Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Acer Predator X35

Acer Predator X35

di Matteo Gobbiaggiornato il 21 settembre 2018
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su Acer Predator X35 presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 16 Ottobre 2019.
Quando arriverà Acer Predator X35 in Italia?

Acer Predator X35 news su prezzo e data uscita in Italia

Il monitor da gaming Acer Predator X35 non è attualmente disponibile e, vista la quantità di tempo che è passata, con tutta probabilità non arriverà mai nel mercato italiano.

5 marzo 2018
Ecco la scheda tecnica parlata di Acer Predator X35

Acer Predator X35 news e caratteristiche ufficiali

Il mondo dei pannelli pensati per l’ambiente PC Gaming negli ultimi mesi sta vivendo un periodo di grande innovazione. La spinta dietro questo fenomeno è chiaramente da ricondurre al passaggio di paradigma dal classico pannello 1920 x 1080 in formato 16:9 al ben più prestante monitor 21:9 con risoluzione 3440 x 1440. In questo mercato emergente uno dei migliori della categoria sarà sicuramente Acer Predator X35, vantando specifiche ottime ed il supporto a diverse tecnologie davvero interessanti.

Le dimensioni del pannello ricurvo si assestano a 35″, come suggerisce il nome Acer Predator X35, ed in concomitanza con la risoluzione UWQHD (3440 x 1440, appunto) rende il prodotto estremamente intrigante per il mondo del gaming. La frequenza di refresh è di ben 200 Hz, una delle migliori in assoluto, ed il tempo di risposta si assesta a 4 ms.

Per quanto riguarda le tecnologie supportate, invece, troviamo il tanto amato Nvidia G-Sync ma anche tecnologie proprietarie come Acer HDR Ultra e Quantum Dot, migliorando sensibilmente la resa qualitativa dei colori e del contrasto del pannello. La retro-illuminazione è gestita da LED ed è divisa in 512 zone, così da illuminare solamente le zone necessarie ed offrire una luminosità dinamica, e la presenza del Predator GameView offrirà ai giocatori otto modalità diverse per ottimizzare la resa visiva dell’immagine. Un’altra grande aggiunta che aiuta a rendere Acer Predator X35 uno dei migliori monitor da gaming mostrati finora è la tecnologia Acer BlueLightShield, permettendo di ridurre le emissioni di luce blu selezionando quattro diversi filtri attraverso il menu OSD.

Sul fronte estetico, infine, il prodotto presenta un design nettamente in linea con quanto già visto negli ultimi anni da Acer. La base è sottile ma robusta ma non troppo ingombrante (a quello ci pensa già l’immenso pannello da 35″) e permetterà ai giocatori di regolare ampiamente la posizione dello schermo. Il posizionamento dello schermo è ben regolabile orizzontalmente e verticalmente ma grazie all’ampia visione angolare dello schermo ricurvo (fino a 178°) non sarà necessario faticare per trovare la regolazione ideale.

5 marzo 2018
La nostra anteprima del monitor Acer Predator X35 ad IFA 2017

Acer Predator X35 anteprima IFA 2017: impatto potente, ma poco approfondito

Il contatto diretto con il nuovo Acer Predator X35 portava con sé grandi aspettative dopo la presentazione della conferenza stampa tenuta da Acer. In un primo momento, infatti, abbiamo potuto osservare il nuovo prodotto in maniera sostanzialmente passiva, dato che il monitor non era stato collegato a nessuna unità per poterne studiare l’effettivo funzionamento.

Da questo punto di vista abbiamo comunque potuto apprezzarne immediatamente il design, con le linee che in gran parte riprendono quelle classiche degli ultimi prodotti della linea Predator. Parliamo, dunque, di un prodotto che appare sin da subito molto aggressivo e pronto ad offrire le massime prestazioni in qualsiasi contesto. Alle spalle del pannello curvo da 35″ troviamo una scocca removibile che lascia spazio ai collegamenti del monitor, disponibili tramite HDMI e DisplayPort, entrambi con output e input UWQHD con refrash rate massimo di 200Hz.

Anche dal punto di vista dell’adattamento, Acer Predator X35 offre due carrelli per il posizionamento libero sia in verticale, sia per quanto riguarda l’inclinazione in base alle proprie esigenze. Ovviamente, per quanto riguarda le prestazioni pure del prodotto, una volta acceso abbiamo immediatamente percepito l’immediatezza e la fluidità, garantite non solo dall’altissimo refrash rate e dalla latenza quasi inesistente, ma anche grazie all’integrazione della tecnologia Nvidia G-Sync per l’automazione della sincronia verticale, tale da non pesare ulteriormente sull’hardware del nostro PC.

Nonostante la prima ottima impressione, in ogni caso, Acer Predator X35 si è presentato a noi senza una demo o un titolo giocabile che potesse veramente mettere alla prova le sue incredibili possibilità. Una prima prova, dunque, che dovrà essere necessariamente essere rimandata ad un esame più approfondito in futuro.

5 settembre 2017