nella parte posteriore LCD IPS da 2.33″ touch screen per tutte le classiche operazioni di visualizzazione e impostazioni. La lente grandangolare ha un campo visivo pari a 170° e per eliminare la distorsione dovuta all’obiettivo dispone di uno zoom elettronico 8x. Infine è presente una custodia impermeabile all’interno della confezione, il WiFi per la connessione con i dispositivi mobili e una porta USB Type-C per il trasferimento dei dati e per la ricarica della batteria. Insomma, la SJCAM SJ8 Pro è una delle migliori action cam per quanto riguarda il rapporto prezzo/prestazioni, perfetta per chi non vuole spendere molto ma ha bisogno di grandi prestazioni.

SJCAM SJ8 Pro: la nostra prova

© TechRadar

Il sito TechRadar ha testato a fondo la SJCAM SJ8 Pro per scoprire se si tratta di un prodotto che vale la pena acquistare visto il prezzo a cui viene venduta. Il sensore Sony da 12 megapixel gode di ottima qualità per quanto riguarda soprattutto i video. È infatti possibile registrare in 4K 60fps con una qualità molto buona: i colori sono molto vividi e la nitidezza è ottima. La stabilizzazione funziona su ben 6 assi e si comporta molto bene anche nelle fasi più concitate. Purtroppo non è possibile utilizzarla alla risoluzione massima, ma soltanto fino al 4K 30fps. Anche le foto risultano molto buone con una buona luce ed è possibile scattare sia in JPEG che in RAW. Scegliendo la modalità “vivido” i colori sono ottimi, mentre utilizzando la modalità normale risultano un po’ troppo piatti. Molto buona anche la lente che ha un campo visivo di 170°. Elettronicamente è possibile evitare la distorsione dovuta al grandangolo ed è anche presente uno zoom elettronico 8x, il quale abbassa però la qualità delle immagini.

Il display della SJ8 Pro è molto ampio e di buona qualità. Grazie al touch screen è possibile muoversi nel semplice menù e cambiare le varie impostazioni. Tutte queste operazioni sono possibili anche attraverso uno smartphone utilizzando il WiFi anche con banda 5Ghz per una connessione più veloce. La batteria di questa action cam è da 1200 mAh e permette di registrare circa 90 minuti in 4K 60fps. È ovviamente presente la modalità slow motion che può arrivare a 240fps in 720p oppure a 120fps in 1080p. Il corpo della potente SJCAM non è impermeabile, ma in confezione viene venduta una cover che permette di immergere la fotocamera. Inoltre la confezione comprende molti accessori utili per riprendere le proprie gesta al meglio.

Puoi acquistare SJCAM SJ8 Pro su Amazon o se preferisci su eBay

SJCAM SJ8 Pro
Prezzo consigliato: € 199Prezzo: € 199

Action cam 4K professionali

Yi 4K Plus

Apriamo questa seconda categoria con la Yi 4K Plus, l’evoluzione della Yi 4K che abbiamo visto sopra. Questa nuova versione rispetta le strategie di marketing dell’azienda: ottime caratteristiche ad un prezzo contenuto. Yi 4K Plus integra un sensore Sony IMX377 da 1/2.3″ affiancato al processore d’immagine Ambarella H2. Grazie a questi componenti questa videocamera è in grado di registrare filmati in 4K Ultra HD a 60fps (che scendono a 30fps se si utilizza lo stabilizzatore d’immagine) e scattare foto a 12 megapixel (anche in formato RAW). Inoltre grazie allo schermo retina da 2,2″ è possibile visualizzare le immagini con una risoluzione altissima. Viene venduta con un case impermeabile che permette di immergerla fino a 40 metri ed è dotata di WiFi e intervallometro per realizzare fantastici Time Lapse.

Yi 4K Plus è una action cam con caratteristiche professionali ma che mantiene un prezzo abbastanza contenuto, perfetta se volete registrare filmati di alta qualità senza spendere troppo. Se volete approfondire vi rimandiamo alla nostra recensione di Xiaomi Yi 4K Plus.

Yi 4K Plus: la nostra prova

La Yi 4K Plus è stata la prima action cam ad essere in grado di registrare video con una risoluzione in 4K a 60fps, lasciando però da parte qualche altra piccola specifica. Grazie al processore di ottima qualità questa fotocamera è in grado di restituire immagini molto validi in buone condizioni di luce, sia per quanto riguarda i colori che per quanto riguarda la gamma dinamica. La stabilizzazione elettronica su 3 assi lavora molto bene, anche se fatica in situazioni molto dinamiche. Non è disponibile alla risoluzione massima, ma soltanto fino al 4K a 30fps. Anche il reparto fotografico è molto buono, merito anche dell’ottima lente che può eliminare la distorsione dovuta al grandangolo elettronicamente. Le foto risultano sempre di buona qualità e molte impostazioni di scatto possono essere impostate manualmente. Quando la luce è poca i risultati sono però molto scarsi, in quanto è presente molto rumore digitale che abbassa tantissimo la nitidezza e la qualità delle immagini. Oltre a questo ci sono altre due critiche da fare: è presente in alcuni casi dell’aberrazione cromatica e il salvataggio delle foto RAW è lentissimo.

Molto bene invece il display, il quale ha una buona qualità e un touch screen molto preciso. Anche il WiFi e il Bluetooth lavorano bene per una connessione veloce e stabile con i dispositivi mobili. Un vanto va fatto anche all’autonomia che permette di registrare 85 minuti in 4K 30fps con stabilizzazione disattivata. Purtroppo il corpo di questa camera non è impermeabile, quindi va acquistata a parte la custodia subacquea, però è presente una comodissima USB Type-C. Infine è presente l’ottima modalità time lapse e uno slow motion a 120fps in 1080p Per quest’ultimo si poteva sicuramente fare meglio viste le prestazioni di questa ottima action cam.

Puoi acquistare Yi 4K Plus su Amazon.

Yi 4K Plus
Prezzo consigliato: € 332.17Prezzo: € 332.17

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

GoPro HERO 7 Silver

La GoPro HERO 7 Silver fa parte della nuova serie di action cam presentate dalla casa statunitense. Monta un sensore da 10 megapixel che permette di registrare filmati in 4K a 30fps. Posteriormente integra un display LCD touch screen che permette di muoversi nelle varie impostazioni, consultare la galleria e controllare la scena inquadrata. Grande novità della settima serie di GoPro è la possibilità di registrare video e scattare foto in verticale, perfetto per gli amanti dei social network. È inoltre presente il modulo GPS per registrare dati sulla velocità e sull’altitudine che poi possono essere inseriti come degli adesivi all’interno dei video. È possibile comandare la fotocamera attraverso gli ottimi comandi vocali e scattare ottime foto grazie alla modalità WDR, che permette di catturare foto con colori e fantastici, anche in situazioni di luce e ombre intensi. Infine non manca la modalità slow motion, la stabilizzazione delle immagini, il WiFi e la possibilità di immergere la camera fino a 10 metri di profondità senza l’ausilio di alcuna cover.

GoPro HERO 7 Silver è un’action cam 4K perfetta per chi cerca un prodotto dalle ottime qualità, affidabile e non molto costoso.

GoPro HERO 7 Silver: la nostra prova

La GoPro HERO 7 Silver è l’action cam che si piazza a metà tra il modello entry-level e il modello top, e ci riesce perfettamente. La qualità massima dei video arriva al 4K a 30fps, con prestazioni molto simili alla generazione precedente. Il sensore da 10 megapixel si comporta bene con scene ben illuminate: restituisce colori gradevoli ed ha una gamma dinamica soddisfacente che riesce a compensare bene le zone d’ombra e le zone di alte luci. L’esposizione non è sempre precisa in caso di forte contrasto, ma può essere settata manualmente. La stabilizzazione è la stessa delle generazioni passate: molto buona in condizioni di luce perfetta e con qualche vibrazione di troppo quando la luce non è molta. La lente, uguale per tutta la gamma, ha un punto di vista molto ampio che non può essere modificato ed ha una qualità e un’immersività che mi sono piaciute.

Il display mi è piaciuto, sia per la qualità che per la luminosità. Comodissimo il touch screen, il quale però ha perso qualche tocco di tanto in tanto. Il WiFi e il Bluetooth sono stati impeccabili e mi hanno permesso di comandare la camera da remoto e trasferire i file in modo impeccabile. Ottimo anche il GPS che permette di registrare vari dati da applicare sui video in seguito. La batteria da 1200 mAh mi ha permesso di registrare 1 ora continuativa di video in 4K a 30fps consumando soltanto il 60%, un risultato a mio parere molto buono. Infine ci sono le funzioni specifiche come i time lapse, i controlli vocali e lo slow motion 2x. Funzionano tutti in modo ottimo e non hanno creato alcun problema.

Puoi acquistare GoPro HERO 7 Silver su Amazon o se preferisci su eBay

Garmin VIRB Ultra 30

Garmin VIRB Ultra 30 integra un controllo vocale chiamato Sensory TrulyHandsfree che permette di controllare l’action cam nelle situazioni più difficili. A differenza di GoPro però, questa funzione è disponibile soltanto in inglese per ora, non sappiamo se un giorno ci sarà un supporto italiano. Garmin VIRB Ultra 30 registra video in 4K a 30fps stabilizzati su 3 assi e foto a 12 megapixel ed è dotata della funzione G-Metrix, nota agli utenti Garmin, che permette di aggiungere all’interfaccia dell’action cam (e al filmato definitivo) un HUD completo di informazioni e grafici relativi alla propria performance, come velocità in km, posizione sulla mappa e tanto altro.

È presente un display a colori touchscreen e la possibilità, tramite l’app per iPhone, di effettuare uno streaming live direttamente su YouTube. Il peso è pari a 88 grammi (batteria inclusa) e nella scatola sono presenti diversi accessori come la cover protettiva che la rende impermeabile fino a 40 metri di profondità. Infine non mancano WiFi e Bluetooth per la connessione con dispositivi mobili e il GPS per la geotaggare foto e video.

Garmin VIRB Ultra 30 integra molte funzioni interessanti e delle caratteristiche al top. Se siete alla ricerca di una action cam 4K professionale questa Garmin potrebbe fare al caso vostro.

Puoi acquistare Garmin VIRB Ultra 30 su Amazon o se preferisci su eBay

DJI Osmo Action

La penultima action cam di questa guida è la DJI Osmo Action, la fotocamera sportiva presentata dalla famosa azienda che si colloca sul mercato come la diretta concorrente della GoPro HERO 7 Black. Le prestazioni con la controparte statunitense sono molto simili. È in grado di registrare video in 4K Ultra HD a 60fps con una stabilizzazione fantastica chiamata Rock Steady, può realizzare slow motion fino a 8x che corrispondono a 240fps in Full HD, è dotata della funzione video HDR per una maggiore gamma dinamiche e scatta fotografie fantastiche. Il sensore presente all’interno è un CMOS da 12 megapixel che consente di avere dei risultati professionali in qualunque contesto. Il design è molto simile alla maggior parte delle action cam presenti sul mercato, con un tasto che può essere personalizzato dall’utente e la possibilità di essere immerso fino a 11 metri senza utilizzare accessori. È anche presente la modalità SnapShot che consente di far partire la registrazione di un video semplicemente premendo un tasto anche quando la fotocamera è spenta e dei comandi vocali per scattare una foto o avviare un video semplicemente con la propria voce. La caratteristica più importante è per la presenza di ben due display LCD: uno touch screen nella parte posteriore e uno nella parte anteriore per controllare l’inquadratura quando si scattano selfie o vlog. Ovviamente non mancano le connessioni (Bluetooth WiFi) per connettere la fotocamera con uno smartphone o un tablet.

DJI Osmo Action è la fotocamera sportiva da acquistare se volete prestazioni professionali e cercate qualcosa in più rispetto ad una GoPro, come ad esempio un doppio display LCD e una personalizzazione maggiore.

Puoi acquistare DJI Osmo Action su Amazon o se preferisci su eBay

GoPro HERO 7 Black

GoPro HERO 7 Black è l’action cam 4K più prestante di questa guida. È l’ultima versione della serie HERO arrivata ormai alla settima generazione. Integra un sensore da 12 megapixel e riprende ottime immagini in 4K a ben 60 fps. La fotocamera arriva a 10 metri di profondità senza custodia, già un ottimo risultato, con la custodia opzionale può arrivare invece fino a ben 30 metri. I video con GoPro Hero 7 Black saranno sempre di ottima qualità grazie alla nuovissima stabilizzazione video HyperSmooth, la migliore stabilizzazione mai vista su una fotocamera, secondo l’azienda. Rispetto al modello precedente rimane lo stesso processore GP1, che però su questo modello è stato rivisto, lo schermo LCD touch screen, con una UI tutta nuova, i comandi vocali, il WiFi, il Bluetooth, il GPS e la possibilità di registrare fantastici slow motion in Full HD a 240fps. Infine è possibile registrare time lapse e hyper lapse, grazie alla modalità TimeWarp.

GoPro HERO 7 Black è l’action cam 4K migliore sul mercato. Offre prestazioni top e l’integrazione con tantissimi accessori GoPro che permettono riprese creative e originali. Per informazioni più dettagliate vi rimandiamo alla nostra recensione di GoPro HERO 7 Black.

GoPro HERO 7 Black: la nostra prova

Abbiamo testato l’action cam più prestante della serie HERO 7 di GoPro, per scoprire i suoi punti forti e i suoi punti deboli. La qualità generale è al top: le foto hanno dei colori fantastici e una gamma dinamica molto soddisfacente, soprattutto quando si utilizza la modalità SuperFoto. La nitidezza è molto buona, in quanto non presenta rumore digitale fastidioso nelle zone di ombra e riesce sempre a esporre bene l’immagine. I video sono però il punto forte di questa piccola fotocamera e rappresentano la massima qualità che è possibile raggiungere con un dispositivo di questa tipologia. I video in 4K a 60fps hanno sempre un’ottima qualità, soprattutto se si guarda la stabilizzazione, grazie all’HyperSmooth sviluppato da GoPro. Nelle situazioni più dinamiche la stabilizzazione riesce ad evitare riprese con scossoni, le quali si avvicinano molto ai risultati che è possibile ottenere con un gimbal. Purtroppo in condizioni di bassa luminosità sono comunque evidenti tremolii che abbassano la qualità finale dei filmati.

Ottimo anche il display touch screen che permette di impostare al meglio tutte le impostazioni presenti sulla HERO 7 Black, che non sono poche. Tutti i settaggi sono anche modificabili dall’ottima applicazione per dispositivi mobili, i quali possono essere collegati tramite WiFiBluetooh. La batteria è la stessa presente su tutta la serie, ma in questo caso è removibile, e consente di registrare 95 minuti di video in 1080p a 60fps o 60 minuti in 4K a 60fps.

Le funzioni che offre questo modello sono tantissime: slow motion fino a 8x, GPS per registrare dati sulla velocità, time lapse, profili colore flat per foto e video, streaming live su Facebook e la funzione TimeWarp. Quest’ultima consente di creare degli hyperlapse, cioè dei time lapse con la camera in movimento invece che fissa.

Puoi acquistare GoPro HERO 7 Black su Amazon o se preferisci su eBay

La nostra analisi

Perché fidarti di noi

Ridble è il primo sito in Italia dedicato alle guide all’acquisto per tre motivi: è, innanzitutto, il sito dedicato alle guide all’acquisto più longevo, avendo compiuto 6 anni il 18 febbraio 2019. Inoltre è il primo sito di guide all’acquisto per numero di guide a disposizione: ne offriamo oltre 2000, sempre accessibili per gli utenti. Ridble è, infine, il primo sito in Italia di guide all’acquisto per numero di ordini online generati: sono stati oltre 100.000 quelli effettuati nel 2018.

Sono infatti migliaia i lettori che si sono già fidati di noi per trovare il miglior prodotto per le loro esigenze, ed il perché è semplice: il nostro compito è quello di monitorare e seguire costantemente i prodotti al fine di testarli, analizzarli e confrontarli fra loro per suggerire solo i più degni di nota. La qualità del nostro lavoro è testimoniata dal fatto che il 98% degli utenti che hanno fatto un acquisto attraverso le nostre guide hanno dichiarato di essere rimasti pienamente soddisfatti del prodotto consigliato. Infatti solo il 2% degli utenti ha richiesto il reso del prodotto acquistato tramite una nostra guida. Nel corso di questi anni abbiamo risolto i più disparati dubbi sugli acquisti non solo in Italia, ma affermandoci anche in mercati più complessi e sensibilmente diversi, come quello spagnolo. Possiamo quindi dire che in questi anni abbiamo creato un vero e proprio “metodo Ridble” per consigliare i prodotti da acquistare.

Uno dei cardini di questo modello è rappresentato dalle competenze e conoscenze che i nostri Specialist devono necessariamente arrivare ad avere anche solo per realizzare una guida all’acquisto. Difatti, per diventare Specialist di Ridble è necessario studiare e testare circa 100 prodotti, al fine di dimostrare di essere realmente degni di aiutarvi nelle scelte più difficili. Inoltre ogni Specialist si dedica interamente ad una specifica categoria merceologica, perché non crediamo nei “tuttologhi”: ognuno ha delle aree di competenza, e non scrive di tutto solo per generare traffico.

Ad esempio, come Specialist su Ridble delle action cam, mi occupo di provare tutte le tipologie di fotocamere sportive che vengono rilasciate. Questo lavoro e il mio costante studio del settore mi hanno permesso di conoscere praticamente tutte le action cam presenti sul mercato, dandomi la possibilità di possedere molti modelli di action cam che utilizzo abitualmente per le mie avventure.

Un altro importante fattore del nostro modello è che le nostre guide all’acquisto sono sempre aggiornate. Infatti ogni mese aggiorno personalmente tutte le guide di mia competenza. Potete quindi essere certi che ogni volta che consulterete una nostra guida troverete i migliori prodotti da comprare in quello specifico momento.

A conferma del nostro impegno, vi basti pensare che la nostra competenza in materia di guide all’acquisto è riconosciuta dai brand più importanti al mondo. Siamo, ad esempio, tra i pochi siti al mondo ad aver realizzato una guida all’acquisto direttamente su Amazon Italia.

Come selezioniamo i prodotti

Le action cam che selezioniamo e inseriamo nelle guide all’acquisto sono selezionate attraverso il metodo Ridble, cioè un metodo che è stato sviluppato e perfezionato nel corso degli anni. Si tratta di un modus operandi che si compone di 4 fasi:

Le nuove action cam che vengono presentate tramite comunicati stampa, eventi e molto altro catturano la nostra attenzione soltanto quando vengono ufficializzati dall’azienda. Non siamo interessati a rumors, indiscrezioni o “voci di corridoio” in quanto non fanno parte del nostro metodo.

Non vengono prese in considerazione tutte le action cam presentate dai vari produttori, in quanto ogni dispositivo deve rispettare un requisito fondamentale: l’eleggibilità. Questo significa che soltanto le action cam che possono realmente essere acquistate in Italia (sia online che offline) sono eleggibili dai nostri Specialist per essere inserite all’interno delle nostre guide all’acquisto.

La penultima fase del nostro metodo è la prova. I dispositivi che fanno parte del mondo delle action cam vengono testati dagli Specialist, così da poter dare un giudizio obiettivo sui pro e i contro di ogni singolo prodotto. È grazie a questa fase che riusciamo a constatare quali esigenze ogni prodotto riesce a soddisfare.

La quarta ed ultima fase è la selezione dei dispositivi da inserire all’interno delle nostre guide all’acquisto. Questa fase si ripete ogni mese durante gli aggiornamenti delle nostre guide, quindi lo Specialist una volta a mese dovrà mettere in discussione tutti i prodotti che sono stati selezionati precedentemente, in modo da decidere se aggiungere, rimuovere o sostituire le action cam in base ai test che intanto ha effettuato.

Se vuoi saperne di più del metodo Ridble visita la nostra pagina come lavoriamo.

Test tecnici

Per selezionare i prodotti presenti in questa guida alle migliori action cam 4K ho effettuato dei test tecnici, i quali mi hanno permesso di valutare che ogni prodotto rispettasse dei criteri fondamentali.

Il mio primo test riguarda la qualità video, il criterio più importante quando si cerca un’action cam 4K. Trattandosi di fotocamere sportive che registrano in Ultra HD, le mie prove si concentrano sulla risoluzione massima. Realizzando dei filmati in 4K posso capire i pro e i contro della qualità video. Realizzo clip con riprese in controluce, riprese paesaggistiche con forte contrasto, riprese con cambi di illuminazione e riprese in situazioni di bassa luce. Grazie a questi video posso valutare la gamma dinamica, i colori, eventuale aberrazione cromatica, nitidezza e rumore digitale. Questi test vengono eseguiti in modalità completamente automatica, in quanto, trattandosi di action cam, non sempre si ha la possibilità di cambiare impostazioni, magari perché la fotocamera è montata su un accessorio.

In seguito si passa alle prove per quanto riguarda la stabilizzazione, una caratteristica che testo con delle riprese ben precise. Registro delle clip in auto utilizzando un apposito accessorio e delle clip mentre salgo e scendo delle scale con passo svelto, anche in condizioni di bassa luce. Reputo che si tratti di due metodi molto efficaci per testare questa caratteristica, perché mi permettono di confrontare i video con e senza stabilizzazione. I filmati con stabilizzazione attiva devono essere privi di tremolii che possono dare fastidio e non devono presentare strani effetti dovuti alla stabilizzazione che cerca di rendere le immagini fluidi. In quest’ultimo caso si può assistere ad artefatti che restituiscono una specie di “effetto bolla”, un segno che la stabilizzazione non è delle migliori.

Il terzo test riguarda il display, il quale è ormai presente sulla maggior parte delle action cam ed è fondamentale in alcune situazioni. Per quanto riguarda la qualità del monitor valuto l’illuminazione massima utilizzando il dispositivo sotto la luce diretta del sole, in quanto le action cam vengono utilizzate quasi esclusivamente all’aperto, così da capire se sono presenti forti riflessi e se è possibile vedere impostazioni e inquadratura senza problemi. Inoltre tutte le action cam 4K montano display touch screen, quindi dedico qualche test alla reattività di quest’ultimo muovendomi tra i vari menù, le impostazioni e la galleria. Il touch screen deve rispondere subito ai tocchi e deve essere preciso senza rallentamenti o tocchi che non vengono registrati bene.

Come quarto test effettuo delle prove per quanto riguarda il WiFi, una caratteristica che è ormai presente su tutte le action cam, in quanto è fondamentale. Il test inizia con la connessione della fotocamera al mio smartphone, in modo da capire se l’operazione è semplice e immediata. Ogni brand ha la propria applicazione che è possibile scaricare dallo store del proprio sistema operativo ed è importante scoprire quando sia semplice utilizzare questa app. Quello che vado a valutare è la velocità di connessione, la stabilità della connessione stessa e la velocità con la quale vengono trasferiti i file. Per testare questi criteri mantengo le fotocamere collegate al mio smartphone per molto tempo, così da poter aggiornare eventualmente il software della fotocamera, provare il live view, cambiare le impostazioni della fotocamera e provare a trasferire sia foto che video.

Il penultimo test che vado ad effettuare riguarda l’autonomia. Avere una batteria che permette di registrare video molto lunghi è importante, per questo motivo quello che faccio con le action cam 4K è registrare al massimo della risoluzione un video fin quando la fotocamera non si spegne. Ovviamente parto dalla massima carica, in modo da capire se l’autonomia è sufficiente. In seguito passo a testare l’autonomia anche con risoluzioni minori o disattivando alcune impostazioni che magari non vengono utilizzate molto spesso. Quest’ultimi test mi permettono di fare una stima dell’autonomia in condizioni “normali”, cioè con le impostazioni che maggiormente vengono utilizzate dalla maggior parte degli utenti.

Come ultimo test mi dedico alle prove delle funzioni specifiche e degli accessori. Gli accessori per le action cam sono una caratteristica abbastanza importante, in quanto, trattandosi di fotocamere che si agganciano in posti particolari, permettono di trovare punti di vista per i propri video sempre originali. Gli accessori che quasi sempre sono presenti nelle confezioni delle fotocamere sportive sono le custodie impermeabili e gli agganci adesivi. Le custodie permettono di immergere l’action cam in acqua senza problemi, solitamente anche fino a decine di metri, quindi una volta inserita la fotocamera nella custodia la immergo in acqua per svariati minuti registrando un video, così posso testare che non vi siano problemi. Per quanto riguarda gli agganci adesivi mi accerto che siano di buona qualità e che una volta attaccati su una superficie assicurino un aggancio solido. Le funzioni specifiche invece cambiano da modello a modello: sono queste caratteristiche che maggiormente distinguono i vari modelli delle varie aziende. La funzione che testo su praticamente tutti i modelli e il time lapse, in quanto praticamente tutte le action cam ormai permettono di realizzare questi particolari video. In seguito passo alle funzioni che invece sono esclusive per modello, le quali possono riguardare slow motion, funzioni video particolari o connessioni come GPS e molto altro.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Carlo Carlino tramite i commenti.