Installare Windows 8 e 8.1: la guida completa per tutti i PC

Difficoltà ad installare WIndows 8 o Windows 8.1 sul vostro PC? Desiderate supporto per qualche particolare passaggio? Ecco la guida completa che fa al caso vostro

installare windows 8

Se siete utenti alle prime armi e avete qualche difficoltà ad installare Windows 8 o 8.1, siete finiti nel posto giusto. Il sistema operativo di Microsoft si rivoluziona lo scorso anno con l’arrivo dell’interfaccia Metro, pensata per raccogliere applicazioni presenti sullo Store (altra novità), le relative Live Tile, e i vari programmi preferiti. Siete stati convinti dalle sue capacità? Le caratteristiche di Windows 8.1 hanno saputo sorprendervi? Allora vediamo in pochi passi semplici come installarlo su PC.

Requisiti: l’occorrente necessario

  • Un’ora circa del vostro tempo
  • Un disco di installazione o una pennetta USB
  • Un computer compatibile
  • Un hard disk per salvare i vostri dati (opzionale)

Preparazione: prima di cominciare

Prima di cominciare con l’installazione, vediamo quali sono le mansioni necessarie per portare a termine la pratica nel modo più efficiente possibile. Per prima cosa dovete ovviamente reperire un disco di installazione o un’immagine eseguibile di Windows. Precisiamo che in questo articolo non troverete nessun link per effettuare il download del sistema operativo: Ridble si schiera contro la pirateria.

Se disponete di un’immagine originale associata ad un codice key valido (di solito si trovano sul programma Dreamspark se siete studenti), e non volete/potete utilizzare un supporto ottico DVD, la soluzione è quella di utilizzare una pennetta USB come sorgente eseguibile del sistema operativo. Tale pratica, ci teniamo a precisare, è valida solo per i computer non troppo arretrati, i quali dispongono all’interno del BIOS la voce per avviare in boot un software via USB. Per i computer più arretrati invece (soprattutto quelli da scrivania) vi consigliamo di scegliere l’installazione via DVD, ampiamente supportata dalle schede madri.

Installare Windows 8 su penna USB

Per creare un disco d’installazione di Windows 8 (ma anche Windows 8.1 o Windows 7) non è necessario utilizzare obbligatoriamente un disco vergine. Basta infatti, disporre di un hard disk esterno o di una penna USB. Tale supporto può in sostanza “fingersi” un DVD di installazione, e consentire la pratica direttamente tramite porta USB.

Creare un disco Windows 8 su USB non è una cosa affatto difficile, anzi. Sul web sono davvero molteplici le guide che aiutano a portare a termine l’operazione, spesso con tanti passaggi complicati e col supporto di software poco avvezzi all’utilizzo per utenti poco esperti. Lo strumento utile ce lo fornisce direttamente Microsoft, ed è Windows 7 USB/DVD Download tool. Nonostante il nome, esso è pienamente compatibile su PC Windows anche per installare Windows 8. Se siete su Mac dovete invece ricorrere a tool diversi, come BootCamp.

installare windows 8

Passiamo ai passaggi precisi, sebbene il tool di installazione Windows 7 USB/DVD Download tool sia davvero molto semplice.

  1. Scaricate lo strumento dal link sovrastante e installarlo
  2. Avviatelo e selezionate tramite il menu l’ISO originale di Windows 8
  3. Selezionate l’opzione “USB” (lo strumento può anche masterizzare l’immagine su un DVD vergine)
  4. Selezionate la penna USB che sarà automaticamente formattata e riceverà i file utili per l’installazione di Windows 8 (requisito minimo: 4 GB di storage)

Portando a buon fine la pratica, siete pronti per avviare il boot d’installazione.

Salvataggio dei dati

Per effettuare un’installazione pulita che però non comporta la perdita di tutti i dati contenuti all’interno del computer, vi consigliamo di dedicare un po’ del vostro tempo a salvare manualmente i file di cui non potete fare a meno, solitamente foto, video, musica e documenti vari. Portare a termine l’operazione è davvero molto semplice: basta disporre di un hard disk esterno (qui ve ne consigliamo qualcuno a prezzo particolarmente vantaggioso), di una seconda partizione, oppure di un servizio di clouding.

Munitevi di pazienza e trasferite su un disco diverso da quello solitamente indicato con la lettera “C” tutti i file che volete riportare sul vostro computer dotato di Windows 8. Tali dati, a installazione completata, potranno essere riversati dove meglio ritenete per essere utilizzati. Se non avete grosse quantità di dati da salvaguardare, vi consigliamo di utilizzare uno dei servizi di clouding in voga, come ad esempio Copy. I dati nel cloud, oltre ad essere archiviati, saranno disponibili online da qualsiasi altro elaboratore dotato di connessione ad internet, e al sicuro da eventuali formattazioni/malfunzionamenti del disco.

Un’altra alternativa è quella di trasferire i dati tramite rete. Microsoft ha infatti stretto una partnership con Laplink, software house di PCmover. Questo tool è in grado di mettere a disposizione su rete i dati di un vecchio PC su uno nuovo, e vi permetterà ad esempio di spostare i vostri dati su un secondo computer, per poi ritrasferirli su quello che aggiornerete o sul quale installerete Windows 8.1. La soluzione è stata ampiamente illustrata nel nostro articolo dedicato al passaggio da Windows XP a Windows 8.1, dategli un’occhiata.

Set del boot

Siamo pronti per partire con l’installazione. Questa, in versione pulita, si fa normalmente mediante procedura da bootstrap. Vi sconsigliamo infatti di installare Windows 8 senza formattare il computer, poiché potrebbero nascere facili incongruenze tra i vari file, e la presenza di virus potrebbe non soddisfare la probabile motivazione primaria per cui vi trovate in questa guida, ovvero quella di avere un computer con un sistema operativo stabile e che funziona al meglio.

installare windows 8Il set del boot è un’operazione che, in pillole, serve per indicare al vostro computer di non dovere più avviare il software presente sul disco C, bensì quello presente sul DVD o sulla penna USB di installazione. Per fare ciò è necessario spegnere il computer, avviarlo, e prestare molta attenzione al testo che appare in sovraimpressione sul margine inferiore del display. Qui solitamente troviamo voci in inglese che, a seconda della scheda madre, comunicano il tasto da premere prima che il sistema operativo venga avviato per eseguire determinate operazioni (come quella del set del boot).

Non possiamo dare quindi darvi un comando standard per far sì che entriate all’interno del menu di boot. Fate attenzione alla valanga di scritte bianche su sfondo nero che appaiono appena avviate il vostro PC, e cercate di scorgere quale tasto è in grado di portarvi alla scelta della sorgente su cui effettuare il bootstrap. Una volta individuato il tasto, ed entrati in tale modalità, sarà necessario selezionare quale periferica primaria usare, nello specifico il lettore DVD se avete un disco di Windows, o la penna USB se avete scelto l’opzione su memoria esterna. Selezionata la voce, solitamente confermata mediante il tasto “Invio”, il PC dovrebbe riavviarsi, andando a caricare il contenuto del DVD o della pennetta, e avviando l’installazione.

Installare Windows 8 o 8.1

Settato il boot, si procede con la vera e propria installazione di Windows 8 o 8.1. Una volta che il DVD o la memoria esterna viene scelta dal PC per avviare il software, apparirà sul display una frase che dovrebbe espressamente dire “Premere un tasto per avviare da CD-ROM o DVD-ROM…“.

Premendo un tasto sulla tastiera, l’installazione si avvierà. Dopo un paio di minuti di caricamento, ecco che arriviamo alla prima schermata per la selezione del linguaggio nei testi, nelle date e negli orari, e nel layout di tastiera. Dovete ovviamente scegliere per tutte e tre le voci il valore “Italiano” e proseguire mediante il tasto “Avanti”. Apparirà quindi una nuova schermata dove dovrete cliccare sul grande tasto “Installa“.

installare windows 8

Momento più delicato: Windows vuole sapere il codice seriale associato alla vostra copia. Inserito nel campo apposito potete proseguire, e accettare le successive condizioni di licenza. “Che tipo di installazione vuoi eseguire?”, il sistema operativo fa questa domanda dopo aver verificato che il seriale inserito è quello esatto. Per un’installazione pulita, come già detto, dovrete scegliere l’opzione “Personalizzata“. Utilizzate “Aggiorna” solo quando avete un computer molto snello e formattato o in possesso da poco.

Qui verranno a questo punto mostrate le varie partizioni del disco rigido presenti, solitamente due: una dove è contenuta il sistema operativo da sostituire, e una nettamente più piccola (dai 100 MB fino ai 750 MB) riservata per il sistema, da non toccare. Cliccate sulla partizione più grande, ovvero quella contenente l’attuale Windows da sostituire con il nuovo Windows 8 in versione pulita, e scegliete poi l’opzione “Formatta“. L’azione conseguirà la cancellazione di tutti i dati contenuti in quella partizione, quindi pensate bene prima di portarla a termine poiché se non avete salvato qualche dato utile, andrà perso. In automatico il sistema provvederà a copiare i file utili e a ultimare l’installazione, riavviando poi il computer.

installare windows 8 installare windows 8

Al riavvio, fate attenzione, dovete settare ancora una volta il boot, questa volta scegliendo come periferica l’hard disk dove è presente ormai il nuovo Windows 8 da configurare. Tenete ben presente la cosa poiché, riavviato il computer, potreste incappare nell’errore di distrazione di avviare ancora il DVD o la memoria d’installazione.

Cambiato il boot, Windows 8 vi chiederà qualche altro minuto d’attesa per avviare la configurazione iniziale, la quale dovrà essere ultimata per avere accesso finalmente al vostro PC dotato del nuovo software. Data l’estrema facilità nel portare a buon fine tale operazione (si tratta di inserire un nome, una password, selezionare una rete Wi-Fi, ecc.) omettiamo questa parte della guida. Ultimata l’installazione, se desiderate, potete riversare i file salvati direttamente sul PC appena configurato.

 

N.B. Parte della grafica o dei testi presenti all’interno di tale guida potrebbe cambiare leggermente in base alle varie versioni di Windows presenti (vedi Windows 8, Windows 8 Pro, Windows 8 Enterprise, Windows 8.1, ecc.). Il procedimento è però identico.

Aggiornamento da Windows 7, Vista o XP

Se volete seguire una procedura avanzata e rapida per l’aggiornamento del vostro computer mediante una licenza “Update edition pensata per chi dispone già di un prodotto Windows, allora è possibile seguire un’altra strada, ovvero quella di sfruttare due strumenti predisposti da Microsoft appositamente per Windows 8 e Windows 8.1. Scegliete quello che fa al caso vostro, avviatelo, e inserite al suo interno il codice key presente all’interno della confezione.

installare windows 8

Fatto ciò, il computer porterà a termine una procedura di aggiornamento automatica che sostituirà i file necessari al funzionamento di Windows con quelli nuovi, senza cancellare il contenuto della vostra partizione, e senza perdere quindi alcun dato. Ribadiamo che consigliamo tale procedura solo a chi dispone di un computer non soggetto a rallentamenti e/o malfunzionamenti. Tutti gli altri possono portare a buon fine la procedura di aggiornamento pulita mediante l’installazione da DVD illustrata nel precedente capitolo.

 

Articolo aggiornato al 25/04/2014

Claudio Carelli

Iscriviti alla newsletter!

4 pensieri su “Nokia Lumia 930: un top di gamma senza compromessi

  1. Salve ragazzi,questo terminale sembra davvero perfetto e funzionante alla grande in ogni suo aspetto inoltre con le nuove features wp sembra aver colmato del tutto le funzionalita' che mancavano rispetto gli altri 2 os principali.
    L'unico dubbio appunto che mo frena sono le apps.sento dire che ormai le principali ci sono tutte ma funzionano davvero cosi peggio rispetto android e ios? Grazie

  2. Purtroppo, in parte sì. Molte applicazioni non sono ancora al livello di quelle Android e iOS (client Facebook, Twitter, Telegram, Instagram per fare alcuni nomi) ma la situazione è decisamente migliorata rispetto a qualche mese fa.

  3. Massimiliano Laritonda Whatsapp se la cava dopo gli ultimi update, nessun problema per Evernote. TripAdvisor mi sembrava funzionasse discretamente (lo uso molto poco), non saprei per Around Me – dovrei provare sinceramente.

    Ancora assenti EuroSport e Dropbox, sì, ma per il secondo sono disponibili client di terze parti – oppure ci si può affidare all'ottimo OneDrive.

Lascia un Commento